Marketing online: solidale e aggregaQuali nuove frontiere per il marketing online? Quali altre conquiste dopo aver trasformato l’informazione in relazione, l’immagine aziendale in reputazione, i consumatori in tribù?

Le applicazione del marketing online, lo vedremo subito, sono più ampie di quanto si creda già oggi, tanto che per il futuro c’è da attendersi un ruolo centrale di questa disciplina, che travalicherà i soliti ambiti di applicazione. Il punto di partenza è sicuramente l’innovazione tecnologica, che negli anni 2000 ha ridefinito produzione e consumo.

Dal broadcasting siamo al narrowcasting, a forme di comunicazione sempre più tribali. Video, podcast e contenuti diventano per le aziende l’occasione di agganciare cerchie sociali e nicchie di consumatori, che si conoscono sul web e s’incontrano nella vita reale.

Internet è andato integrandosi agli altri media, sfornando una nuova creatività. E’ ritornato in primo piano il word of mouth, il commento diretto tra utenti e lungo il canale utente-azienda, dando vita alle figure dell‘influencer e del coolhunter.

Il marketing online prepara al cambiamento

Nell’era del marketing online, le aziende sanno di essere sottoposte a giudizi in tempo reale sul come operano, sul cosa comunicano, sulla qualità dei prodotti-servizi. Da qui l’impegno a curare non l’immagine ma la reputazione, a fare della coerenza nell’essere efficenti (sede centrale, addetti, produzione, assistenza, comunicazione) un unico manifesto.

E di pensare in termini diversi, scoprendo inediti settori di mercato, ma soprattutto nuove logiche di approccio alla clientela. Di seguito vediamo quali applicazioni del marketing online ci attendono nel futuro prossimo.

Nuova linfa per vecchi settori: il settore automotive è sempre pronto a cogliere innovazioni. Dopo il caro petrolio del 2008, molte case automobilistiche hanno intrapreso la corsa alla vettura elettrica, anche per dare risposta alle istanze ecologiche che sempre più numerosi gruppi d’interesse muovono. Il marketing online sembra stia favorendo processi di evoluzione e integrazione nel campo dell’autonoleggio.

Ford ha stretto un accordo con Zipcar per l’autoneleggio di mezzi ecologici da utilizzare nei campus o per raggiungere le università americane. Peugeot ha lanciato MU, azienda di noleggio tout court: auto elettriche, scooter, biciclette per invogliare a lasciare a casa l’auto in 70 città europee. Daimler (Mercedes Benz) e Car2go usano la flotta delle Smart da lasciare nei parcheggi pubblici, pagando il car sharing senza obblighi di percorrenza.

Innovazione di prodotto: con l’edge marketing e il marketing online si stanno coinvolgendo attiviamente utenti e consumatori per presentare importanti innovazioni di prodotto nei settori tradizionali del made in Italy. Dalla domotica, che renderà più intelligenti e parsiomoniosi i consumi di energie delle nostre abitazioni, alla bio edilizia, dal tessile (Kenaf ecofiber coltiva una pianta che rilascia, oltre a un materiale fibroso ultra resistente, livelli superiori di ossigeno nell’ambiente) all’illuminotecnica.

Allungamento del ciclo di vita e smaltimento prodotto: il futuro concreto potrebbe essere quello di avere consumatori che, al momento di disfarsi delle scarpe come del forno, contattino online l’azienda produttrice, per il  ritiro tramite punto vendita o a domicilio, promuovendo un riutilizzo crescente di materiali e componenti.

Scopri come aumentare le vendite con il marketing!

Marketing online anche come scelta etica?

 

Marketing online, car sharing, ecologiaCambiamento degli stili di vita: nei paesi anglosassoni le lavanderie pubbliche subiscono una crisi per l’ingresso sul mercato delle lavatrici a uso privato. I consumi energetici di acqua ed elettricità sono in drammatica crescita.

Puntare ad alcuni vantaggi competitivi (risparmio energetico, possibilità di fare incontri) è materia in cui il marketing online fa miracoli.

E una volta aperto il capitolo “cambiamento degli stili di vita”, anche l’impatto sulla società, sull’etica e la politica può essere forte (basti pensare al ruolo che ha oggi nel parlamento italiano il Movimento Cinque Stelle, nato grazie al blogging e al web 2.0), e il marketing online può certamente essere un fattore aggregante.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento