Acquisire più certezze con i Fiori di BachSe tra di voi vi è qualcuno che per prendere le proprie decisioni ha sempre bisogno del parere altrui, esiste un estratto vegetale chiamato Cerato, appartenente alle specie dei Fiori di Bach, il quale vi può permettere di acquistare una maggiore sicurezza in voi stessi.

Che ci crediate o no, i Fiori di Bach riscontrano sempre più successo fra medici omeopati ed appassionati di Naturopatia, in quanto offrono un rimedio ed un aiuto privo di effetti collaterali che, in una giusta dose e periodicità, può portare dei benefici non indifferenti; un altro esempio delle potenzialità dei fiori di Bach è il Centaury, indicato per quelle persone troppo facilmente influenzabili.

Come diventare più sicuri grazie al Cerato ed ai Fiori di Bach

Si tratta di una piantina alta meno di un metro, la quale ebbe origine, molto probabilmente, sull’Himalaya e che in passato veniva utilizzata contro il Mal di Denti. Oggi, invece, il suo uso principale avviene nel tentare di distendere i nervi e rendere più confacente le convinzioni dell’individuo.

Infatti, l’aiuto che questa particolare specie appartenente ai Fiori di Bach potrebbe portare è un apporto di maggiore sicurezza e libertà dovute al rilascio facilitato di endorfine, le quali porterebbero l’individuo a rinunciare al conformismo ed alla schematicità della vita.

Essere conformisti per tale tipo di pazienti, in fondo, significa essere alquanto creduloni, dubbiosi e volubili, cosa che rallenta alquanto la sua capacità di prendere una decisione ferma e volontaria, spostando la propria attenzione sulle mosse e le decisioni della massa.

Tale stasi però è superabile attraverso un costante lavoro di autotraining, dove il Cerato ed altri Fiori di Bach possono coadiuvare tale tentativo aumentando il rilascio di ormoni dediti alla determinazione ed alla volontà, cosa che infine porta ad un aumento di coraggio nel prendere posizioni in diverse faccende.

Ovviamente, non generando effetti collaterali e reagendo in senso relativo con il nostro organismo, il Cerato e la stragrande maggioranza dei Fiori di Bach non possono funzionare se non aiutati dalla ferrea volontà dell’individuo di migliorare nei propri difetti.

Infatti, se l’individuo decide fermamente di cambiare, il suo sistema nervoso ed il sistema endocrino cominciano a collaborare, rilasciando ormoni quali l’adrenalina e la noradrenalina, molto utili affinché le molecole provenienti dall’estratto non trovino sostanze antagoniste e possano essere assorbite più velocemente dall’organismo.

Acquistare maggiori certezze, ecco l’obbiettivo

L'elisir della certezzaLa meta obbiettiva per tutti coloro che non dimostrano abbastanza fiducia nelle proprie decisioni è quella di acquisire una maggiore consapevolezza delle proprie capacità, al fine non di non avere più dubbi, in quanto essenziali nella vita, ma evitare che essi ci portino ad una situazione di stallo.

Biologicamente, tale situazione avviene in due casi: o quando ormoni come l’adrenalina sono totalmente assenti nel circolo sanguigno o, invece, quando ce ne sono in eccesso ed in quest’ultimo caso, solitamente, ci si può trovare in una situazione di panico da incertezza.

Fiori di Bach come il Cerato, così, giungono in aiuto del paziente, ristabilendo l’equilibrio fisico affinché, in una situazione più confacente, egli possa ristabilire a sua volta il proprio equilibrio mentale ed emozionale, acquisendo così maggiore certezza nelle proprie convinzioni.

Come si assume il Cerato? Preferibilmente sarebbe meglio usare il formato liquido di tale sostanza, aggiungendo due gocce in una boccetta da 30 ml dove, in precedenza, abbiamo messo due cucchiaini di brendi e lo abbiamo riempito d’acqua.

L’assunzione deve avvenire lontano dai pasti, in una quantità pari a due gocce del contenuto della boccetta per quattro volte al giorno al massimo, da ripetere così per circa 3 settimane. E’ bene ricordarsi che i Fiori di Bach, Cerato compreso, non rappresentano l’unica soluzione al problema, ma un coadiuvante per raggiungere un beneficio.

 

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento