TEMPO – una delle risorse più democratiche in assoluto.

 

Tutti abbiamo la stessa quantità di tempo e questo è un dato di fatto ecco perchè  all’inizio di questo post parlo della risorsa democratica.  

Ci siamo abituati  ad usarlo come una risorsa inesaurìbile, e spesso ci dimentichiamo,  che invece la vita ci regala un numero limitato di tempo.  La nostra banca del tempo. Quanto valore gli diamo?

Proviamo stimare 1 minuto di tempo: e per farlo chiediamo a:

  • medico, che cerca di salvare una vita
  • una persona che ha perso treno
  • lo sportivo, che ha perso la gara
  • al cuoco, che gli scuoce la pasta
  • agli innamorati , in attesa della propria amata(o)

E ci rendiamo subito conto, del enorme valore che ha anche solo 1 minuto del tempo.   

TEMPO –  è uno strumento

(come lo spendiamo?)

E’ importante?  ….. Dipende dai punti di vista!

PRIORITA’ – valore ,che diamo al nostro obiettivo (progetto)

URGENZE –  cose, che urlano di essere fatte prima delle altre.

E allora che cosa determina le nostre scelte?

Quale è la nostra motivAzione ,che ci spinge a scegliere determinato tipo di Azione.

Esercizio n° 1

Conta le volte in una giornata , che dici  Non ho tempo  scrìvi su un foglio il numero delle volte in cui ti accorgi di avere detto non ho tempo anche senza pensarci. Spesso non ci rendiamo conto, che dire NON HO TEMPO è un alibi per evitare di fare le cose, che sono le priorità per arrivare al nostro obiettivo.   

Possiamo scegliere:

Scelgo di essere  Vittima degli eventi delle circostanze.

Oppure scelgo invece di essere  Protagonista del mio tempo e qindi della mia vita?

95%  delle persone si lamentano e non sanno cosa vogliono.

Per capìrlo prenditi del tempo e scrìvi su un foglio:

Cosa vuoi diventare VERAMENTE

Cosa vuoi fare  VERAMENTE

Cosa vuoi avere VERAMENTE

Una storia interessante!

Un insegnante, chiede agli allunni di una classe di fare

questo esperimento.

Riempite un vaso di vetro con dei sassi grandi e poi resto mettete la sabbia fino a riempìre quel vaso.

Gli allunni hanno eseguito il compito assengatoli dal insegnante.

 Sabbia scivolò tra i sassi piano piano si è fatto di nuovo spazio nel vaso e quindi ci stava  ancora della sabbia.

  Allora gli allunni si misero di nuovo a riempìre il vaso con la sabbia fino a riempìre il vaso .La sabbia scivolò di nuovo tra i sassi grandi fino a riempìre tutti spazi, e quindi il vaso risultò di nuovo pieno solo a metà.

 Gli allunni si misero di nuovo a riempìre il vaso con la sabbia. La sabbia scivolò tra i sassi fino a riempìre gli spazi vuoti, e il vaso risultò di nuovo pieno solo a metà.

 A lla fine l’insegnante chiese agli allunni Quante volte avete  riempito il vaso con la sabbia?

Per tre volte e pure risulta ancora pieno solo a metà.

La conclusione

Il vaso rappresenta la nostra giornata i sassi grandi rappresentano i nostri impegni più importanti , e la sabbia rappresenta tutti i tempi vuoti, che riempiamo con cose non importanti distrazioni ecc. 

SASSI rappresentano gli impegni, che ci portano a realizzare nostro obiettivo.
SABBIA tutto quello, che facciamo che ci allontana dal nostro obiettivo.

Stabilìte le vostre PRIORITA’ resto è solo sabbia!

Esercizio n°2

Provate a scrìvere tutto quello, che fate durante la giornata per una settimana.

COSE, CHE MI PIACEREBBE FARE

COSE, CHE AVREI DOVUTO FARE

Ladri del tempo

  • Gli strumenti utili, che diventano ladri del nostro tempo.

Leggere e-mail

Rispondere ai messaggi ( salvo cose importanti)

Io decido quando.

  • Interruzioni – impariamo adire di no i favori si possono fare lo stesso ma al momento opportuno.
  • Troppe cose contemporaniamente_ impariamo fare le cose una alla volta. Non fare troppe cose, ma fare quelle cose, che ci permettono di raggiungere nostro obiettivo.
  • Stress e fatica– impariamo ad essere  calmi e rilassati .La fretta ci porta a fare degli errori inutili e di conseguenza perdiamo nostro prezioso tempo nel correggere quella cosa, che poteva essere fatta giusta subito.
  • Dividiamo lavoro e riposo – ci aiuta a riposare bene e a lavorare meglio.
  • Technica del ancoraggio– decido e stabilisco 1 punto precìso fisico, che divide le cose e impegni. Ad esempio mentre vado al lavoro stabilisco , che dalla porta del ufficcio in poi la mia mente sarà focalizzata solo sul lavoro e al contrario al ritorno quando torno a casa dalla porta di casa in poi esiste solo la mia vita privata.  

E’ BELLO RICORDARSI ALLA SERA, CHE ANCHE OGGI MI E’ STATO REGALATO UN’ ALTRO GIORNO. 

Questo è una lezione di vita, che ho ricevuto io in uno dei nostri corsi.Mi piaceva l’idea di condividerla con voi perchè lo trovata estremamente pratica e concreta.

Spero, che possa aiutare anche a voi come ha aiutato a me nella vita di tutti i giorni.

Vi auguro di vivere ogni giorno una bellissima giornata.

Ivana B.

4 Commenti

Lascia un commento
  • ivana balesova

    Ciao Antonella, mi fa molto piacere, che hai apprezzato il contenuto del mio articolo. Spero Ti possa essere utile nella vita di tutti i giorni. Per gli errori midispiace cercherò di evitarli. Buona giornata. Ivana B.

    Rispondi
  • antonella

    perdonatissima per gli errori, apprezzatissimo il contenuto……
    Grazie

    Rispondi
  • Ivana Balesova

    Midispiace, ma come puoi vedere dal cognome non sono italiana . Comunque cercherò di essere più attenta nei prossimi articoli e mi facio aiutare da qualcuno più esperto di me. Ivana .Spero comunque , che hai apprezzato il contenuto.

    Rispondi
  • Gianni

    Interessante. Peccato per i molti errori di scrittura.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento