0 oggetti | €0

La lettura rapida non diminuisce la comprensione

lettura veloce e comprensione

La lettura rapida  rappresenta il principio per cui, mediante una serie di tecniche, si riesce velocemente a decodificare il contenuto di un determinato testo.

Fondamentalmente i principi a cui si ricollega tale principio, possono riguardare in primo luogo la capacita’ di riuscire velocemente ad assimilare il maggior numero di termini e periodi all’ interno del testo, oppure (un po’ come John Nesh), riuscire a decodificare una serie di parole chiave, mediante le quali si puo’ riuscire a ricostruire il messaggio all’ interno del testo.

Scopo della lettura rapida e’ ovviamente quello migliorare il rendimento nell’ interpretazione ed assimilazione. A questo fine possono essere utilissime anche le tecniche di memorizzazione per ricordarsi tutto.

 

I principi alla base della lettura rapida

Alla base della lettura accelerata,  sono presenti entrambi i principi prima esposti ed in particolare considerando un osservatore che abbia delle buone capacita’ visive. La muscolatura dei bulbi oculari si sviluppa mediante questa tecnica riuscendo a focalizzare il maggior numero di informazioni contenute all’ interno del campo visivo, riuscendone quindi a decodificare il maggior numero di informazioni.

E’ chiaro che questa tecnica prevede un opportuno periodo di allenamento, che permette di raggiungere ottimi livelli. Il tutto ovviamente prevede una certa capacita’ di concentrazione nel tempo.

Come nell’ allenamento, si potra’ quindi adottare un metodo in funzione della tipologia dei contenuti o al livello di intellegibilita’ o finalita’ che si vuole raggiungere. E’ ovvio che la lettura rapida di un romanzo giallo risultera’ diversa da un testo scientifico.

Nel primo caso infatti, si riesce a immaginare o ricostruire la trama ed il ruolo dei personaggi, ma diversamente nel secondo caso, quando per esempio dobbiamo comprendere le procedure per lo studio di una funzione matematica o la dimostrazione di un determinato teorema, e’ fondamentale riuscire a non saltare nemmeno un passaggio.

Il puntatore, la formula magica e l’ occhio di falco

 

metodi per lettura veloce Con questo bizzarro titolo vogliamo indicare tre metodologie da impiegare per rendere la lettura veloce realmente efficace.

Le espressioni permettono gia’ di capire in partenza i concetti da esprimere, ed in particolare: nel caso del puntatore,  si fa riferimento (come facilmente possiamo pensare al puntatore del mouse) all’ impiego di una penna o di una matita che serviranno per avere un vero puntatore, il quale mosso in modo regolare permette al nostro occhio di mantenere l’ attenzione costante sul testo, evitando piccole oscillazioni fra le righe che destabilizzano seppur in modo lieve il livello di attenzione.

Occorre riuscire a trovare la velocita’ di scorrimento adatta a far seguire il puntatore dal nostro occhio per poter riuscire con questa prima tecnica.

La formula magica,  citando Harry Potter  e’ data da un componimento il quale permette di far scaturire un determinato effetto finale (l’ incantesimo appunto).

Tralasciando la fantasia, e tornando alla realta’, il primo approccio alla lettura,  durante gli anni dell’ infanzia e della scuola elementare, prevedeva di scandire e decodificare parola per parola al fine di riuscire a decodificare il significato di un dato testo.

Questo metodo, crescendo risulta alquanto inutile, considerando che si riesce a comprendere il senso di una frase soltanto leggendone una porzione. In sintesi, sara’ opportuno riuscire a decodificare il senso del testo mediante la lettura contemporanea di piu’ parole cosi’ da ottimizzare la comprensione del testo e velocizzarne la decodifica.

L’ occhio di falco, infine, ricordando la straordinaria capacita’ di tali specie nel riuscire a notevole distanza, consiste nel riuscire (in unione alle precedenti) a leggere muovendo velocemente i nostri occhi, da sinistra a destra senza tuttavia tornare indietro o soffermarsi.

In tal senso e’ come se si riuscisse ad applicare gia’ in modo efficace la tecnica della lettura rapida. Provando ad applicare quest’ ultimo metodo si riuscira’ a comprendere almeno il 20% oltre il normale.  Bisogna ricordare infine di applicare questi metodi con calma e fiducia, evitando ansie o timori che possono facilmente pregiudicare le nostre capacita’ di comprensione.




0 commenti /

Lascia un commento →

Lascia il tuo commento