Marketing aziendale, per le piccole e medie impreseCome funziona il marketing aziendale in Italia? In cosa consiste il marketing aziendale?

Per marketing aziendale si intende innanzitutto un ramo del marketing destinato soprattutto alle aziende di medie e piccole dimensioni, con l’obiettivo di rivalutarsi sul mercato e migliorare i propri profitti.

Il marketing aziendale realizza gli obiettivi di impresa attraverso lo studio del consumatore e dei suoi bisogni

Questa definizione chiarisce come ogni piano di marketing debba essere adeguatamente tarato sulle caratteristiche di ogni azienda. I parametri che vengono presi in considerazione sono il mercato, i competitors e le necessità dei propri consumatori: in particolare si tratta di bisogni reali e attuali, ma anche di necessità indotte o ancora inespresse.

Ne consegue che la soglia di soddisfazione dei consumatori, crescerà tanto più è elevato il livello di concorrenza.

Il marketing aziendale in Italia considera il cliente al primo posto (o almeno questo è l’intento degli esperti in questa disciplina). La consapevolezza che il consumatore sia il protagonista della scelta è la chiave di ogni piano di marketing. L’azienda può ovviamente contribuire ad orientare la scelta con la qualità delle proprie offerte, una buona pubblicità e meccanismi di promozione e sconto che rendono il prodotto o l’offerta più allettante.

Passaparola e fidelizzazione, il comportamento del consumatore soddisfatto

 

Ma il passaparola tra i propri consumatori e i potenziali clienti rappresenta la forma di pubblicità migliore: a costo zero per Aumentare i profitti con il marketingl’impresa, credibile e disinteressata, poiché fondata su un rapporto preesistente di fiducia, amicizia, eccetera.

A completamento del quadro, sono da citare anche quegli acquirenti che hanno già utilizzato i prodotti e i servizi e ne sono rimasti soddisfatti: anche qui si tratta di fidelizzazione, grazie ad una soddisfazione personalmente sperimentata.

Il marketing si fonda sulla comunicazione: un messaggio chiaro, coinvolgente e mirato consente di raggiungere un target maggiore di utenti interessati. Si parla in questo senso anche di psicologia di vendita, tipicità dei prodotti e meccanismi di previsione dei trend.

L’esperto di marketing studia in primo luogo le condizioni del mercato di riferimento, le caratteristiche dei clienti, i fornitori, le aziende concorrenti, le risorse umane ed economiche a disposizione e i costi per raggiungere gli obiettivi individuati. Anche i prodotti e i servizi possono essere studiati per rispondere al meglio ad uno o più di questi importanti fattori.

La strada per il successo è necessariamente scandita da un buon piano di marketing aziendale, una vera e propria scienza dell’impresa che è stata capace di adattarsi ai cambiamenti imposti dalla società, dalle nuove tendenze, dalle oscillazioni dell’economia, dallo sviluppo tecnologico e anche dalle normative.

Basti pensare ad esempio a tutte quelle tecniche promozionali che oggi non funzionano più. Avere un enorme archivio di dati per contattare tanti clienti non serve a nulla se queste persone sono state selezionate senza alcun criterio: meglio piuttosto una lista meno nutrita ma più targettizzata. I social network sono molto utili sia per il già citato meccanismo del passaparola, che per l’individuazione di opinioni e preferenze della gente.

Il marketing aziendale è in grado di aggiungere flessibilità in ogni impresa italiana: se un’attività è capace di prevedere i cambiamenti, saprà adattarsi prima e meglio dei competitors alle nuove tendenze del mercato. Solo in questo modo si ottimizzeranno le risorse finanziarie ed umane investite nel progetto di sviluppo.

0 Commenti

Lascia un commento

    Lascia il tuo commento

    Lascia un commento