Si parla molto di credenze autolimitanti, di decisioni da prendere, io stessso ho scritto sulla differenza tra un devo ed un dovrei. Ma come fare a comprendere velocemente cosa c’è dietro ad un blocco? Come scoprire perchè alcune azioni ci sembrano veramente difficili da mettere in campo?

Il segreto è contenuto nelle nostre metafore.

Ogni volta che spieghiamo o comunichiamo un concetto collegandolo a qualcos’altro usiamo una metafora. La nostra familiarità con una delle due cose, ci fa comprendere anche l’altra. Quindi, sono delle associazioni e sono il metodo principale attraverso il quale impariamo nuove cose. La metafora è un mezzo per farci vedere che una cosa che non capiamo è simile a una cosa che invece conosciamo, ci aiuta a fare un collegamento.

Allora, quando qualcosa ci blocca o ci fa sentire veramente male, dobbiamo fare attenzione a quale metafora stiamo utilizzando per descrivere quello che stiamo provando o quello che ci sta succedendo. Scopriremo di usare una metafora che intensifica in modo negativo le nostre sensazioni. Ogni volta che usiamo frasi del tipo “mi sento come…” oppure “questo è come…”, la particella “come” è spesso la leva che fa scattare la metafora.

Dietro una metafora, si nascondono regole, idee, credenze, nozioni preconcette. Se io dicessi “la vita è come una sfida continua”, come influirà questo sul mio modo di vedere la vita? Sul mio modo di agire? Potrei dire “non ci si può permettere di rilassarsi” oppure “è eccitante”, molto dipenderà anche dal significato che darò alla parola sfida.

Ora vorrei coinvolgerti in un gioco che potrà esserti davvero molto utile, basta semplicemente completare le seguenti metafore:

  1. per me la vita è come…
  2. oggi mi sento come…

scrivi tutte le metafore che ti vengono in mente, puoi tranquillamente fare lo stesso su qualsiasi area ti interessa.

La cosa importante è anche verificare il significato che dai al termine associato e chiederti:

  • se la vita è… questo che cosa significa per me?
  • quali vantaggi e svantaggi presenta?
  • quali metafore migliori potrei utilizzare?

crea metafore più potenzianti ed adotta la regola del tre.

La regola del tre, consiste nel creare per gradi una nuova abitudine creando obiettivi via via crescenti. Nel caso specifico:

  1. impegnati per i prossimi 3 giorni a vivere in base alle nuove metafore
  2. poi impegnati per le prossime 3 settimane
  3. poi per i prossimi 3 mesi

vedrai che 3 mesi è un periodo sufficiente per fare “entrare in circolo” la nuova abitudine.

Aspetto le tue metafore e ti mando un grande abbraccio.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento