0 oggetti | €0

La Leadership Carismatica

Avatar di Più Che Puoi
Scritto da Più Che Puoi in Leadership, con 1 commento.

“Ascendente su altre persone dovuto a doti intellettuali, fascino o altro”.

La definizione che il dizionario dà della parola carisma sembra essere il perfetto riassunto di ciò che una leadership è. Chi meglio di un leader carismatico riesce meglio a rappresentare nell’immaginario comune la figura del trascinatore, di quella persona in grado di influenzare, motivare e spronare un gruppo?

Cosa vuol dire leadership carismatica?Se “a pelle” è piuttosto facile riconoscere una leadership carismatica, più difficile appare identificare le peculiarità e le caratteristiche che la compongono. Vediamo quali sono.

 

Costruire una leadership carismatica

Anche se può sembrare un controsenso, la caratteristica fondamentale d un leader carismatico è la capacità di sviluppare un interesse genuino per i membri del proprio team. È di vitale importanza trovare il tempo per relazionarsi con i propri “seguaci”, per ascoltare i loro suggerimenti, le loro idee, ma anche le loro necessità. Nel lungo periodo un atteggiamento di questo tipo aiuta a costruire la fiducia e la stima reciproca necessarie per poter lavorare insieme verso uno stesso obiettivo.

In secondo luogo, un buon leader carismatico deve essere sempre vigile e attento ai cambiamenti del proprio contesto. Conoscere il proprio ambiente nei minimi dettagli e imparare a interpretare i segnali di avvertimento che il contesto emana permette di individuare in modo più netto le aree su cui vale la pena concentrarsi per raggiungere l’obiettivo.

Obiettivo” è anche la parola chiave della terza caratteristica di un buon leader carismatico. Proporre un traguardo, una vera e propria “visione”, ai membri del proprio team serve a far comprendere  il percorso che si sta compiendo, e gli eventuali sacrifici necessari per raggiungere la meta.

È necessario impostare obiettivi chiari e raggiungibili, e condividere le proprie opinioni con gli altri membri per far percepire un senso comune di “direzione”, oltre che per motivare la squadra.

Altra qualità che o può mancare è la curiosità, che porta come naturale conseguenza l’essere sempre un passo avanti rispetto ai membri del proprio team. Il leader carismatico è continuamente in movimento, ampia i suoi interessi in direzioni strategiche in cerca di modi sempre migliori per guidare la propria squadra e ottimizzare il lavoro di tutti.

Il gruppo vede nel proprio leader la persona che, per capacità e conoscenze, veste il ruolo di punto di riferimento su cui poter sempre contare.

Leadership e responsabilità

Caratteristiche della leadership carismaticaL’ultimo, ma non meno importante,  pilastro su cui si costruisce la leadership carismatica è la responsabilità. Il leader deve sapersi prendere la responsabilità delle proprie azioni, anche quando non si dimostrano positive. Deve inoltre essere in grado di porre rimedio agli sbagli del gruppo senza colpevolizzare eccessivamente i singoli e creare nel team la sensazione che tutto sia superabile.

Costruire una leadership carismatica seguendo questi tratti è impegnativo e, in mancanza di qualità innate, può tradursi in uno sforzo non indifferente. Tuttavia, i vantaggi che si possono raggiungere in termini di crescita personale e sviluppo di strategie lavorative vincenti valgono ogni singolo sacrificio.

Provare per credere.




1 commento /

Lascia un commento →
  • Corinne Horne

    Sono stati contestati, nel corso delle ultime settimane, non soltanto leader ormai storici come Massimo D’Alema o Silvio Berlusconi, ma anche nomi finora immuni da tali manifestazioni da parte della base, come Gianfranco Fini, Umberto Bossi, Nichi Vendola, Pier Luigi Bersani, Rosy Bindi. Persino il sindaco di Firenze Matteo Renzi, il rottamatore per eccellenza, è diventato oggetto della sua stessa battaglia di rinnovamento e proprio nella sua città.

Lascia il tuo commento