Il marketing online trasforma l'aziendaLa vera forza del marketing online sembra essere racchiusa nella sua semplicità.

Nell’attuare scelte di marketing in questo campo, infatti, è si necessaria molta pianificazione, ma dopo che si definiscono le strategie, la realizzazione di azioni di marketing online appare spesso semplificata rispetto al marketing tradizionale, che ricordiamo essere un metodo efficace per aumentare le vendite, ecco come.

Le tappe per il marketing online

Serve sicuramente un progetto iniziale dal qule partire, la cui redazione e fase di ricerca non può essere meno accurata di quella riguardante il marketing tradizionale.

Segue un’accurata analisi dei concorrenti, del loro modo di comunicare e agire sul web, del tone of voice utilizzato per relazionarsi con il pubblico. Serve dunque un sito web, che racchiuda potenzialità e funzionalità in accordo con gli obiettivi di marketing online; di un sito web l’elemento più critico è spesso la scelta di creare un negozio virtuale (vendita tramite e-commerce).

Altro capitolo importante è quello legato all’ottimizzazione della posizione del sito sui motori di ricerca. Una volta se ne occupava il web master. Oggi esistono le SEO agencies (seo sta per search engine optimization), anche perché sono necessarie campagne di ri-indicizzazione e di mantenimento.

A questo punto, un ipotetico progetto di marketing online può prendere la strada della viralizzazione tramite varie tecniche e forme di comunicazione, facendo leva, rispetto al marketing tradizionale, almeno su cinque importanti punti di forza.

 

Economicità, punto di forza del marketing onlineI cinque punti di forza del marketing online

 

1) Misurabilità: la misurazione dei risultati pubblicitari è più precisa rispetto al marketing tradizionale, poiché i click su link, banner e le visualizzazioni tramite motore di ricerca e il mentioning sono tutte attività che non ci danno dati potenziali, bensì certi.

2) Economicità: di solito si limita il piano mezzi con costose affissioni e acquisti di spazi sui quotidiani. Soprattutto, per arrivare ad una platea ampia, non c’è più bisogno di investire sulla televisione. Le campagne su internet, se ben congegnate, possono dare i medesimi risultati con investimenti nettamente inferiori.

3) Interattività: su internet non si persuadono target di consumatori, ma si instaura una relazione con le persone. E’ una strada più faticosa, dove ci si deve ingegnare per coinvolgere l’utente, raccogliere i suoi consigli, fargli vivere esperienze anche sul web, intrattenerlo e solo alla fine conquistarlo attraverso un rapporto che spesso ricorda la partnership.

4) Flessibilità: nel senso di creatività maggiore. Nel marketing online si sperimenta di più e si è aperti a nuove sfide.

5) Coerenza: la natura intrinseca del web è quella di smascherare prodotti, offerte e anche immagini di marca non corrispondenti al vero. Se c’è un fattore che costringe l’azienda a pensare non in termini di immagine ma di essenza, che impone i migliori livelli qualitativi di prodotti e processi e che rende coerente la comunicazione con i valori della marca è il marketing online.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento