L'efficacia delle tecniche di memorizzazioneLe tecniche di memorizzazione sono semplici strategie molto utili per ricordare nomi, numeri, frasi o informazioni generiche. Si tratta di rime, canzoni, associazioni di concetti o altri espedienti che permettono di richiamare alla memoria le nozioni più disparate, comprensive di dettagli anche complessi.

Imparare a usare queste tecniche di memorizzazione è davvero molto semplice, tanto che alcune di esse (le filastrocche soprattutto) vengono insegnate anche ai bambini, per ricordare – ad esempio – i giorni della settimana o i nomi della dita di una mano. Una volta appreso il meccanismo alla base di ciascuna di queste tecniche, le applicazioni sono infinite: si possono utilizzare per studiare, per memorizzare sigle o numeri di telefono, oppure per associare velocemente nomi e volti di colleghi o conoscenti; inoltre aumentare la memoria ci può essere utile per riuscire nel lavoro.

Tecniche di memorizzazione: come tenere la mente allenata divertendosi

Il primo e più diffuso metodo di memorizzazione consiste nell’utilizzo di canzoni, rime e filastrocche. Per ricordare il numero dei giorni di ogni mese dell’anno per esempio, molte persone ripetono fra sé e sé Trenta giorni ha novembre, con april, giugno e settembre… : un metodo forse poco ortodosso ma molto, molto efficace. Come mai funziona così bene? Perché ricordare qualcosa che è divertente e orecchiabile è molto più facile che tenere a mente informazioni “sciolte”.

Anche l’utilizzo di acronimi è molto efficace. Un acronimo è una parola formata con le lettere iniziali di determinate parole di una frase o di una definizione, leggibili come se fossero un unico nome. Un esempio diffusissimo tra gli studenti è l’acronimo di Scuola: Società Che Uccide Ogni Libero Alunno. Più le associazioni tra la parola creata e la definizione sono umoristiche, più facile sarà la memorizzazione. Un meccanismo simile si instaura nella diffusissima frase per ricordare i semi delle carte da gioco: Come Quando Fuori Piove, dove l’iniziale di ogni parola corrisponde a uno dei quattro semi, cuori, quadri, fiori e picche. In questo caso la memoria viene stimolata dal fatto che la frase creata ha un senso compiuto e autonomo.

L’importanza delle immagini nelle tecniche di memorizzazione

 

Un modo molto efficace per ricordare le informazioni – specialmente quando si deve preparare un esame o un’interrogazione Tecniche di memorizzazione per ricordare divertendosi–  è la visualizzazione. Man mano che si legge un testo, creare un quadro virtuale dei concetti che si stanno leggendo stimola l’immaginazione e aiuta a memorizzare le nozioni meglio e più a lungo. È possibile anche fare degli schizzi nero su bianco, o annotare dei simboli a bordo testo e ottenere lo stesso risultato. Questo perché la l’accoppiata immagine + informazione stimola più parti del cervello e favorisce l’evocazione del concetto nella sua interezza.

L’uso costante di queste tecniche di memorizzazione permette di guadagnare tempo quando si studia e di riattivare una memoria poco stimolata: dallo studente al libero professionista, chiunque può trarre vantaggio dall’applicazione di queste semplici strategie.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento