Le tecniche di lettura rapida sono un sistema di lettura moderno ed efficace che consente di raddoppiare triplicare o addirittura quadruplicare la nostra normale velocità di lettura, senza intaccare la comprensione.

Tecniche e consigli di lettura rapida

La lettura rapida sfrutta le capacità degli occhi e del cervello ed è nata all’inizio del ventesimo secolo, rappresentando ancora oggi uno degli argomenti più affascinanti dell’apprendimento veloce.

Non sei ancora così avanti nelle tecniche di studio e lettura rapida? Allora scopri come imparare a studiare da zero.

La lettura rapida, infatti, è un metodo ambito sia da studenti sotto esame, lavoratori che vogliono tenersi aggiornati o semplicemente appassionati della lettura.

Le tecniche di lettura rapida sono semplici da imparare ma richiedono molto esercizio, un sacrificio decisamente affrontabile per ottenere risultati sorprendenti.

Come primo accorgimento, l’ambiente di lettura deve essere illuminato da una luce naturale o alogena, in modo che la fonte provenga dalle spalle e mai da davanti. La posizione del lettore veloce deve essere confortevole e seduta.

Inoltre, per imparare a leggere velocemente bisogna abbandonare alcuni comportamenti tipici dei lettori tradizionali, ossia la regressione nella lettura (tornare indietro a leggere qualcosa che sembra esserci sfuggito) e la ripetizione mentale.

La prima regola per la lettura rapida è esercitarsi a guidare il proprio occhio a scorrere velocemente sul testo: dopo un primo tempo in cui si deve fare l’abitudine, l’occhio imparerà ad usare meno tempo per muoversi e leggere la pagina sottoposta.

Soprattutto all’inizio è opportuno prevedere dei momenti di riposo, in cui gli occhi possano rilassarsi.

 

Come imparare a leggere velocementePer riposare la vista si può sbadigliare, distogliere lo sguardo dal foglio, massaggiare delicatamente il contorno degli occhi o sbattere le palpebre tenendo un ritmo regolare.

Se si legge un testo velocemente, la comprensione non viene ridotta, bensì migliorata: velocizzando l’azione dell’occhio, il cervello non fa in tempo a distrarsi e ottimizza i secondi disponibili per incamerare le informazioni senza introdurre altri pensieri estranei al contesto.

Se l’occhio è veloce, il cervello rimane concentrato su ciò che sta leggendo e non pensa a nient’altro.

Allenandosi sulla lettura rapida, ci si renderà conto che nelle pagine il contenuto importante è rappresentato dal 30% delle parole. Il resto delle informazioni è di contorno (preamboli, parentesi, approfondimenti, commenti).

La lettura rapida trova due naturali alleati nella concentrazione e nella memoria: dedicarsi ad esercizi per aumentare le proprie capacità mnemoniche e di concentrazione, porterà un evidente beneficio anche alle tecniche di lettura veloce.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento