marketing e pubblicità: come sfruttarli

Marketing e pubblicità sono parole chiave per le imprese di oggi. La concorrenza è sempre più spietata e tutti, proprio tutti, vogliono trionfare e non soccombere sotto il peso dei competitors. Viene spontaneo allora chiedersi, data l’importanza che ha oggi la comunicazione dei brand, quale canale sia il migliore, quello che con il minore sforzo sarà utile per ottenere il risultato migliore. Marketing, pubblicità e media: quali i canali su cui puntare?

Per rispondere a questa domanda, è necessario considerare innumerevoli aspetti. Come è noto, e come noi stessi abbiamo già affermato:

Marketing e pubblicità vanno a braccetto

Considerare uno solo di questi due aspetti, senza l’altro complementare, è come firmare la propria condanna a morte. Pur non essendo esattamente la stessa cosa, queste due aree concettuali sono estremamente connesse, sono funzionali una all’altra.

Non si escludono a vicenda, anzi, esistono in funzione l’una dell’altra. Inoltre, per quanto le nuove tecniche di promozione aziendale oggi non possano prescindere dalle novità introdotte dall’era digitale, questo non significa che i media tradizionali abbiano smesso di avere importanza. Come gli studiosi dell’ambito non si sono mai stancati di ripetere, i cambiamenti che il progresso porta con sé non vanno ad annullare quanto c’era prima, ma piuttosto suggeriscono di essere incorporati. Vecchio e nuovo camminano insieme.

Scopri quale è il miglior piano di marketing per la tua azienda.

A quale canale affidare, allora, le proprie attività di marketing e pubblicità?

marketing pubblicità: ecco come fare business

La risposta è, banalmente, dipende. Per trovare la soluzione, è, ancora una volta, l’ abc del marketing. Dipende dal vostro target. Non tutte le categorie di consumatori sono uguali: ognuno ha le proprie specificità che non solo vanno rispettate, ma sono la guida del vostro cammino verso il successo aziendale.

Può esservi utile un esempio: nel 2013, l’idea corrente è che la presenza massiccia sui social network da parte delle aziende sia la via maestra verso il successo. Non essere presenti e dinamici sulla rete equivale a non esistere e, quindi, a venire fagocitati dai competitors.

Senza volere sminuire l’importanza di SEO e SEM, considerate che, anche se oggi internet è molto diffuso, non tutti lo utilizzano.  Non tutti hanno un profilo sui social network, navigano in rete con scioltezza e si affidano ai forum di altri consumatori prima di procedere all’acquisto di beni e servizi.

Se il vostro target non usa internet, o almeno non massicciamente, pensate che abbia senso destinare tutte le vostre risorse su questo unico canale, tralasciando tutti gli altri?  Ciò che davvero conta è avere una strategia di comunicazione integrata. Con questo termine, si intende la congiunzione sia degli strumenti di comunicazione che dei vari tipi di comunicazione ( intera o esterna), organizzati in maniera organica, secondo un piano prestabilito. Lo scopo è far sì che le varie anime si agevolino l’un l’altra.

Questo permette di raggiungere risultati nettamente migliori che con una strategia frammentaria. Che si tratti di settore pubblico o di settore privato, non ci sono grosse differenze. Le modalità di una campagna di comunicazione pubblica sono analoghe a quelle adottate da una azienda privata. Entrambe cercheranno di sviluppare delle campagne che prendano in considerazione i media tradizionali tanto quanto i new media.

Allo stesso modo si potrà pensare di sviluppare brochure, merchandising fiere e congressi senza dimenticare direct marketing, email marketing, newsletter e social media marketing Fossilizzarsi sulla tipologia di canale non è utile. Pensate piuttosto a costruire una strategia di brand marketing integrata. Per emergere, avrete bisogno di distinguervi dal gregge. Si tratta di affari.

C’è bisogno di essere migliore, più forte e più flessibile rispetto alla concorrenza. C’è bisogno di essere accattivante, fresco e difficile da dimenticare. Questo deve generare il vostro brand: una marca porta con sé un ideologia. un plesso valoriale, punti di forza e l’insieme delle associazioni mentali che il vostro nome genererà nella mente del consumatore finale. Il vostro obiettivo è creare una forte identità di brand.

Per fare ciò, una strategia di comunicazione integrata ti sarà fondamentale, ma non dimenticarti di pensare in grande, di guardare oltre.Non limitatevi: mettere un paraocchi è un modo di stare concentrati, ma porta anche ad occasioni mancate. Marketing e pubblicità: la strategia integrata è ciò che serve.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento