Siete afflitti da stress, ansia, dolori? Prima di passare in farmacia in cerca di medicinali, vale la pena fare un tentativo per affrontare e risolvere il problema in modo più sano e naturale,  ad esempio attraverso la … meditazione zen!

Questa antichissima pratica orientale, ormai largamente diffusa anche in Occidente,  può essere un valido aiuto per raggiungere un sano equilibrio fisico e mentale.  Il suo scopo, infatti, è proprio quello di rilassare il corpo e di aprire la mente,  così da ritrovare serenità e pace interiore.  Del resto, rifacendoci a pillole di saggezza culturalmente più vicine a noi, come non pensare al famoso detto latino “mens sana in corpore sano ”?

 

 MEDITARE ALL’ORIENTALE

La meditazione zen è una disciplina buddista, che deve essere praticata rigorosamente in posizione seduta: come insegnano nelle scuole specializzate, bisogna “essere seduti e stabili come una montagna”.

Questa postura, secondo la tradizione orientale, sarebbe quella tenuta dal Buddha durante il percorso che lo portò allo stato di illuminazione.  Raggiungere l’illuminazione non è certo alla portata di tutti, ma riuscire a liberare e riposare la mente è più facile di quanto sembri, perché non tentare? Del resto si tratta semplicemente di sedersi,  rilassarsi e imparare a conoscere meglio se stessi! Vediamo insieme alcuni consigli pratici per avvicinarci alla meditazione comodamente da casa nostra.

la meditazione zen

Come si pratica la meditazione zen?

I punti focali della meditazione zen sono la stabilità della postura e la regolarità della respirazione. Fatto questo, ci si abbandona al flusso naturale dei nostri pensieri,  siano essi positivi e appaganti o negativi e fonte di stress.

A poco a poco, la mente di rilassa e allontana senza sforzo i pensieri, lasciando spazio alla ritrovata armonia tra corpo e mente.  Essere seguiti da un insegnante è di certo la cosa migliore, ma se non si ha tempo per seguire un corso con precise scadenze ed orari, possiamo praticare la meditazione zen comodamente da casa.

Si sceglie un luogo ideale, possibilmente silenzioso e rilassante, privo di elementi che possano distrarci. Ci si mette seduti, la schiena ben dritta, il mento rivolto verso il basso, gli occhi chiusi oppure aperti ma concentrati su un punto fisso. Le gambe vanno incrociate nella posizione del Loto, cioè con i piedi che poggiano sulle cosce. Le mani poggiano sulle ginocchia e i palmi sono rivolti verso l’alto.

Una volta trovata la posizione perfetta, si respira profondamente e con regolarità.  Esistono numerosissimi libri utili a praticare la meditazione zen “fai da te”.  Un altro valido aiuto possono essere i numerosissimi  video pratici caricati da professionisti e non su youtube.

La Meditazione Zen

QUALI SONO I BENEFICI DELLA MEDITAZIONE ZEN?

Partiamo da quello più immediato: la corretta respirazione (lenta, rilassata, naturale) di per sé è fonte di buona salute poiché aiuta a “fare pulizia” dei pensieri che ci preoccupano e appesantiscono.  Inoltre, esercitarsi nel trovare una postura stabile, comoda e rilassante,  aiuta a ritrovare calma ed equilibrio interiore.

Se si pratica la meditazione con regolarità, oltre a sentirsi, in generale, più sereni e ottimisti, si raggiunge un’elevata capacità di concentrazione e una maggiore empatia verso chi ci circonda.  Insomma, un beneficio sotto ogni punto di vista!

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento