L'universo e le Leggi di AttrazioneAncora oggi, purtroppo, moltissima gente critica le Leggi di Attrazione senza nemmeno tentare di capire di cosa si tratti esattamente, etichettandole come bufale a priori, semplicemente perché non riportano il codice a barre delle cosiddette scienze esatte; scopri quindi cosa è la legge di attrazione.

In realtà, le scienze esatte non esistono, in quanto sono solo una delle tante opinioni riguardanti il funzionamento del nostro universo. Anche le Leggi di Attrazione possono essere viste in questo modo, impegnate costantemente nello svelare i principi fondanti del nostro firmamento.

Leggi di Attrazione e Natura Primigenea del Cosmo

Cosa dicono allora queste Leggi di Attrazione? Esse, fondamentalmente, hanno un’origine molto antica, tanto da essere riportate in molte filosofie del passato ed aver ispirato moltissimi grandi uomini, scienziati e scopritori della civiltà umana nei secoli precedenti.

In realtà, molte volte ci si riferisce ad un’unica Legge di Attrazione, come se fosse un unico enunciato, ma è possibile riferirsi ad essa anche al plurale, in quanto molte sono le verità che si nascondono dietro questo nome. Elenchiamone alcune.

La prima verità fondante che si nasconde dietro il significato delle Leggi di  Attrazione riguarda il fatto che, secondo tale visione tipica della linea filosofica New Thought, i pensieri possono divenire cose concrete. Sebbene tale descrizione sia già esauriente, bisogna però andarci cauti con essa. Vi spieghiamo perché!

Quando parliamo di pensieri, non ci riferiamo solamente ai nostri tipici processi mentali, ma anche al nostro atteggiamento di fronte ad un desiderio, ad una volontà ed ad un obbiettivo. Ovvero, i pensieri divengono cose in quanto il nostro atteggiamento è in grado di raggiungere queste ultime.

Un’altra importantissima verità, poi, è che l’universo, sempre secondo le Leggi di Attrazione, fa funzione di una vera e propria calamità, la quale attrae verso di sé tutto ciò che è definito in una polarità determinata (ad esempio Positivo/Negativo), restituendolo al mittente in eguale intensità.

La Paura non Esiste

La paura non esiste secondo le Leggi di AttrazioneIn ultima istanza, vogliamo descrivervi un ennesimo enunciato tratto da queste già più volte citate Leggi di Attrazione, il quale lo chiamiamo come Principio della Non Esistenza della Paura.

Secondo tale principio, la Paura non ha una propria essenza, in quanto viene generata da un calcolo mentale inconscio del nostro cervello il quale, osservando e immagazzinando informazioni, trae i possibili benefici ed i pericoli che potrebbero pervenire in una determinata situazione.

Così, l’uomo, si trova di fronte ad una scelta. Da una parte può perseguire il proprio obbiettivo senza tener conto di questi calcoli superflui, dall’altra può invece abbandonarsi alla paura di fallire.

Possiamo dunque constatare, da questo ragionamento, che la Paura non esiste secondo le Leggi di Attrazione, ma è di fatto una scelta che, con il giusto impegno ed allenamento intrinseco, può essere completamente annullata, rendendo l’uomo libero.

L’incertezza della natura

In milioni di modi noi potremmo tentare di spiegare i meccanismi ed i funzionamenti della natura, ma mai riusciremmo nel nostro intento completamente, in quanto la nostra mente non è una portatrice di verità, ma come dicevamo all’inizio, non è altro che una generatrice di opinioni.

Sostenere che le Leggi di Attrazione sono una certezza o una “bufala”, come si dice oggi, è fare la stessa cosa, ovvero non capire che la natura è come noi la desideriamo e la vogliamo.

Infatti, per quanto sia vero che nessuno, almeno speriamo, desideri guerre, malattie, carestie e tutto ciò che infesta il nostro mondo come un cancro, è anche vero che in pochissimi si impegnano per evitarle abbandonandosi al fallace pensiero che non si possano contrastare.

Per questo, sebbene le Leggi di Attrazione non possano anzi, non devono assolutamente rientrare sotto la pesante etichetta di scienze esatte, potrebbero meritare però un pochino di attenzione in più.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento