Credi e Vuoi dice la Legge di AttrazioneSpiegare la Legge di Attrazione, come tutte le cose meritevoli di attenzione d’altronde, non è una cosa semplice ne, assolutamente spedita. Molti libri anzi, intere biblioteche sono state dedicate a tale tema, in particolare dopo l’evento editoriale rappresentato dal famosissimo The Secret di Rhonda Byrne.

Nonostante ciò, comunque, desideriamo presentarvi un velocissimo resoconto di tale enunciato, in maniera tale che possiate comprendere se la Legge di Attrazione può o potrà divenire parte integrante della vostra vita, scoprendo così un nuovo e luminoso sentiero per prendere in mano le chiavi del vostro destino e creare la vita come la vuoi tu.

La Legge di Attrazione: un piccolo riassunto

Oserei partire dalla domanda fondante: cos’è la Legge di Attrazione? Essa è una forza, una conditio sine qua non del cosmo intero, la quale vede come ogni cosa che accade al suo interno ne attrae, senza eccezioni, un’altra totalmente simile, nell’intensità, così come nella valenza o polarità.

Applicabile ad ogni aspetto della nostra vita, così come della cultura occidentale, la Legge di Attrazione sostiene come ciò che desideriamo può essere ottenuto se solo ci impegniamo nel credere, con tutto noi stessi, che tale cosa può accadere.

Ad esempio, in periodo così nero per l’economia mondiale e, in particolare, del nostro paese, se desideriamo che un affare vada in porto dobbiamo prenderlo positivamente già dal principio, credendo, volendo che esso non potrà che finire in maniera meravigliosa.

Per quanto possa sembrare semplice, noi piccoli esseri umani non siamo poi così forti, nemmeno dal punto di vista mentale. Credere che un qualcosa a cui teniamo vada a buon fine non è assolutamente facile, per questo la Legge di Attrazione può essere un buon punto di partenza.

Volere è Potere

Volere è PotereDal punto di vista psicologico, la mente non è di certo amica dell’uomo, in quanto è programmata dalla nostra società a, di fatto, pensare sempre male, ovvero ci porta sempre più a vedere i rischi e le possibili conseguenze negative di un’esperienza, che i guadagni o le gioia che essa può portarci.

Così, come palline disperse nell’oblio del caso, siamo sempre complessati dalle nostre stesse paure, la maggior parte delle quali sono totalmente immotivate, se non addirittura ingrandite dal nostro calcolatore celebrale.

La Legge di Attrazione allora come può aiutarci? Seguendo il suo pensiero, essa ci dimostra come l’annullamento del pensiero cosiddetto remoto, sia passato che futuro, è già un ottimo primo passo. Infatti, se le aspettative perdono la loro importanza, a favore della concentrazione sull’attimo presente, ecco che i meccanismi delle nostre azioni cominciano a muoversi nella giusta direzione.

Un secondo importantissimo passo è poi fare e pensare ogni cosa con la massima gioia. Dobbiamo così smettere di compiere ciò che non vogliamo, oppure, dato che purtroppo la vita è fatta anche di queste cose, dobbiamo cominciare a vederle da un altro punto di vista.

Molte volte, infatti, il lavoro è visto come noioso e alienante, in quanto vediamo noi stessi come pedine in mano al nostro stesso impiego. La Legge di Attrazione allora consiglia un inversione radicale dei ruoli, ovvero vedere la concreta realtà che NOI siamo padroni del nostro lavoro e non viceversa.

In poche parole, la nostra vita non è un’eminenza grigia che tira le fila della nostra esistenza, ma il prodotto delle nostre stesse scelte e, soprattutto, della nostra volontà. Tutto ciò che desideriamo non è irraggiungibile, è solo lì di fronte  a noi, o almeno è ciò che sostiene la Legge di Attrazione.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento