l'azione curativa dei fiori di BachIl medico gallese Edward Bach nei primi anni del novecento dopo accurati studi e un’intensa sperimentazione fece una selezione di 38 fiori, chiamati poi appunto fiori di Bach, che si rivelarono estremamente efficaci nel curare determinati e specifici stati d’animo come: ansia, stress, paura, solitudine, malinconia, sfiducia in se stessi, contrastando gli stati d’animo negativi che rallentano il percorso di guarigione e da cui originano le patologie.

Uno dei rimedi che nell’ambito del metodo fiori di Bach è maggiormente utilizzato è quello contro la depressione; ecco come si cura la depressione con i fiori di Bach.

Il metodo con i fiori di Bach: la floriterapia

La terapia con i fiori di Bach è un procedimento che utilizza le essenze dei fiori nel loro momento di massima fioritura quando raggiungono il culmine del loro potenziale e in zone incontaminate. La terapia con i fiori di Bach è detta anche terapia vibrazionale perchè il fiore è portatore di una vibrazione energetica che agisce sul campo elettromagnetico della persona che la assume in modo da riportare in equilibrio le vibrazioni distorte.

Per il medico Bach la malattia è la conseguenza di uno squilibrio interiore di cui gli stati emotivi negativi sono il segnale indicatore. Per guarire secondo Bach non si intendeva guarire dalla malattia fisica ma eliminare lo stato negativo sostituendolo con uno positivo. La terapia con i fiori di Bach parte dal presupposto che dentro ogni individuo ci siano le energie e il potenziale sufficiente per ottenere una completa guarigione.

Come usare i fiori di Bach

 

curarsi con i fiori di BachI fiori di Bach sono un rimedio che non ha effetti collaterali o controindicazioni e possono anche essere associati senza problemi alle
terapie tradizionali, hanno il beneficio di non creare dipendenza e possono essere usati anche per i bambini.

Il trattamento con i fiori di Bach è personalizzato, cioè i rimedi vengono utilizzati in base allo stato emozionale e la personalità dell’individuo in questione. Ognuno dei 38 fiori di Bach è indicato per riequilibrare un determinato stato emotivo e, a seconda del fiore, la tintura madre si madre si può ottenere tramite solarizzazione o bollitura.

Nel primo metodo, quello più utilizzato, i fiori vengono messi in una ciotola o in un contenitore pieno di acqua, è preferibile che sia acqua di sorgente. Si lascia la ciotola al solo per 4 ore, si eliminano i fiori e si filtra l’acqua aggiungendo una pari quantità di brandy. Anche nella seconda tecnica, quella dell’ebollizione, si usa acqua di sorgente e brandy.

Le essenze dei fiori di Bach pure vengono imbottigliate in flaconi che poi vengono messi in commercio sottoforma di tintura madre.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento