meditazione vipassana segretiLa meditazione vipassana è sicuramente una tipologia importante della pratica buddista.

La meditazione vipassana il cui nome significa “visione chiara”, è un cammino verso una maggiore consapevolezza interiore, ed è solo uno dei metodi per raggiungere questo obbiettivo, scopri per esempio come si fa la meditazione yoga.

I segreti della meditazione vipassiana che ci sono stati tramandati fanno si che coloro che la praticano si concentrini sul “qui ed ora”.

Questa tipologia di meditazione permette infatti di liberare gradualmente, nel presente, la mente da pensieri negativi che se rimugginati in continuazione sono la causa primaria di una vita poco serena e gratificante. Il disagio che porta il continuo nutrire dubbi o il continuo nutrire cattivi pensieri, fan si che con la meditazione vipassana vengano eliminati.

Tutto ciò permette una maggiore concentrazione ed attenzione al momento presente e conseguentemente una migliore focalizzazione degli obiettivi. Il segreto principale della meditazione vipassiana è sicuramente la respirazione che a differenza della pranayama non è controllata ma molto più fluida.

Affinchè si possa praticare la meditazione vipassiana non occorre essere buddisti anche se va da sè che qualsiasi pratica di consapevolezza interiore e di relazione con il mondo sotto forma di Amore è tipica del buddismo e di ogni altra tipologia di religione.

Bisogna infatti considerare che a prescindere dalle religioni o dalla filosofia di vita, cosa importante è praticare certi principi anzichè credere solo in alcuni dogmi a secondo del posto in cui si nasce. Su tale principi si basa la meditazione vipassana.

 

La meditazione vipassana può essere praticata camminando lentamente o stando fermi in piedi. La prima tipologia è meditazione vipassana tecnichetipicamente occidentale mentre la seconda è presente nel sud est asiatico.

Il merito principale di questa meditazione è quello di sradicare i pensieri inconsci più negativi ed autodistruttivi. Ciò permette un ridimensionamento delle malattie psico fisiche oltre la possibilità di vivere una vita libera da ansia e stress che sono i mali odierni più comuni.

Infine la meditazione vipassana è considerata una vera e propria “arte di vivere”. L’autosservarsi, il sapere chi siamo, dove stiamo andando in questa vita ci fa sentire più vigili e sicuramenete concentrati.

L’equilibrio interiore , risultato finale di questa meditazione, ci permette di avere una corazza dinanzi a tutti gli eventi in modo tale che la paura non prenda il sopravvento nella nostra vita.

Avere una corazza o saper gestire bene le problematiche non significa essere insensibili ai problemi del mondo o a coloro che ci sono accanto ma semplicemente essere in armonia con il creato.

La meditazione vipassana si caratterizza anche con un codice morale per coloro che la praticano tenendo conto anche del fattore alimentare e fisico che deve essere depurato da qualsiasi forma di eccesso.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento