La leadership in dettaglioIn quest’ articolo, cerchiamo di individuare al meglio il concetto di leadership, con particolare riferimento alla vita quotidiana. Definire la leadership, significa rincorrere una miriade di interpretazioni della letteratura, dalle considerazioni piu’ semplici a quelle piu’ complesse.

In tal senso, la piu’ spicciola e semplicistica considerazione (Drucker), riguarda la capacita’, di avere seguaci o follower, che risulta essere perfettamente allineata a Twitter.  Diversamente, la piu’ completa ed esaustiva formulazione (Fleishman), rappresenta la leadership come una serie di percorsi risolutivi, atti a raggiungere una serie di obiettivi prefissati, mediante l’ influenza del leader su un certo gruppo di suoi collaboratori.

La leadership è importante in diversi ambiti della vita, da quello professionale passando per quello sociale e fino alle sfere emotive; ecco la leadership emozionale per essere un Casanova.

La leadership in dettaglio

Partendo da tali premesse,  possiamo individuare una variabile di fondamentale importanza, ovvero il raggiungimento dell’ accondiscendenza, ovvero l’ accettazione delle decisioni del leader, attraverso l’ influenza di quest’ ultimo. In pratica, e’ fatto ovvio un cambiamento leggero o radicale nei comportamenti del team di lavoro, partendo dal singolo individuo, e poi di conseguenza, estendendo il cambiamento in modo totale a tutti i soggetti coinvolti.

La capacita’ di influenzare i collaboratori, e’ insita nella peculiarita’ di poterli in qualche modo influenzare, nel modo di pensare, agire e vedere la realta’ attuale. Il coinvolgimento ha lo scopo di prescindere dal semplice elemento di convenienza reciproca lavoro / denaro.  L’ ingresso di un nuovo soggetto all’ interno di un gruppo, deve necessariamente prevedere quanto sopra.

L’ estremizzazione di tali premesse e’ alla base, di gruppi politici o religiosi estremisti, ma puo’ rappresentare tuttavia, con le dovute cautele, (in ambito lavorativo), un cambiamento positivo di ogni individuo, a patto che quest’ ultimo possa portare con sè, nel futuro utili insegnamenti.

Accettare l’ autorita’, dipende essenzialmente da due fattori: il ruolo imposto e il ruolo attribuito.  Il ruolo imposto, e’ stabilito dall’ organigramma aziendale, mentre il ruolo attribuito, e’ invece acquisito dal leader in modo automatico, per le sue doti di affidabilita’ e serieta’ nel suo lavoro. L’ importanza nel ruolo attribuito, è alla base della capacita’ stessa del leader di guidare i suoi collaboratori, nel raggiungimento degli obiettivi.

Gli elementi della leadership

 

Gli elementi della leadershipPossiamo individuare 3 elementi che caratterizzano la leadership:

1) La ricompensa e la coercizione: ovvero l’ insieme dei comportamenti e risorse atte a premiare o punire un soggetto, in base alla sua resa professionale o al suo comportamento personale.

2) L’ autorevolezza, che consta nelle capacita’ di riuscire ad organizzare al meglio le varie attivita’, in funzione delle esigenze, sulla base dell’ esperienza maturata. L’ autorevolezza permette di costruire la cosidetta reputazione personale. 

3) Il carisma, ovvero la capacita’ di influenzare gli altri, e fare che questi ultimi si possano in parte identificare nel leader.

Questi in sintesi,  alcuni degli elementi tipici nella leadership, secondo un approccio semplice e facilmente comprensibile.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento