alimentazione bambini

Ogni genitore, sin dallo svezzamento, si domanda qual è la corretta alimentazione per i bambini, quali cibi garantiscono una buona salute fisica e come si può abituare il bimbo a mangiare bene e in modo sano.

L’alimentazione, che influisce sempre sul benessere fisico, nei bimbi è particolarmente importante perché determina e condiziona la crescita del corpo e lo sviluppo delle funzioni intellettive.

L’ alimentazione corretta per i bambini impone ai genitori delle regole da seguire nella selezione e nella preparazione dei cibi.

Regole fondamentali in una corretta alimentazione per i bambini

Durante l’arco della giornata i bambini devono mangiare 3 porzioni di frutta e 2 di verdura, è questa la regola delle 5 porzioni quotidiane di frutta e verdura.

La frutta, possibilmente di stagione, biologica e preferibilmente a chilometro zero (come garanzia di freschezza), dovrebbe essere consumata alla fine dei pasti principali e a merenda. Qualunque frutto rappresenta la migliore merenda ed il miglior spezza fame che si possa offrire ai bambini.

Alcuni frutti posso essere consumati anche con la buccia ed è addirittura auspicabile che non vengano mondati perché le bucce sono ricche di fibre che puliscono l’intestino e ne facilitano la regolare funzionalità.

I bambini non devono mangiare cibi salati.Alimentazione dei bambini

Il sale insaporisce i cibi ma non fa bene: un eccesso di sale influisce negativamente sul sistema cardiocircolatorio, crea un’assuefazione al gusto forte e copre i sapori del cibo inibendo nel bambino il suo processo naturale di scoperta del cibo.

Il sale non è il solo insaporitore possibile. Per esempio danno sapore le erbe aromatiche che nei piatti dei bambini vanno aggiunte fresche e a fine cottura; da sapore l’aglio e la cipolla; da sapore un cucchio di formaggio grattugiato o un formaggino sciolto nella minestrina.

I bambini devono avere un alimentazione quanto più possibile varia.

Il pesce va consumato almeno due volte alla settimana; l’uovo deve entrare a pieno diritto nell’alimentazione dei piccoli e deve essere offerto al piccolo una volta alla settimana; alle carni rosse vanno preferite quelle bianche e oltre al latte il bambino deve imparare ad apprezzare yogurt e latticini; i carboidrati sono alleati essenziali della crescita dei bimbi ma è indispensabile selezionare i carboidrati buoni come pasta e cereali capaci di fornire energia al fisico senza aggravare il sistema digerente ed anzi coadiuvando le funzioni intestinali.

alimentazione dei bambini Nell’alimentazione dei bambini è consigliabile evitare l’eccessivo consumo di zuccheri bianchi.

Il cucchiaino di zucchero  può essere sostituito dal miele che oltre ad essere un potente dolcificante è anche un antibiotico naturale ed un naturale antibatterico

Per l’alimentazione del bambino è consigliabile prediligere cotture leggere a vapore o a bagnomaria;  vanno assolutamente evitati i fritti ed è opportuno misurare il condimento preferendo l’olio extravergine di oliva al burro.

Consigli pratici per insegnare ai bambini a magiare tutto

Il cibo dovrebbe sempre apparire agli occhi del piccolo come una gioiosa scoperta.

Per stimolare la curiosità del bimbo e aiutarlo a fare amicizia col cibo, è consigliabile presentare le pietanze  in tavola senza imporre il piatto dinnanzi al bimbo e sarebbe inoltre auspicabile che la famiglia mangiasse insieme proponendo il pasto come un momento di condivisione.

I genitori spesso ritengono che il gusto sia innato, non orientabile né modificabile. Il gusto invece corrisponde alla capacità del piccolo di trarre piacere dal cibo ed in questo senso parte da un’esplorazione che il bimbo deve fare saggiando e sperimentando diversi alimenti. Non è un caso che i bimbi piccoli e piccolissimi giochino col cibo e nemmeno è casuale che i genitori siano felici di consentirglielo.

I bambini infatti imparano a mangiare tutto giocando con gli alimenti. La prima alimentazione del bambino è dunque scoperta e presa di coscienza del cibo.

alimentazione bambiniUn aspetto attraente dell’alimentazione è certamente la sua preparazione, coinvolgere i bambini nella organizzazione dei pasti anche cucinando insieme ai piccoli chef è il miglior modo per stimolare la curiosità alimentare dei più piccini .

In conclusione l’alimentazione non si riduce solo all’atto di mangiare, l’alimentazione corretta per i bambini si colloca in un processo di crescita e sviluppo che i genitori hanno il compito di guidare seguendo corrette regole alimentari e educando il piccolo all’amore per il cibo.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento