Pensa a quanto possa essere noioso andare a lavoro tutte le mattine ed occuparti delle incombenze quotidiane, seguendo sempre la stessa routine ogni giorno, che diventa uguale a tutti gli altri… ora pensa, invece, a come tutte queste azioni possano sembrarti più entusiasmanti se le compi per uno scopo a cui tieni molto.

Avere un sogno è importante perché dà senso alla tua vita. Se, per esempio, sogni di raggiungere un traguardo importante per la tua carriera, o sogni di comprare una casa per la tua famiglia, o fare una bella vacanza, andare al lavoro sarà molto più leggero. Perché non vai in ufficio perché sei obbligato, non lavori solo per lavorare e guadagnare i soldi per sopravvivere, ma perché fa parte del tuo grande progetto.

Inseguire un obiettivo ti dà la forza e la motivazione necessaria per affrontare un giorno dopo l’altro, compresi gli ostacoli che magari si possono presentare sul tuo percorso. Con il giusto impegno e determinazione i sogni si possono realizzare, e comunque il solo fatto di rincorrerli riempie di significato la tua vita.

Puoi vivere per sopravvivere, o puoi far sì che i sogni guidino la tua vita, la ispirino.

Se ogni mattina ti svegli immaginando il tuo sogno, visualizzando il momento in cui lo avrai realizzato, le avversità quotidiane diventeranno più facili da affrontare e superare.

E’ quello che proviamo a fare con il Metodo De Rose: durante la pratica farai tanti esercizi di visualizzazione per imparare a immaginare in ogni dettaglio i tuoi sogni, dandogli forma. A mano a mano che procederai nell’opera di visualizzazione vedrai che i tuoi sogni diventeranno sempre più reali. Imparerai anche a rimanere lucido e concentrato sui tuoi obiettivi e avere l’atteggiamento mentale giusto per raggiungerli.

“Fai della tua vita un sogno, e del tuo sogno una realtà”, diceva Antoine de Saint-Exupery.

Qual è il tuo sogno?

1 Commento

Lascia un commento
  • Marco Cammilli

    E’ proprio vero, i sogni fanno la differenza tra Vivere e Sopravvivere.
    Forse l’errore che facciamo spesso è quello di confinare il sogno come a qualcosa di campato in aria, un pensiero. Se ci soffermassimo anche solo un attimo ci renderemmo conto che qualunque cosa creata dall’uomo è stata prima di tutto un pensiero, un sogno. Possiamo decidere di lasciarlo chiuso in un cassetto oppure trasformalo in un obiettivo. Che cos’è dunque un obiettivo se non un sogno con una scadenza?
    Grazie di aver messo a disposizione l’articolo.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento