Esiste un nesso tra fiori di Bach e stati ansiosi, essi infatti possono rivelarsi estremamente utili per sconfiggere l’ansia e lo stress.

I fiori di Bach sono delle miscele di acqua, fiori e brandy che si rivelano efficaci nel curare disturbi come ansia e depressione e riportare serenità ed equilibrio.

Agiscono in maniera simile ai rimedi omeopatici e non comportano alcun rischio, tanto che possono essere utilizzati anche da persone molto giovani, e per diversi disturbi della salute umana; ecco la cura per la depressione con i fiori di Bach.

Trattamenti con i fiori di Bach per l’ansia

curare l'ansia con i fiori di BachIl dottor Edward Bach iniziò a lavorare a questi rimedi nei primi anni del 1900 identificando i principali stati mentali che
influenzavano negativamente i suoi pazienti e preparò per ognuno una cura specifica.

I fiori di Bach sono 38 ed ognuno è indicato per un particolare tipo di atteggiamento mentale negativo: ansia, paura, sfiducia in se stessi, ipersensibilità, solitudine, malinconia, eccessiva preoccupazione per le altre persone. Questi rimedi possono anche essere combinati tra loro per risultati più efficaci, prendendone circa 4 gocce 4 volte al giorno lontano dai pasti.

Tra questi fiori ne esistono alcuni particolarmente indicati per curare il disturbo d’ansia

 

trattamenti con i fiori di Bach per l'ansia

Agrimony: E’probabilmente il più efficace per curare i disturbi d’ansia, per quando si ha tanta tensione dentro che si maschera agli altri, al mondo esterno, sottoforma di finta allegria.

Aspen: Da prendere quando si ha un’ansia associata alla paura di sviluppare malattie terribili pur non essendoci alcun sintomo fisico a giustificarne una così eccessiva preoccupazione. In questi soggetti l’ansia si manifesta con sensazioni oscure, presagi inquietanti al punto da non arrivare più a distinguere la propria realtà interna da quella esterna.

Chicory: L’ansia che provano questi soggetti porta una somatizzazione fisica che può portare a disfunzioni soprattutto nell’apparato cardiocircolatorio. Di solito l’ansia di questi soggetti e i disturbi che porta vengono poi strumentalizzati per tenere sotto controllo gli altri per paura di perderli e legarli a sè.

Elm: Quando il soggetto si sente sopraffatto da eccessive responsabilità a cui non è più in grado di far fronte.

Impatiens: Indicato per quelle persone che vivono in una tensione costante che finisce per ripercuotersi pure sul fisico con: tachicardia, spasmi digestivi, tremori. Questo fiore di Bach è da assumere quando si ha una costante frenesia e irritabilità.

Red Chestnut: L’ansia che provano questi soggetti si manifesta come eccessiva preoccupazione per le persone care, sottoforma di paura per la loro salute.

Rock Rose: L’ansia che provano queste persone è spesso provocata dall’aver vissuto eventi traumatici e si manifesta con sintomi fisici: tachicardia, tremori, vertigini, gastrite, disturbi del sonno.

Cherry Plum: Al contrario dei soggetti per cui è indicato l’Aspen, in questi soggetti il sentimento di tragedia incombente non proviene dall’esterno ma direttamente dall’interno. E’ un fiore di Bach da assumere quando si ha paura di perdere il controllo, di impazzire.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento