Parlando di leadership, non sempre risulta semplice definire il concetto in modo chiaro e conciso. Molti studiosi hanno teorizzato diverse possibili interpretazioni, ognuna valida al seconda del contesto di analisi in cui è inserita, ma per semplificare le cose potremo attenerci ad una semplice definizione, valida universalmente:

La leadership è la capacità di organizzare un gruppo di persone e guidarle verso il raggiungimento di un obiettivo comune.

Detto ciò, è bene sottolineare che un leader può essere chiunque, senza che sussista la necessità di una nomina o l’attribuzione di autorità formale anche se, spesso, chi detiene determinate caratteristiche viene riconosciuto prima in modo ufficioso e in seguito in modo ufficiale come leader del gruppo; esistono diversi tipi di leadership per altrettanti soggetti in grado di esercitarla, scopri per esempio la leadership autoritaria, ecco di cosa si tratta.

Le caratteristiche della leadership

Il fattore leadershipSe è vero che chiunque può diventare leader, è anche vero il contrario. Questo paradosso, per quanto assurdo, descrive perfettamente il modo in cui funziona la leadership.

Il leader non deve essere obbligatoriamente un manager o un dirigente, ma deve possedere certe qualità che gli consentano di poterlo essere potenzialmente.

Quali sono queste qualità? La lista è lunga, e varia a seconda del contesto, del luogo, del tipo di organizzazione, e di molte altre variabili, ma alcune peculiarità si ripetono con costanza e vanno a costruire i principi base della leadership.

Carisma, empatia, grandi doti comunicative, capacità di risolvere situazioni di crisi anche sotto stress, motivazione, competenza professionale, sicurezza nelle proprie potenzialità, intuito, intelligenza, coraggio.

Leader si nasce o si diventa?

 

Alcuni di questi tratti distintivi non possono essere insegnati in nessunLa leadership si può coltivare? corso ma devono essere già presenti nell’indole di un individuo, anche in forma embrionale, per poter essere coltivate.

Senza questi tratti (intelligenza, intuito ed empatia in primis), una leadership efficace è comunque possibile, ma è molto più difficile da raggiungere.

Altre caratteristiche possono essere invece apprese, o mediante dei corsi appositi di costruzione della leadership, o tramite l’esperienza diretta, che rimane sempre e comunque la più severa ed esigente maestra di vita.

È importante ricordare che il leader è tanto più degno di fiducia e stima da parte dei suoi collaboratori quanto più la sua esperienza nell’ambito di riferimento del gruppo è ricca e consolidata.

Tirando le somme possiamo quindi dichiarare che chiunque può essere un leader: ciò che cambia è la strada personale da percorrere per arrivare a questo traguardo.

C’è chi impiegherà più tempo ed energie, e chi avrà la strada in parte spianata da madre natura, ma con la giusta motivazione e tanto impegno, la leadership è un obiettivo accessibile a tutti.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento