0 oggetti | €0

Tecniche di memorizzazione per ricordarsi tutto

memorizzare a lungo termineIn questo articolo si parlera’  di una serie di metodologie dette tecniche di memorizzazione, utili al fine di poter ricordare quanto piu’ possibile ed a lungo termine.  La nostra memoria infatti, per un principio di efficienza tende a effettuare un’ apposita selezione relativamente alla memorizzazione.  Il problema quindi consiste nel capire tale meccanismo di selezione, e riuscendo a bypassarlo, potendo variare in qualche modo le nostre capacita’ di memorizzazione.

Tipicamente il modo piu’ semplice di memorizzare un grande quantita’ di informazioni, consiste nel ripetere queste ultime moltissime volte, ma occorre considerare che tale metodo sebbene risulti efficace, e’ da ritenersi mediocre. Si consideri infatti che dopo un certo numero di volte, la nostra memoria tende a scartare o a rifiutare le informazioni per sfinimento. 

In tal senso, vedremo di spiegare un metodo realmente efficace con risultati ottimali e con necessita’ di sforzo piu’ ridotta rispetto al metodo della ripetizione in loop continuo.  Partiamo dal presupposto di dover studiare un determinato testo riuscendo a tenerlo a mente per un dato periodo di tempo utile per il superamento di un esame universitario.

Le tecniche di memorizzazione sono molto importanti per ricordare di più nel quotidiano della vita, ma sono altresì fondamentali per migliorare il proprio metodo di studio, ecco come studiare meglio e più velocemente.

Tecniche di memorizzazione: come attuarle in 3 semplici gesti

1)  In primo luogo, dopo lo studio iniziale, la nostra mente tende a considerare le informazioni acquisite come probabilmente utili potendole classificare in quell’ area definita come memoria a breve termine,  che statisticamente mantiene le informazioni per un periodo di circa 15 -30 minuti, oltre il quale tende a scartare tali informazioni.  In tale situazione, occorre pertanto procedere a rilassarsi dopo lo studio per un periodo non superiore a tale intervallo e poi riprendere in modo da poter iniziare a rafforzare tali concetti studiati e poterli ricordare ad esempio nelle prossime 12 ore.

2)  Il giorno successivo, le informazioni verranno classificate come probabilmente utili e verranno nuovamente riscritte nella memoria a medio termine. In tal senso si andra’ a prolungare il periodo di permanenza delle informazioni per oltre un giorno. Dopo 24 ore, ripercorrendo nuovamente l’ argomento esse verranno sempre conservate nella medesima area ma questa volta mantenute per almeno 5 – 7 giorni.

3)  Le informazioni, correttamente memorizzate nella memoria a breve termine, risulteranno, trascorso il periodo di 7 giorni, classificate nella memoria a lungo termine.  Se si vogliono mantenere piu’ a lungo queste ultime dovranno essere ripassate nuovamente dopo circa una settimana.

Memorizzare a lungo termine

 

ecco il modo per aumentare la memoria con le tecniche di memorizzazioneIl meccanismo prima esposto permette, una volta attuato di poter ripassare dopo almeno 1 mese dalle prime letture. In tal senso, le connessioni neuronali tenderanno a triplicarsi, in merito a quelle informazioni.

Queste ultime pertanto verranno ricordate per almeno 3 mesi, e continuando verra’ praticamente impresso in modo indelebile nella nostra mente; questa è una delle tecniche di memorizzazione.

Il principio tende a ad essere esponenziale, cioe’ esponenzialmente si incrementa il periodo di mantenimento, il quale puo’ essere prolungato per anni o per tutta la vita.




0 commenti /

Lascia un commento →

Lascia il tuo commento