Metamedicina: ecco le principali peculiaritàLa metamedicina è una tecnica nata nel 1987 ad opera di Claudia Rainville, studiosa canadese che ha riportato in molti anni di esperienza le testimonianze legate alla pratica sui pazienti.

La pratica deve il suo nome alla radice greca ”meta” dove assume il significato  di ‘andare al di là’, mentre nella  lingua pali, lalingua parlata in India all’epoca di Gesù, la radice si riempie del significato di ‘compassione ‘. Ecco quindi che la Metamedicina diviene una tecnica basata sull’amore, sulla ricerca della compassione come processo mentale al di là dello stato conscio, per superare le difficoltà e la malattie in modo alternativo e legato alla potenza mentale di ogni individuo.

Vuoi imparare proprio tutto sulla metamedicina? Ecco i migliori libri sull’argomento.

La Metamedicina è un metodo che ricerca le cause psicosomatiche dei malesseri, insegnando a capire la loro natura profonda per poterli superare in un processo di trasformazione.

Il paragone della tecnica con la medicina ufficiale viene affidato all’immagine dell’iceberg. Mentre la medicina tradizionale si occupa della cura dei sintomi evidenti, attraverso i farmaci e la chirurgia, la Metamedicina si occupa della parte sommersa, della cause che stanno alla radice del problema.

Imparando a comprendere quali sono le cause, gli avvenimenti vissuti che hanno indotto particolari problemi si può cominciare un percorso di guarigione basato sulla potenza mentale che andrà a trasformare la cause in fonti di armonia e felicità.

Ecco le principali peculiarità che caratterizzano la Metamedicina.

 

1-LA METAMEDICINA  UTILIZZA UN APPROCCIO INDUTTIVO
Se si avvertono dei disturbi e ci si reca da alcuni specialisti essi daranno il loro parere in base ad una DEDUZIONE, cercando di interpretare i sintomi superficiali del dolore. la prognosi potrà essere corretta oppure sbagliata ma sarà sempre di tipologia deduttiva.

Nella Metamedicina l’approccio non si basa sulla deduzione ma sull’induzione, dove chi opera non va ad interpretare la malattia ma ad accompagnare la persona in un percorso di presa di coscienza. La causa viene INDOTTA dalla mente del paziente che va a ricercare in particolari situazioni del passato o del presente le ragioni del malessere che sta vivendo.Metamedicina: ecco le principali peculiarità

2-E’ UNA PRATICA MIRATA AL RAGGIUNGIMENTO DELL’AUTONOMIA

Una volta imparato il percorso per la presa di coscienza le risposte arrivano in modo semplice e naturale. Si scoprirà quindi l’importante potere del discernimento tra il giusto ed lo sbagliato, fra le situazioni positive e le fonti di negatività. Attraverso ciò la fiducia in se stessi salirà, e con essa la capacità di critica nei confronti degli avvenimenti della vita di tutti i giorni, in totale autonomia e con una forte e profonda presa di coscienza

3- ESSA E’ LEGATA ALLA SALUTE MENTALE E FISICA DELLA PERSONA

L’obiettivo principale della La Metamedicina è la guida delle persone verso un risveglio della coscienza. Alla base dell’evoluzione e del processo di evoluzione vi è la presa di coscienza che niente è lasciato al caso ma tutto viene indotto dalla potenza della mente umana.

4- LA METAMEDICINA E’ QUINDI UN PROCESSO DI RISVEGLIO DELLA COSCIENZA

Vivere con consapevolezza e in armonia, ecco il fine ultimo della Metamedicina.

Il percorso di coscienza è la base di una trasformazione che andrà a toccare molti punti della realtà. I rapporti sociali andranno a risentirne in modo benefico in quanto la propria posizione all’interno del cosmo verrà rivalutata. Il potere di trasformare le situazioni di sofferenza in situazioni di felicità aprirà una prospettiva molto diversa sulla realtà del vissuto di ogni giorno. 

 

 

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento