superenalotto

superenalotto

E se tu fossi il vincitore?
In queste settimane si sente parlare di superenalotto persino al telegiornale, il jackpot cresce e anche chi non è appasionato di estrazioni, tenta la fortuna compilando la schedina.
Vincere il superenalotto è il sogno di tante persone, si scelgono 6 numeri ottenute dalle più svariate combinazioni, date importanti o pura casualità.
Ma cosa c’è dietro alla mancata vincita?
Sono solo sei numeri diversi da quelli che abbiamo giocato?
No, c’è una fitta rete di pensieri e paure che ci impediscono di raggiungere il nostro sogno.
Immagina di vincere al superenalotto, quali sarebbero i tuoi pensieri e le tue paure?

Paura del cambiamento:
– sai quanti amici trovi? Tutti interessati ai tuoi soldi
– con i soldi mi compro un’isola e non lavoro più
– cambio vita,lascio il lavoro, questa città e mi godo i soldi
Questa paura è la più diffusa,la maggior parte delle persone reagisce negativamente quando avvengono dei cambiamenti nella propria vita, anche se ciò porta a dei miglioramenti.
Cambiare le proprie abitudini, i punti fermi della quotidianità, persino cambiare un pensiero crea paura, figuriamoci cambiare tutta la propria vita!
Provate ad immaginare di cambiare la strada che fate tutti i giorni per via di una deviazione, come vi sentite?
Immaginate di dover cambiare i progetti per una serata all’ultimo minuto, di cambiare meta delle vacanze, di cambiare casa, città, lavoro o anche solo il colore dei vostri capelli. Come vi sentite? Una parte di voi sarebbe anche felice di un cambiamento ma quando decidete di cambiare poi trovate mille scuse per non farlo. Sono resistenze al cambiamento, paura che facendo un cambiamento niente sarà più come prima. Piacerete ugualmente? Come la prenderanno i vostri familiari ed amici?
Per vincere il superenalotto è necessario eliminare la paura del cambiamento, perchè la somma vinta, se elevata, potrebbe davvero cambiare la vostra vita.

Paura della morte

– se vinci così tanti soldi vai fuori di testa
– dall’emozioni potrebbe vermirmi un colpo, un infarto, morire
– e se poi mi rapiscono o rapiscono i miei familiari?
Non c’è da stupirsi che con questi pensieri si mettano in moto delle dinamiche per non vincere soldi, in fin dei conti è meglio un po’ più poveri e in salute che ricchi ma nella bara.
Così una piccola parte di noi vorrebbe quei soldi ma ha tanta paura che dopo sarà peggio, ci si sentirà braccati? I giornalisti ti cercheranno? I compaesani come ti guarderanno? Ti sentirai seguito e cercherai di proteggere te e la tua famiglia, così qualcosa di bello viene trasformato in qualcosa di brutto. E noi non vogliamo qualcosa di brutto!

Paura della vita
– sono talmente tanti che non saprei come spenderli
Se la paura della morte è forte, in molte persone la paura di vivere è ancora più grande.
Vivere senza i problemi economici, vivere senza dover faticare, vivere senza fare un lavoro che non ti piace. Avere una casa più bella, più luminosa, con piscina, giardino.
Immagina di poter finalmente vivere, di poter dedicare del tempo a te stesso, al tuo benessere. Poter passare un giorno o una settimana intera in una beatyfarm, giocare a golf, dare una festa a casa tua senza il pensiero di dover dopo riordinare o di stare attento a quanto si spende. Bene, questi pensieri per alcune persone sono terrificanti! 

Paura del potere
– posso fare tutto quello che voglio
– se ho denaro sono importante
– con i soldi sono preso in considerazione, ho valore, sono migliore.
Può sembrare strano ma anche questo pensiero è molto diffuso.
L’idea di potersi permettere qualsiasi cosa e il pensiero che avendo soldi aumenti il proprio valore come persona, se non è supportato da una grande autostima, può diventare distruttivo.
Rendersi conto che le reali capacità non sono migliorate con la somma improvvisa di denaro vinto può portare a una grande delusione e di conseguenza a depressione o alla necessità di dimostrare costantemente le proprie capacità contando sul denaro per apparire ciò che si vorrebbe essere per compiacere gli altri. 

Spiritualità e denaro
– più sei ricco e più sei lontano da Dio
– la vera spiritualità si trova nella conduzione di una vita povera e semplice
Questi pensieri sono un ostacolo presente in tutte le persone che ritengono importante la spiritualità e il contatto divino.
Si associa alla spiritualità la sofferenza e la povertà e dovendo scegliere tra la vincita e la spiritualità si tenderà a scegliere quello che ci dona serenità, gioia e che ci salverà l’anima dopo la morte.

Rassegnazione e sfortuna
– sono davvero troppi soldi per una sola persona
– vincono sempre quelli già ricchi
– per vincere ci vuole fortuna e io non ho mai vinto
Le persone che hanno questi pensieri dovrebbero evitare di giocare, in quanto partono decisamente con il freno a mano tirato.
Spesso hanno un’idea molto negativa di chi è ricco, associano alla ricchezza la disonestà e di conseguenza allontanano da loro qualsiasi energia che attiri una vincita.
La sfortuna è anch’essa un’idea molto frenante, credere che ci sia qualcosa di esterno che decida cosa attirare nella propria vita significa non assumersi pienamente le proprie responsabilità. Ogni pensiero crea una realtà, più ci si concentra e prima si realizza quindi, il continuare a pensare che si è sfortunati, porterà ad un susseguirsi di coincidenze che ci confermeranno questa sfortuna. Così come continuare a pensare che gli altri hanno fortuna, vincono, hanno qualcosa in più di noi, creerà a noi delle carenze per confermare i pensieri di scarsità.

Per questi sei blocchi ecco una combinazione vincente di 6 soluzioni

1 Paura del cambiamento
Iniziare a familiarizzare con i piccoli cambiamenti, cambiare strada per andare al lavoro, cambiare un’abitudine e ascoltarsi durante questi cambiamenti. Cosa ci spaventa davvero del cambiamento? Quando troviamo la risposta a questa domanda siamo ad un ottimo punto, non ci resta che cambiare pensiero.

2Paura della morte
La morte è qualcosa di molto misterioso per l’uomo, per diminuire la pulsione di morte è utile ripulire la propria energia accendendo una candela in casa, e pensare il meno possibile ad avvenimenti catastrofici che potrebbero accaderci. Nel caso la paura sia solo strettamente collegata alla vincita, fate controllare i vostri numeri da qualcun’altro che in caso di vincita avrà il compito di prepararvi a questa lieta notizia.

3Paura della vita
Iniziare a prendere in mano la propria vita con piccoli gesti che donino piacere. Può essere un massaggio, una giornata al mare, una gita fuori porta, qualche tiro di pallone con vostro figlio. Spesso si rinuncia a divertirsi e a godersi la vita pensando erroneamente che si debbano spendere dei soldi. Le cose più preziose nella vita di una persona sono gratuite e sono un sorriso, una carezza, una dimostrazione d’amore, un segno d’amicizia, un amico su cui contare, una mano che ci aiuti a rialzarci dopo una caduta.

4Paura del potere
Un ottimo esercizio per alzare la propria autostima è scrivere tutti i giorni una lista dei propri successi, le prime volte cercherete dei successi grandi ma via via che scriverete capire che ogni successo è importante al di là di quanto possa essere ecclatante.

numero-5Spiritualità e denaro
La vostra guida spirituale saprà aiutarvi a vedere in modo diverso questo binomio. Dio o la fonte universale o l’energia superiore (chiamala come meglio credi) vuole che tu sia felice, che tu possa vivere pienamente la tua vita per poterti evolvere e raggiungere la consapevolezza. I soldi possono aiutare a togliere delle difficoltà nella tua vita e se sono molti puoi in parte aiutare qualcuno che sta male. Puoi vedere la vincita come un veicolo divino per migliorare la tua vita e quella di qualcun’altro.

6Rassegnazione e sfortuna
Se rientri in questa sezione devi fare una scelta netta. O continui su questa strada o cambi radicalmente pensiero e inizi a pensare che puoi attirare nella tua vita tutto ciò che desideri, compresa una vincita economica.

Ed ora il numero Jolly….

Immagina di vincere, visualizzati mentre selezioni  i numeri sulla schedina.
Vedi la tua mano, la penna, la schedina. Visualizzati mentre dai la schedina da giocare al tuo tabaccaio, sorridi e vedi che anche lui ti sorride, immagina che tutto sia avvolto da una luce bianca.
E ora immaginati che guardi i numeri estratti, immagina che uno dopo l’altro i numeri siano gli stessi che hai giocato.  Guardati mentre vedi i numeri alla televisione e sulla schedina. Guarda il tuo sorriso, la tua gioia senti le emozioni che salgono dentro di te. E ora immagina la tua nuova auto, la tua nuova casa, il viaggio che hai sempre sognato… Visualizzati nella tua nuova vita, senti i profumi, i colori, i suoni. Percepisci la tua nuova vita e ringrazia perchè sta accadendo.

19 Commenti

Lascia un commento
  • Renato

    Ciao a tutti,sono Renato,ho letto i vostri commenti e le dichiarazioni che avete lasciato che sono interessanti. Io ho già realizzato delle vincite importanti al lotto ed al superenalotto sfruttando un po la tecnica ed un po la fantasia del gioco,ma anche facendomi aiutare dall’astrologia che ritengo molto importante. Se qualcuno o qualcuna mi vuole scrivere per condividere con me qualche consiglio o tecnica di gioco,mi fa piacere. La fortuna si somma dove ci sono più idee e più stimoli di vincere. Il mio indirizzo è rastelli.renato@virgilio.it Buona fortuna a tutti

    Rispondi
  • serena

    Salve, io non ho nessuna delle paure sopra indicate.. i cambiamenti che potrebbero arrivare con una vincita del genere potrebbero solo farmi piacere… spero sempre di essere io ad avere la schedina vincente…

    Rispondi
  • Mario Di Piazza

    Cara Donatella, in effetti vincendo il Jackpot del superenalotto, qualche preoccupazione per come smascherare questa grossissima somma l’avrei, (vivendo in Sicilia,delinquenza, mafia ecc). Comunque il desiderio di benessere e di aiutare tantissime persone in difficoltà è così grande da riuscire a superare questo scoglio. Pertanto domani usero la tua soluzione Jolly. Ciao

    Rispondi
  • angela

    Io non ho paura di vincere,non ho paura di morire e neanche di stare male.
    Io vorrei vincere ,certo per non dover vivere come adesso con il pensiero che a fine mese a volte non ho i soldi per il pane, ma vorrei vincere per poter aiutare tante persone che hanno i miei stessi problemi e regalare con gioia un sorriso a tanti.
    Domani ,quando gioco la schedina, farò come hai suggerito tu. Grazie anche per la speranza

    Rispondi
  • pier

    ciao donatella io sono una persona che mitrovo in una grande dificolta economica e sono a rischio di rimetterci anche la mia famiglia ed lavvenire di mia figlia non chiedo di fare una grande vincita ma dipoter almeno pagare i miei debiti che con il lavoro che faccio non potrei ne pure iniziare i primi pagamenti perche con quello che guadagno celafacio ad malapena a pagare le spese di casa ora è perquesto che o chiesto se potevo aver un aiuto da parte tua spero che capirai ese puoi aiutarmi perche non so più cosa devo fare perche se dovessi vincere come te ai specificato in quello che ho letto io saprei cosa fare dei soldi impiu io cio un cugino che è missionario in monzanbico ed lui nea dimolto bisognio e potrei aiutare pdre giacomo vescovo del monzanbico ècco cosa farrei del altro denaro inpiù miscuso del mio male scritto ache perche i ortografia non sono molto bravo ora ti saluto espero che tu mipossa aiutare anche se nono fosse io tiringrazio ugualmente ciao.

    Rispondi
  • Rosetta

    Donatella,
    Ho DVD The Scret, lo vedo spesso è da un po che sto cercando di informarmi sulla legge di attrazione, tu sei proprio brava come consigli,
    Donatella, io devo fare in fretta ad imparare, perchè vorrei trovare la forma della concentrazione per uscire dal mio impatto,è dalla mia vita piena di debiti dimmi come mi devo comportare per favore, prima che sia troppo tardi. Io tiringrazio per il tuo aiuto. Vorrei sapere quando posso chattare, con te. Grazie di cuore, una nonna in pena. Rosetta

    Rispondi
  • Giuseppe

    Grazie Donatella per i consigli che ci hai dato.
    La legge d’attrazione, anche se non è l’unico aspetto che determina l’accadimento dei fatti,è sicuramente importante e la lettura del tuo articolo mi ha portato a fare un simpatico esperimento.
    In passato nella programmzaione del mio futuro pensavo a tutte quelle cose che non mi piacevano e sceglievo per esclusione.
    Ero così occupato ad immaginare il peggio che fare il contrario mi era difficile così ho pensato ad auto ingannare la mia mente immaginando i miei desideri come cose che non avrei voluto fare.
    La percezione immaginativa è stata più forte e netta mi sono calato subito nella situazione.
    Sono le mie dinamiche ed ognuno ha le sue, l’energia và dove và il nostro pensiero e all’Universo non importa nulla dei nostri NON, non voglio fare, avere, ecc ma sente e rimanda l’essenza del pensiero, la sua vibrazione, se poi proviene da un ottica ottimistica o pessimistica è una questione che riguarda solo noi.

    Rispondi
  • peps

    Ciao Donatella,
    mentre leggevo… ho vinto!
    Ho sentito di vincere…e poi ho pensato che questo, forse non mi farà realizzare il “6”,,, almeno per stasera: ho avuto una sensazione così forte e profonda, che, stando a ciò che ho capito, mi ha appagato così tanto che “per oggi ho già vinto”.
    Una bellissima sensazione comunque!
    Grazie per il modo in cui ti esprimi. E’ la prima volta che “ti” leggo e mi sento molto sollevato.
    …buona vincita a tutti!

    Rispondi
  • luigia

    Può darsi che inconsciamente ho paura che funzioni.
    Non sarebbe male lavorarci insieme
    grazie
    Luigia

    Rispondi
  • luigia

    ciao Donatella,
    sto leggendo, interessandomi di legge di attrazione e cercando di imparare a fare le visualizzazioni ma, credimi, mi rimane sempre difficile provare emozioni forti specialmente quando devo visualizzare una vincita di denaro e il cambimento della mia vita. Sarà perchè ancora non ci credo veramente?

    Rispondi
    • donatella marzaro

      Ciao Luigia, le emozioni sono importanti in quanto sono un “accelleratore” per attrarre quello che desideri. Può essere utile sbloccare le emozioni con il ThetaHealing, se lo desideri possiamo lavorarci insieme.
      In ogni caso ti consiglio di scrivere tutte le paure che ti bloccano su questo esercizio, forse hai paura che funzioni?
      A presto.
      Donatella

  • luana

    gentile donatella, gentile è proprio appropriato perchè a volte i messaggi che si desidera siano compresi non arrivano se troppo imperativi, ma se sussurrati e leggeri donano già il piacere della lettura. mi riferisco alla legge d’attrazione: come ordinare ciò che vuoi che ritengo un articolo simpatico, piacevole e soprattutto stimolante nella sua semplicità. mi sono letta quasi tutti gli articoli, molto belli e interessanti ma alla fine un pò pesanti, non nelle parole o nell’esercizio, ma nel poterli ricordare. ti racconto una storia simpatica per farti capire cosa intendo. quando mia figlia era piccola, per farle ricordare la storia gliela raccontavo a mò di favola perchè? perchè così la ricordava e sicuramente era molto più piacevole di una lettura nozionistica. uguale facevo con l’inglese le insegnavo delle filastrocche o delle canzoni o con la geografia. certo forse non è stato un ottimo metodo di studio, ma le ha permesso di affrontare con serenità le sue interrogazioni e con meno tensione. in fondo siamo tutti un pò bambini, ci piace ridere e giocare e le fiabe lo permettono. ti ringrazio dei tuoi consigli e anche alla storia dell’eroe di mattia lualdi. ma il consiglio permettetemi di farlo senza nessuna presunzione è quello di raccontare le cose in modo semplice e sottolineo raccontare perchè è come dedicarsi alla lettura di una piacevole storia ed è più facile da condividere, sentire emotivamente, e confrontarla con il proprio vissuto. grazie dei tuoi insegnamenti. luana

    Rispondi
    • donatella marzaro

      Ciao Luana,
      grazie mille per il tuo commento, hai ragione le favole sono un ottimo modo per insegnare e far ricordare un messaggio e il tuo consiglio è supergradito. Mi è di stimolo per migliorare ulteriormente gli articoli che scriverò in futuro. Un abbraccio di luce Donatella

  • nicky

    Ciao Donatella!
    che splendida coincidenza, mi hanno regalato 1 mese fa il libro “la legge dell’attrazione”, l’ho letto tutto d’un fiato e..sai che mi ha fatto stare davvero bene? mi ha dato una forza interiore incredibile! certo nn sono ancora brava a mettere in pratica tutti i suoi insegnamenti pero’ mi sta gia’ aiutando tantissimo!
    La tua idea dei numeri del superenalotto e’ fantastica, peccato che io non riesco a visualizzare nulla…secondo te per quale motivo?
    Se devo essere sincera io non ho nessuna paura indicata sopra anzi, sarebbe bellissimo poter disporre di una bella cifra …e so anche esattamente cosa ne farei!!!
    Grazie e un abbraccione one one
    Nicky

    Rispondi
    • donatella marzaro

      Ciao Nicky, mi fa piacere che ti sia piaciuto il libro, io personalmente vedo ogni fine settimana il video “The secret” perchè mi tiene alta l’energia e perchè anche se so tutte queste cose, la mente tende a fare sempre le stesse scelte. Così al posto di vedere il telegiornale metto il video, anche se non lo guardo tutto o lo sento di sottofondo mentre faccio altro. E’ un’ottima abitudine.
      Per la visualizzazione ti posso dire che è questione di allenamento, non tutte le persone riescono a visualizzare immagini nitide, alcune sentono sensazioni, voci, è molto soggettivo. Se ti va possiamo parlarne personalmente sulla chat di MSN il mio indirizzo è ilrespirolibero@hotmail.it
      Un abbraccio Donatella

  • donatella marzaro

    Ciao Giovanna,
    la paura di vincere o di avere finalmente una vita felice e tranquilla è una paura forte, avendo avuto diversi dolori una vita serena può sembrarti ancora più irreale. Possiamo sicuramente lavorarci insieme da settembre, di persona o tramite chat. Possiamo parlarne tranquillamente per mail, al mio contatto respirando@piuchepuoi.it
    Un abbraccio di luce
    Donatella

    Rispondi
  • Giovanna

    Salve,sig.ra Donatella Marzano
    io sono Giovanna ho 28 anni può sembrare strano alla mia età ma rientro nella paura n.6, questo a causa di una vita molto difficile e segnata da tanti dolori sin dall’infanzia.Ho provato ad operare la sua tecnica ma forse a causa della mia paura non ho beccato nemmeno un numero.Potrebbe darmi aiuto con le sue consulenze?

    Rispondi
  • marco

    si ok ma… i numeri non ci sono.
    io proporreri 1 24 15 68 18 42.
    mi sono stati segnalati in…. connessione… con LUI…
    ciao

    Rispondi
    • donatella marzaro

      Ciao Marco. Grazie per aver condiviso con tutti i tuoi sei numeri, questo mi dice che tu sei nel punto numero 5, con una grande voglia di fare del bene agli altri e una grande spiritualità. Attento però a non essere troppo San Francesco, potresti rischiare di scegliere di rimanere povero per rimanere spirituale.

Lascia il tuo commento

Lascia un commento