0 oggetti | €0

La meditazione Vipassana

PiuChePuoi
Scritto da PiuChePuoi in Meditazione, con Nessun commento.

Meditazione Vipassana. Vi chiederete: “cos’è?”.  Andiamo con ordine.

Negli ultimi decenni, l’arte della meditazione ha preso sempre più piede nel mondo occidentale, andando di pari passo con lo stress causato dalla nostra frenetica società, poiché ne rappresenta una delle cure più naturali ed efficaci.

Meditazione vipassana

In generale,  si medita per trovare rimedio ad un disagio o ad una sofferenza mentale o fisica, per andare incontro, insomma, ad uno stato di maggiore serenità e felicità. Si tratta di “coltivare” la mente, fonte del sapere di ciò che è dentro e fuori di noi.

Eccoci quindi a fare i conti con decine di dottrine e scuole di pensiero riguardo al come dove e quando meditare. Tra queste vi è la meditazione vipassana. Si tratta di un’antichissima pratica di origine indiana, il cui nome significa “vedere le cose come realmente sono”.

La meditazione vipassana venne studiata e messa in pratica per fare fronte alla sofferenza e alla negatività dell’animo.

A differenza della meditazione zen, volta a liberare e svuotare la mente dai pensieri per entrare in contatto con il proprio Io profondo, questa tecnica, pur mirando allo stesso fine, affronta il problema nel modo contrario.

Il nome stesso lo suggerisce: per vedere e capire l’essenza di ogni cosa, bisognerà allenarsi ad osservare qualunque contenuto dell’esperienza, pensieri negativi o positivi,  ricordi, immagini, emozioni, sensazioni.

Non bisogna quindi allontanarli, ma affrontarli con uno sguardo nuovo: consapevole ma nello stesso tempo distaccato.

Abbiamo detto che, anche in questo caso, fine ultimo è quello di ritrovare l’armonia dello spirito … facile a dirsi, difficile a farsi, direte voi!  Ma non tutti la pensano così. Osho, un famoso filosofo e mistico indiano, era solito dire “la meditazione è semplice. Proprio perché è semplice, sembra difficile”.

Che cosa intendeva dire Osho con questa frase che sembra, più che altro,  un gioco di parole? Forse che la nostra mente è abituata a fare i conti, ogni giorno, con situazioni complesse e difficili, tanto abituata da aver dimenticato come affrontare le cose semplici della vita.

Arriviamo al dunque: come si fa la meditazione vipassana?

Sembra difficile, ma, quantomeno da un lato pratico, è forse la tecnica più semplice del mondo: nessun esercizio fisico, nessuna complessa tecnica di respirazione, nessuna posizione difficile da mantenere.

Ci si mette comodamente seduti in silenzio e si ascolta il proprio respiro che, con ritmo naturale, entra ed esce dal nostro corpo.  Piano piano questo esercizio porta la mente a concentrarsi, e così si entra in contatto con il proprio corpo. Con la pratica continua, questa meditazione allenta le tensioni accumulate nella vita quotidiana.

Ovviamente leggere testi in materia, guardare video e seguire corsi aiuta a comprendere come ottenere risultati di un certa rilevanza.

Per chi davvero interessato esistono in Italia centri specializzati nel quale si possono fare dei veri e propri ritiri spirituali basati sulla pratica vipassana.

Attenzione però: secondo la tradizione, per avvicinarsi davvero a questo tipo di meditazione bisogna mantenere un sano rigore morale; durante una sessione di meditazione presso il centro “Pian dei Ciliegi”, ad esempio, è necessario rispettare alla lettera 5 precetti:

  1. astenersi dall’uccidere qualsiasi creatura vivente 
  2. astenersi dal rubare 
  3. astenersi da ogni attività sessuale 
  4. astenersi dal mentire
  5. astenersi da ogni genere di intossicante

Non è poco, vero? Ma non disperate, queste regole vanno rispettate solo per la durata del ritiro, una volta tornati alla normale routine, potrete ricominciare a dire qualche piccola e sana bugia.

Un ultimo consiglio: è un fatto che, per molte persone, meditare sia una pratica benefica, ma attenzione.  Chi soffre di seri disturbi della psiche non si illuda di porvi rimedio meditando, la medicina e la psichiatria sono tutt’altra cosa, e, in alcuni casi, sono l’unica vera soluzione!




0 commenti /

Lascia un commento →

Lascia il tuo commento