la base del successoOrganizzare un piano di marketing commerciale, è un po’ come pianificare la conquista di un nuovo territorio. Occorre conoscenza innanzitutto, che non si riduce però a nozioni di economia. Perché il piano riesca, infatti, si deve essere un po’ psicologi e un po’ economisti, ma anche attori capaci e pensatori creativi; perché il messaggio e il prodotto arrivino, e il nostro piano di marketing commerciale possa dirsi riuscito.

Cominciamo con il chiederci perché perdere tempo e creare un piano di marketing. Il mondo corre e fermarci a pensare ci sembra assurdo e impossibile. La verità è che il piano di marketing, ci aiuterà e sosterrà e a sviluppare la nostra attività. Senza un piano coerente, non sapremo quali attività di marketing adottare, e quali sono i nostri obiettivi nel breve, medio, e lungo periodo. Non avere un piano di marketing commerciale, è un po’ come partire per un viaggio senza sapere neanche dove stiamo andando.

Chiarito quanto sia importante creare un piano, veniamo agli elementi che caratterizzano un piano vincente. Continuando con il parallelo del viaggio, per sapere dove dobbiamo andare, bisogna sapere dove siamo, e da dove partiamo. Un buon piano di marketing commerciale, quindi, dovrà prevedere un’analisi il più approfondita possibile del mercato in cui vogliamo infilarci; e delle caratteristiche che rendono il nostro prodotto o servizio, adatto a quel mercato.

Il marketing commerciale non è l’unico modo di incrementare i fatturati, infatti esistono diverse forme di marketing, come quello aziendale; ma in cosa consiste il marketing aziendale?

Marketing commerciale: ecco le strategie vincenti da proporre

È importante conoscere il proprio prodotto per poterlo vendere al meglio. Nonostante, infatti, ne siamo noi i creatori, dobbiamo cercare di vederlo dal punto di vista di un potenziale cliente. Conoscere questo potenziale cliente, e sapere quali sono i bisogni che il nostro prodotto può colmare, ci aiuterà a programmare le strategie di marketing che adotteremo. Tutto questo perché i nostri sforzi, di tempo e di denaro, siano i più efficaci possibili.

Sapere chi è il nostro cliente, ci aiuterà a scegliere le tecniche migliori. Queste tecniche vanno elencate con cura, per poter poi distribuire il nostro budget su tutti i punti che intendiamo sviluppare. Il piano di marketing deve essere però sempre reale. Non dobbiamo giocare con il denaro che pensiamo di guadagnare, o che pensiamo di avere; ma lavorare solo su quello di cui realmente disponiamo in quel momento.

Le tecniche di marketing possono essere tradizionali o meno, sulla carta stampata, su un sito internet, un profilo social, e altro ancora. L’importante è che siano coerenti con il prodotto, e coerenti con l’immagine che vogliamo dare di noi. Soprattutto se ci concentriamo su un marketing che si svolge online, è fondamentale dare la giusta immagine per attirare il cliente più adatto, e instaurare il giusto rapporto con lui.

L’analisi, nel piano marketing, deve coinvolgere anche quelle che sono le nostre aspettative. Nulla ci impedisce di darci come obiettivo a breve termine, quello di guadagnare milioni di euro ma, a meno di casi eccezionali, sarà un obiettivo difficile da raggiungere. Un buon piano di marketing commerciale, è in grado di organizzare i gradini che il prodotto salirà. Immaginare lo sviluppo del nostro business, ci aiuterà a sapere in ogni momento dove siamo e se stiamo facendo bene.

Un piano marketing flessibile, è il segreto del successo

 

adattamento ai clienti e al mercatoOvviamente, il piano di marketing commerciale non è scritto nella pietra, e va anzi limato, aggiornato e aggiustato per seguire l’evoluzione della realtà in cui ci muoviamo; e anche l’eventuale sviluppo del nostro business. In linea di massima, comunque, più si è riflettuto sugli elementi del piano, e meno cambiamenti saranno necessari per adeguarlo a un eventuale cambiamento.

Un’area del piano marketing da non sottovalutare, è quella che riguarda le conseguenze possibili dei nostri obiettivi. Segnalare come obiettivo a medio termine, un aumento della produzione, è una scelta giusta e saggia ma, dobbiamo chiederci se siamo pronti per quell’eventuale aumento di produzione. Chiediamoci se abbiamo per esempio, il tempo di seguire quell’aumento o lo spazio, se si tratta di un prodotto fisico, per accogliere eventualmente il prodotto in più.

Con l’aumento di produzione, potremmo dover assumere degli assistenti, o trovare dei nuovi collaboratori. Anche questi sono aspetti che vanno calcolati bene, per non vanificare gli sforzi fatti fino a quel momento. I clienti, infatti, non conoscono il nostro piano, e se vedranno cali nella qualità del prodotto o dei servizi a esso collegati, ci abbandoneranno. È evidente, di nuovo, quanto sia importante essere flessibili, e creare un piano in grado di modificarsi senza penalizzarci.

Un piano di marketing commerciale vincente, è quindi composto da uguali dosi di pianificazione e creatività, per darci basi solide da cui partire, ma mantenere quello spazio di manovra necessario perché il business non soffochi; e cresca anzi rigoglioso facendo sì che il nostro marketing commerciale lo accompagni.

1 Commento

Lascia un commento
  • elena barbato

    sto iniziando un lavoro come terapista di un metodo non riconosciuto di medicina manuale ho bisogno di essere guidata per poter emergere. la tecnica è molto efficace per problemi psicosomatici e osteoarticolari ho mandato la stessa richiesta per un mentore ma non so chi è per me più utile.- vorrei sapere anche i costi. grazie

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento