Le basi della metamedicinaLe radici della metamedicina sono strettamente connesse alle esperienze di vita della sua fondatrice, Claudia Rainville.

La sua esperienza personale e il suo percorso individuale, infatti, hanno numerosi caratteri in comune con i principi che animano la metamedicina.

Gli aspetti più importanti della metamedicina, in particolare, sono riconoscibili nel suo voler risvegliare le coscienze permettendo alle persone di iniziare una nuova vita lasciandosi alle spalle sofferenza, dolore e blocchi emotivi.

Oggi la metamedicina sta conquistando un successo sempre maggiore. Nata in Canada, grazie principalmente ai libri di Claudia Rainville e ai numerosi seminari organizzati in diverse zone del mondo si sta diffondendo sempre di più.

Un ruolo importante nella sua sempre maggiore diffusione deve, tuttavia, essere riconosciuto anche alla sua concreta possibilità di aiutare le persone a stare meglio con sé stesse; quindi la metamedicina funziona davvero?

Il buddismo, una delle principali radici della medicina

Il buddismo è una delle principali basi da cui la metamedicita attinge.

Diversi suoi aspetti, infatti, sono in linea con le tradizioni del buddismo cinese e, prima fra tutte, il suo porsi come medicina della compassione e del risveglio.

Un altro aspetto che caratterizza la metamedicina è il suo essere stata riconosciuta una tipologia di medicina femminile proprio per il suo concentrarsi sull’interiorità e sulle emozioni.

Il legame con il buddismo cinese è ancora più chiaro: la metamedicina corrisponde allo Yin e si oppone e completa con lo Yang rappresentato dalla medicina vera e propria che, al contrario, si concentra sul fisico.

Questi aspetti importanti della metamedicina sono in stretta relazione con le esperienze di vita di Claudia Rainville che, a partire dal 1988 ha intrapreso una serie di viaggi in India che l’hanno portata in contatto con alcune delle maggiori personalità del luogo legate al mondo spirituale.

Il Sai Baba e il Dalai Lama ne sono soltanto alcuni esempi.

È tra queste terre che Claudia Rainville ha avuto modo di porre le basi della metamedicina, ascoltando gli insegnamenti di grandi Maestri spirituali che hanno saputo conquistare un posto d’onore nel cuore di moltissime persone.

Le basi mediche della metamedicina

 

La crescita personale

Il suo porsi come metodo per guarire il lato emozionale legato alla manifestazione dei sintomi di malattie vere e proprie, ha reso necessari o che la metamedicina si dotasse di un adeguato bagaglio medico-scientifico, psicologico e psichiatrico.

La metamedicina, infatti, è influenzata anche da questi aspetti legati agli studi condotti in giovinezza (ma non solo) da Claudia Rainville.

La metamedicina, quindi, affonda le sue radici principalmente nel buddismo ma anche nell’ambito medico così da poter fornire a chi ha bisogno di aiuto un sostegno valido sia dal punto di vista psico-somatico, sia da quello spirituale connesso alla crescita interiore.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento