Ninja marketing, la pubblicità di cui non ti accorgiIl ninja marketing è un tipo di marketing che viene attuato in maniera non evidente. Si tratta di un nuovo fenomeno creativo destinato ad un sicuro successo, che sfrutta l’originalità e l’inventiva dei migliori esperti di marketing.

Il ninja marketing appartiene al marketing non convenzionale e porta a termine i propri obiettivi con mezzi differenti dalla tradizionale pubblicità, in maniera incredibilmente efficace.

Sei già un esperto di ninja marketing? Allora impara a conoscere il marketing online, l’ultima frontiera di questo settore.

Ninja marketing: avvicinarsi al proprio obiettivo senza farsi scoprire.

Il marketing si propone di studiare i comportamenti e le tendenze dei potenziali clienti. Questo risultato si può ottenere frequentando luoghi e persone, ma in tempi recenti la situazione è diventata ancora più immediata grazie ai social network, i blog, i forum che rappresentano una inesauribile fonte di gusti, opinioni, recensioni.

Si tratta di informazioni preziosissime e semplici da reperire, anche senza che l’utente se ne renda conto. Con gli stessi mezzi inoltre, i consumatori condividono le stesse opinioni e le stesse informazioni, contribuendo alla diffusione del messaggio.

Il ninja marketing, infatti, non si ferma a questa indagine: la sua caratteristica principale è agire “mimetizzandosi” e integrandosi con l’ambiente, stimolando il passa parola. Se i clienti parlano del marchio e dei suoi prodotti, si innescherà un meccanismo virale e assolutamente a costo zero, a tutto vantaggio della azienda.

Ecco un esempio di ninja marketing che riguarda il mondo del cinema: poco prima dell’uscita di un film, il produttore può decidere di rilasciare e diffondere in rete video o documenti fasulli, rumors, notizie di gossip e via dicendo.

Le persone non realizzano che si tratti di una forma di pubblicità: eppure è proprio il fatto che non sia palese l’intento promozionale, a renderla estremamente efficace.

 

Marketing virale, creatività e passaparolaUn’altra attitudine del marketing virale è quella di camuffarsi nei luoghi pubblici e trasmettere il proprio messaggio senza utilizzare i tipici mezzi di comunicazione. L’informazione e il richiamo al prodotto sono assai visibili ma non vengono percepiti come pubblicità.

Una nota casa produttrice di snack al cioccolato ad esempio, ha disseminato in alcuni parchi pubblici (con il benestare del comune) panchine forgiate come una croccante tavoletta al cacao, al posto di quelle comunali (che erano da sostituire).

Questa tecnica di marketing mira inoltre a colpire inconsciamente le persone, anche con la scelta delle parole o dei motivetti musicali che accompagnano le pubblicità.

In questo modo gli utenti sono portati a ripeterle e diffondere così il messaggio.

Un altro interessante esempio di pubblicità non apparente riguarda la scelta di un’azienda francese produttrice di imballaggi di carta per il pane.

I sacchetti di carta per le baguette raffigurano un simpatico gnomo, e il filoncino di pane che fuoriesce parzialmente dalla confezione, completa il disegno prendendo il posto del tipico cappello a punta.

Il ninja marketing infatti, agisce anche attraverso il packaging: la presentazione del prodotto, i richiami che la confezione crea, sono di sicuro una forma di pubblicità di cui non sempre ci si rende conto.

Con il ninja marketing, il potenziale consumatore si trasforma in un inconsapevole veicolo pubblicitario.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento