le fasi della meditazione dinamicaLa meditazione dinamica è un tipo di meditazione messa a punto dal mistico indiano Osho ed è tra tutte le sue meditazioni quella più conosciuta.

La meditazione dinamica va fatta la mattina, a stomaco vuoto, ed è composta da cinque stadi; questa tecnica meditativa anche è tra quelle più conosciute ma non è l’unico metodo esistente, infatti ve ne sono molti altri tra cui per esempio la meditazione yoga, ma come si fa?

Come funziona la meditazione dinamica

Primo stadio: (durata 10 minuti): Si respira in modo caotico dal naso, rapidamente e con intensità, in modo da distruggere i propri schemi mentali ed aiutare le emozioni represse ad uscire.

Secondo stadio: (durata 10 minuti): E’ uno stadio in cui si esplode nella più assoluta follia, si ride, si piange, si urla, si salta, cercando di liberare l’organismo da ogni condizionamento.

Terzo stadio: (durata 10 minuti): Si salta e si urla a voce alta il mantra: “Hu! Hu! Hu!“. Mentre si emette questo suono bisogna espirare facendo uscire tutto il proprio respiro. Lo scopo di urlare questo mantra è colpire in profondità il centro sessuale dall’interno in modo che l’energia inizi a fluire verso l’alto così da far diventare ogni cellula del propri corpo cosciente.

Quarto stadio: (durata 15 minuti): Bisogna fermarsi dove ci si trova, indipendentemente dalla posizione in cui si è in quel momento, senza fare assolutamente nulla. Scopo di questo fermarsi è diventare un osservatore, un testimone del proprio corpo e della propria mente.

Quinto stadio: (durata 15 minuti): E’ lo stadio della celebrazione, della gioia a ritmo di musica, in cui si esprime gratitudine e si porta con sè per l’intera giornata la vitalità ritrovata.

Lo scopo della meditazione dinamica

 

scopo della meditazione dinamicaLa meditazione dinamica di Osho è un tipo diverso di meditazione perchè anziché cercare l’immobilità si utilizza il movimento di tutto il corpo fino ad
arrivare alla totale perdita di controllo, allo sfinimento, poichè solo così, secondo Osho, è possibile per l’organismo arrivare al vuoto che permette di avere una nuova consapevolezza.
Lo scopo principale della meditazione dinamica di Osho è quello di sperimentare il silenzio interiore, un momento in cui si è focalizzati completamente in se stessi e si arriva al raggiungimento di una nuova e piena consapevolezza.

Secondo il mistico Osho questa meditazione dinamica è molto adatta per noi occidentali rispetto alle classiche meditazioni passive, poichè in quest’ultime si deve attuare una repressione totale degli istinti mentre nella meditazione dinamica si rovescia il modello tradizionale e si parte dal movimento per raggiungere il rilassamento perchè per raggiungere uno stadio di vuoto e di piena consapevolezza è necessario rendere la mente limpida portando il corpo allo sfinimento.

Per la meditazione dinamica è attraverso il fare, il muoversi, che si può giungere alla piena consapevolezza.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento