Serenità: Vedere le cose in modo Giusto

Ti sei mai chiesto perché alcune persone non sono d’accordo con l’opinione di altri?

Perché i politici a volte litigano tra di loro se tutti in fondo vogliono il benessere dei cittadini?

Perché a volte il marito vuole un’educazione per i propri figli e la moglie ne vuole un’altra?

Insomma alla fine perché 100 persone diverse pensano in 100 modi diversi?

E soprattutto qual è il Giusto modo di Vedere le cose?

Qual è la Visione Perfetta o Ottimale della Realtà?

Per comprendere meglio cosa si intende per Visone della realtà facciamo un esempio pratico.

Immaginiamo che una persona che chiameremo Mario, nella sua vita abbia avuto queste esperienze:

–       Ha avuto due sorelle, una che coccolava e trattava bene, l’altra che trattava con distacco e pretendeva tanto da lei.

–       Poi ha salvato la vita ad una persona in difficoltà

–       Da giovane è capitato in una rissa e cercando di difendersi ha rotto il naso ad un’altra persona

–       Ha tradito la moglie

–       Ha adottato un bambino

–       Da ragazzo ha fumato sigarette ed assunto droga

–       Sia una persona devota e prega spesso

–       Il primo lavoro che ha trovato non gli piaceva, si comportava male coi colleghi e non dava il meglio di sè

–       Nel suo attuale lavoro dà il massimo, và d’accordo coi colleghi ed è un esperto del suo settore

–       Da giovane essendo povero si vestiva male ed era trasandato ed aggressivo

–       Oggi è sempre elegante e gentile

Fermiamoci qui, anche se potrei andare avanti parlando delle altre esperienze di questa persona ipotetica che chiameremo Mario per praticità.

Quello che voglio farti notare ora è “Come viene visto Mario dalle persone che l’hanno conosciuto?”

La sorella che veniva coccolata dirà che è un fratello straordinario, esemplare.

La sorella che venne trattata con distacco dirà che Mario non sa amare nemmeno le persone care.

Per la persona a cui ha rotto il naso, sarà probabilmente ricordato con antipatia, con avversione, visto che gli ha lasciato un brutto segno sul viso.

La moglie sicuramente ne parlerà male perché è stata tradita da lui.

La madre del bimbo da lui adottato e le suore dell’istituto dove è andato a prenderlo lo guarderanno con ammirazione.

Le persone che lo hanno visto fumare e drogarsi da giovane diranno che si lascia andare e non ha autocontrollo.

Le persone che in Chiesa lo vedono spesso pregare, penseranno che è un devoto ed una persona da imitare.

Per la persona che gli ha salvato la vita sarà un eroe.

I colleghi del suo primo lavoro penseranno che è un fannullone e non riuscirà mai nella vita lavorativa.

I colleghi dell’attuale lavoro lo ammirano e ne parlano benissimo.

Coloro che lo hanno conosciuto solo da giovane ne parleranno male dicendo che è un tipo trasandato e spesso aggressivo.

Coloro che lo hanno conosciuto oggi diranno che è gentile, elegante, quindi da prendere come modello.

Infine per i suoi genitori sarà sempre la persona più buona ed importante della propria vita.

Per i propri figli è un ottimo papà.

Posso andare avanti per ore, ma penso di averti chiarito cosa intendo per “Vedere in modo personale la realtà”, che può essere un punto di vista nei confronti di una persona che conosciamo o che “pensiamo di conoscere”, può essere un modo di vedere le situazioni della vita, le esperienze che viviamo, le cose che accadono, le Relazioni con la nostra Famiglia, con gli amici, con le altre persone, ecc.

Tutte le Esperienze, le Relazioni, le Situazioni, le Persone con cui veniamo in contatto giorno dopo giorno vengono da noi viste e vissute in modo Personale, Unico, e ci facciamo delle Opinioni su tutto e tutti in base ai nostri filtri Personali (per approfondimenti sui “filtri personali”leggi i libri sulla pnl di Richard Bandler, John Grinder, Tony Robbins, ed altri) che sono i nostri 5 sensi, le Credenze personali, la cultura da cui proveniamo , i Valori che abbiamo, ciò che ci sembra Giusto e ciò che ci sembra sbagliato, i nostri stati d’animo,

ed altro.

Questi filtri lasciano passare alcuni elementi ed aspetti del mondo che percepiamo e ne cancellano altri, così una situazione o una esperienza ci trasmettono una Percezione particolare mentre la stessa situazione o la stessa esperienza vengono percepite in modo diverso da altri individui.

Ma allora se una stessa persona viene vista dagli altri in mille o infiniti modi diversi, qual è la Verità di quella persona?

Qual’ è la sua Realtà?

Qual è il suo vero volto?

E qual è il modo Migliore di percepire noi stessi, le altre persone e l’ambiente attorno a noi?

Qual è la Giusta Visione da adottare nella vita?

Affinchè la nostra Visione personale si avvicini alla realtà a 360 gradi, nel Migliore dei modi, dobbiamo tenere presente questi fattori o elementi di riferimento:

–       Conoscere più aspetti possibili di una persona. Se noi ci basiamo su un solo comportamento, l’immagine che avremo di lui/lei sarà sempre povera, incompleta.

Mentre se ne conosciamo a fondo: azioni, comportamenti, modi di relazionarsi, pensieri, ideali, credenze, esperienze, modi di reagire, aspetti caratteriali, ed altro, la nostra immagine di lui/lei si avvicinerà a quella reale. Quindi più aspetti ed elementi di quella persona o di quella situazione sappiamo e più la nostra conoscenza sarà completa.

–       Il fattore tempo. Anche il tempo ha la sua importanza: se noi conosciamo una persona e la frequentiamo poco o solo in un determinato ambiente, ad esempio solo in ambiente lavorativo, senza avere la minima idea di come si comporta in altri settori della vita, avremo ancora una volta una conoscenza insufficiente di questa persona.

Inoltre noi possiamo vedere una stessa situazione o persona in modo differente col passare del tempo, ad esempio se da piccoli abbiamo visto l’atterraggio sulla luna, avremo avuto una immagine diversa da quando la elaboriamo da adulti, per l’importanza che ha avuto per l’umanità ed il significato che assume nella storia. Una musica complessa ed elaborata come il free jazz, da piccoli ci darà un’emozione e da grandi un’altra perché la capiremo di più e la sentiremo in modo diverso

–       Vedere la stessa situazione da più punti di vista: quando un’esperienza o un comportamento di una persona vengono visti in modi diversi da più punti di riferimento, avremo una maggior conoscenza e precisione di quel comportamento e della persona che l’ha attuato. Mettersi sempre nei panni dell’altro come si suol dire è Sempre Utile per capire una persona e per arricchire il nostro bagaglio di conoscenze

–       La cultura da cui proveniamo: ogni cultura produce degli insegnamenti che vengono assorbiti dalle persone di cui ne fanno parte, ed anche attraverso questi filtri culturali osserviamo le cose che accadono e le valutiamo, gli diamo un Significato, ci danno un’Emozione particolare

–       I Valori che abbiamo: i Valori che abbiamo assorbito dai nostri genitori sin da piccoli, o da altre figure importanti della nostra vita avranno un peso nell’immagine che ci facciamo della vita stessa e delle esperienze che viviamo

–       Le Credenze: quello in cui Crediamo fermamente influenzerà notevolmente tutto ciò che ci accade nella vita.

Quindi per il momento pensate a quanti Modi diversi ci sono di Percepire la Realtà Interiore e quella che ci circonda, avere questo Pensiero è Liberatorio e ci permette di Aprirci verso nuovi Modi di Osservare la vita e verso le persone che sono diverse e nello stesso tempo uguali a noi, sia del nostro paese che di altre nazioni.

Fine prima parte

Dott. Rolando Tavolieri

5 Commenti

Lascia un commento
  • Roberta Cannone Ashan

    Massimiliano caro, invece Ti dovrebbero dare il Nobel, hai proprio ragione
    la Conoscenza, la Comprensione, la Compassione sono il traguardo delle
    Anime Nobili, che alla fin fine nel mondo non sono la maggioranza, e pri-
    ma di maturare queste virtu’ privilegio ( se l’ Anima e’ pronta) nel frattempo
    c’e da affrontare tanta di quella fatica e sofferenza in mezzo a questi
    ignoranti per non dire incivili, che le spiegazioni dei formatori non servono
    a molto, sono troppo semplicistiche, perche’ in effetti, chi si salva, e ne
    esce incolume e rafforzato si puo’ dire, per aver sopravvissuto a tanta
    esclusione e fatica e dolore, continuando comunque a lavorare su se stesso
    contro tutto e tutti, un vero Miracolato. Tutti avranno le loro ragioni,
    ma fuggire e’ meglio che morire. A Te ci devi pensare da solo.

    Rispondi
  • Josaya

    Articolo fantastico… ecco perchè è così importante non giudicare! Primo perchè ci riempie personalmente di energia negativa che in qualche modo si manifesterà nella nostra realtà, secondo perchè non siamo mai per nessuna ragine in grado di farlo, Come ben evidenziato dall’articolo!
    “Ognuno di noi crea la propria storia dal suo specifico punto di vista. Ma perchè imporre agli altri la nostra storia se non è oggettivament vera? Se lo capisci non hai più bisogno di difendere ciò in cui credi. Non è importante avere ragione e pensare che gli altri abbiano torto. Considera tutti come artisti, come cantastorie. Sai che tutto ciò in cui credono è solo il loro punto di vista. Non ha niente a che vedere con te” (Don Miguel Ruiz – La voce della conoscenza) Come tutto quello in cui credo io dipende dal mio punto di vista e non ha niente a che vedre con gli altri, che se la pensano diversamente da me fanno benissimo a farlo e io non ho da crucciarmi per spiegare loro che sbagliano…

    Rispondi
  • Rolando

    Ciao Massimiliano,
    se pensi che gli altri vedono sempre le cose diversamete da te, generalizzi, perchè troverai sicuramente qualcuno che vede le cose come te, che ha gli stessi tuoi progetti, che ama le stesse cose, che ha una visione simile alla tua, ma se anche fosse che gli altri come dici tu non vedono, non riescono a sentire le cose che tu percepisci, invece di abbatterti cosi, potresti aiutarli a comprendere, chi ce la fa bene, gli altri hanno fatto la loro scelta, ognuno ha il proprio libero arbitrio.
    Inoltre ricordati che puoi incontrare alcune persone che percepiscono la vita in modo più profondo di te, più complesso, più articolato, da loro puoi prendere esempio non trovi?
    Coloro che hanno un’alta Visione della vita può Aiutare gli altri, Consigliarli e Guidarli non trovi?
    Un cordiale saluto
    Rolando

    Rispondi
  • massimiliano

    Condivido molto questo articolo.
    Ma quando la visione della vita diventa troppo ricca e complessa è difficile vivere.
    Mi spiego: quando ogni singolo comportamento umano ha significato per chi lo percepisce diventa difficile ogni decisione,la vita ha poco significato,o ne ha troppo,ti rendi conto che la gente ha una visione limitata delle cose e questo ti rende difficile se non impossibile integrarti.Tutti ti vedono come una persona “sbagliata” ma ti rendi conto che è impossibile spiegare i colori a un cieco.Ti vedono come egoista quando non lo sei,indolente e senza motivazioni.Ma ripeto quando capisci,parli,e questo crea disagio,perchè la gente non vuole vedere,vedere a volte è duro e sconveniente.é difficile vivere quando ti rendi conto che la vita non’ha significato se non quello che tu accontentandoti le attribuisci,il problema è che se te ne rendi conto,ti accorgi che da quando nasci non sei altro che un condannato a morte.
    Finisco ma potri continuare.
    cordiali saluti Massimiliano

    Rispondi
  • Marco

    Grazie Rolando,

    un articolo complesso, anche se allo stesso tempo è un rimando alla semplicità, nel senso che, se riusciamo ad astrarci dai nostri condizionamenti culturali, sociali e personali,

    possiamo vedere le cose da un angolatura chiarificata, “scremata” da quelle superficialità che appunto impediscono una corretta visione,

    a presto e una buona giornata,
    Marco

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento