Lo studio dei fiori di Bach inizia con il medico Edward Bach nella prima metà del ‘900: questo dottore voleva dimostrare l’efficacia della floriterapia, che secondo la sua esperienza era in grado di armonizzare una situazione negativa, trasformandola in uno stato positivo, e quindi curare il relativo disturbo.

La sua convinzione circa l’importanza dell’atteggiamento e dell’umore negli stati di salute, era nata da un evento che lo aveva riguardato personalmente. A seguito di una diagnosi tumorale, Bach aveva reagito con grinta e gioia di vivere e la malattia, dopo poco tempo, era regredita fino a scomparire.

Per chi invece vive continui stati di agitazione il fiore di Bach indicato è il Sweet Chestnut

Nella mappa dei fiori di Bach, il Vervain è il numero 31 e corrisponde alla Verbena, da cui si ricava per solarizzazione l’essenza dedicata a trattare l’eccessivo interesse per gli altri

Il Vervain è il fiore adatto a chi si fa prendere da facile entusiasmo, chi non ha il senso della proporzione e reagisce in maniera esagerata, chi raramente cambia idea e cerca piuttosto di plasmare gli altri, ed è invadente e intolleranteFiori di Bach, il Vervain

Il soggetto Vervain è fanatico delle proprie idee e se è malato cerca di nascondere il suo stato ed apparire sempre perfetto: è un perfezionista, impulsivo, polemico, iperattivo e pedante.

Secondo gli schemi dei fiori di Bach, è privo del senso del limite cerca di catalizzare ogni attenzione su di sé: ha un elevato senso della giustizia, non sopporta le prevaricazioni sui più deboli ma non si rende conto di essere lui stesso il primo impositore.

L’individuo Vervain si occupa spesso di sport, politica, moda, è un leader con ottime proprietà di linguaggio, energico, convincente, attento alle regole, devoto nel lavoro e preciso organizzatore del tempo libero (proprio e altrui).

Secondo la teoria dei fiori di Bach, i bambini Vervain non vogliono mai andare a dormire tale è il loro entusiasmo e la loro energia, sono indisciplinati, irrequieti, poco ragionevoli ed inclini a soffrire di insonnia e iperattività. Gli animali domestici Vervain sono sempre sovraeccitati, giocherelloni e soffrono molto per qualsiasi delusione.

Questi soggetti soffrono spesso di ipertensione, disordini alimentari, nevrosi, infiammazioni e patologie che si manifestano in maniera esasperata a causa dell’accumulo di energia non soddisfatta. I Vervain adulti presentano anche insonnia, contrazioni, tic, incapacità di rilassamento.

Secondo la terapia dei fiori di Bach, il rimedio Vervain aiuta a non crearsi aspettative e a non soffrire le delusioni, a regolarsi nelle quantità (delle ore di lavoro, della quantità di cibo a tavola, delle spese).

 

Moderazione e controllo con l'essenza di VerbenaCalma le infiammazioni, i gonfiori, i rossori, i problemi cutanei, la febbre alta, le vampate di calore per le donne in menopausa, gli ascessi, i foruncoli, le contratture, le congiuntiviti e le otiti. Questo fiore è utilizzato anche per curare spasmi, febbre, reumatismi, mal di testa.

Prima di diventare Vervain il paziente può manifestare una fase Agrimony di iperattività e successivamente disperarsi come un soggetto Sweet Chestnut.

Insieme ad altri fiori di Bach, può aiutare le persone aggressive che non tollerano i comportamenti altrui (in sinergia con Holly) e placare iperattività e tensione in stadio avanzato, potenziandosi con l’Impatiens.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento