mrketing online per farsi raggiungere

Il marketing online può essere uno strumento prezioso anche per le piccole imprese e in una dimensione locale.

E’ il caso dei negozi di alimentari, di frutta e verdura, di pasticcerie, pizzerie di asporto e tantissime altre tipologie di aziende, anche professionisti ed esercizi specializzati che possono servirsi del marketing online non tanto per attivare canali di vendita e-commerce ed essere visibili in tutto il mondo, ma per fidelizzare la clientela e creare uno zoccolo duro di consumatori che garantisca il successo del proprio business.

Una buona strategia di marketing, sia esso online o offline, deve prevedere un piano di marketing vincente, ecco come farlo.

Marketing online: implementazione e controllo dei risultati

Il primo approccio verso il marketing online per una piccola azienda è di solito il sito web, la fan page o la campagna pay per click organizzata insieme a Google. Bene, l’importante è far convergere questi strumenti verso un target d’interesse per l’azienda. Inutile diventare visibili a cento chilometri di distanza, quando il nostro negozio gode soprattutto dei rapporti di vicinato e di una reputazione che magari può spingere il cliente a prendere l’auto per qualche chilometro, ma nulla più.

Sarà bene, allora, pianificare il marketing online in modo da poter essere traccito, valutato, verificato. Chiediamo quindi all’agenzia di marketing o alla web agency che ci sta seguendo, di poter monitorare il traffico web generato da siti e fan page, per correggerne i punti deboli e sapere intervenire.

Possiamo, poi, spendere budget consideroveli per un sito accattivante, ma anche il marketing online, per funzionare, ha bisogno di un piccolo piano di marketing, che individui e segmenti i bisogni della domanda. Ad ogni modo, intercettati gli utenti , dobbimo augurarci che il nostro sito web sia in grado di trasformarli in clienti potenziali, interessandoli, intrattenendoli.

Curare i contenuti del sito web

 

Marketing online per coinvolgereC’è molto lavoro, insomma, che il marketing online deve fare sui contenuti, per invogliare l’utente a saperne di più sull’azienda. Le foto dei prodotti e degli store devono essere poste in un modo innovativo, bisogna che ci siano video, giochi e sondaggi che intrattengano; bisogna avvicinare i clienti al punto vendita, e anzichè la solita promozione, sarebbe meglio far partecipare i consumatori a un contest, magari legandolo a temi etici che possono avere ricadute positive sulla reputazione e l’immagine dell’azienda.

Tutte queste idee, lo ripetiamo, devono essere convolgliate da un programma di marketing online che non disperda gli sforzi e i contatti, ma li convogli verso l’obiettivo che ci si è posti. Una volta creata la propri platea di consumatori, anche un semplice fornaio potrà mettersi in comunicazione con il proprio cliente e, senza sfiancarlo, potrà comunicargli novità nell’orario d’apertura, ricordargli le specialità stagionali, invitarlo a degustazioni e coinvolgerlo in iniziative che lo facciano sentire importante. Il marketing online offre, oggi, possibilità tutte da scoprire.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento