Il Piano di Marketing è il fulcro essenziale del successo di una iniziativa commerciale. Senza una attenta strategia che possa aiutare a raggiungere il massimo in termini di vendite non sarà infatti sicura una buona riuscita, si possono incontrare difficoltà, problemi ed imprevisti che possono minare alla base tutto il progetto e non portare i risultati sperati.

In verità l’assenza di un Piano di Marketing ben definito può risultare in un flop clamoroso che porta non un profitto ma bensì clamorose perdite. Per evitare però il fallimento proviamo a dare una breve panoramica di quelli che sono i punti cardine da seguire per elaborare un buon Piano di Marketing, un piano ben dettagliato ed in grado di raggiungere l’obiettivo finale di massimizzare i profitti. Se invece sei già a conoscenza di questi importanti cinque punti leggi l’articolo ninja marketing come e perchè farlo.

Il Pinao di Marketing per costruire il successo

Piano di Marketing, le fasi iniziali

Il primo punto non può che essere quello analitico, tutto infatti deve partire da una analisi approfondita del mercato per conoscere i gusti e le abitudini dei consumatori, ma anche per sapere come i nostri avversari in un determinato mercati si approcciano e come, anche, noi che vendiamo veniamo visti dai potenziali consumatori. Queste informazioni sono assolutamente chiave in un Piano di Marketing per stabilire non solo la campagna pubblicitaria ma anche per commercializzare un prodotto che davvero i consumatori apprezzano ed anche, se vogliamo, per mettere sul mercato qualcosa che sia in linea con quanto i consumatori si aspettano da noi; ossia in parole povere qualcosa che non sia completamente diversa dall’immagine che diamo di noi sul mercato.

Finita questa fase si passa alla pianificazione strategica, si definisce l’obiettivo che si vuole raggiungere in base a quando emerso nella fase analitica ed in base a questo si passa al “pratico”, è la fase in cui vengono proposte idee e concept, è la fase durante la quale il progetto che intendiamo portare avanti viene dotato di una strategia, ossia lo scheletro sul quale il progetto si poggia, e ci si avvicina sempre di più all’entrata nel mercato, ossia nell’arena nel quale la nostra “creatura” dovrà scontrarsi con gli “avversari”.

Le ultime fasi del piano di marketing, si entra nel mercato

Piano di Marketing è strategia

Le ultime fasi sono quelle operative, si è oramai entrati nel mercato e ci si deve battere per riuscire a raggiungere l’obiettivo sperato. Per prima cosa abbiamo la fase cosiddetta Operativa, il prodotto è pronto ad entrare sul mercato, bisogna ora scegliere il canale attraverso il quale promuoverlo e bisogna definire il budget di spesa per tale operazione. Chi vi scrive si sbilancia ed afferma che questa è senz’altro la fase più delicata, tutto il lavoro fatto nelle fasi precedenti può essere vanificato in un secondo se il Piano di Marketing non viene seguito alla lettera e se vengono scelti canali o linee comunicative sbagliate che in buona sostanza non riescono a mandare al potenziale consumatore il messaggio che abbiamo in mente.

Le ultime due fasi del piano di marketing sono, se vogliamo, naturali, bisogna infatti a questo punto effettuare una nuova Analisi; il prodotto è sul mercato e bisogna quindi analizzare i risultati ottenuti ed eventualmente correggere il tiro per migliorare i risultati. L’ultima fase è quella dell’Implementazione di nuova strategie nel Piano di Marketing con lo scopo di ottimizzare ancora di più i risultati. Chiaramente queste due fasi sono meno importanti ma attenzione, possono realmente fare la differenza tra un buon risultato ed un risultato eccellente!

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento