Caratteristiche della medicina omeopaticaLa medicina omeopatica, chiamata anche omeopatia, è nata in Germania intorno alla fine del XVIII secolo grazie all’opera del medico Samuel Hahnemann.

Il trascorrere del tempo e i successivi progressi legati alla diffusione di medicinali sempre più efficaci ha determinato dapprima la progressiva decadenza della medicina omeopatica e successivamente un ritorno di interesse sempre maggiore nei suoi confronti da parte delle persone; ma quali sono i vantaggi delle terapie omeopatiche?

La medicina omeopatica oggi

Oggi la medicina omeopatica rientra tra le cosiddette terapie alternative ovvero una serie di trattamenti che si propongono di favorire il benessere e la guarigione da patologie diverse.

Esse, tuttavia, non hanno ancora ricevuto il pieno riconoscimento scientifico e per questo possono essere utilizzate soltanto in combinazione o come completamento delle cure farmacologiche tradizionali.

Al pari di moltissime altre terapie alternative la medicina omeopatica negli ultimi anni sta acquisendo sempre più fama.

Giorno dopo giorno, infatti, numerose ricerche scientifiche ne mostrano l’efficacia in diversi ambiti: nel trattamento dell’asma, per esempio, nella cura dell’influenza e delle sindromi parainfluenzali, nel trattamento dell’ansia e dello stress e in diversi altri casi.

I preparati omeopatici ovvero i farmaci tipici della medicina omeopatica oggi vengono assunti da un numero sempre maggiore di persone al fine di favorire la guarigione.

L’effetto principale che determinano è agire come stimolanti del sistema immunitario: per questo, la medicina omeopatica propone trattamenti che durano più a lungo nel tempo rispetto ai farmaci tradizionali.

I sostenitori della medicina omeopatica, tuttavia, sottolineano che proprio questa caratteristica dei preparati determinerebbe effetti più a lungo termine favorendo così un benessere maggiore.

I vantaggi dei preparati della medicina omeopatica

 

Il preparato omeopaticoL’interesse sempre maggiore che si registra verso la medicina omeopatica è strettamente collegato ai benefici riscontrati nei relativi preparati.

Essi, in particolare, non hanno effetti collaterali tanto che possono essere utilizzati anche dalle donne in gravidanza e per la cura dei bambini. Possono essere assunti, inoltre, in combinazione dei farmaci tradizionali perché a differenza di quanto accade, per esempio, con la fitoterapia, non ne alterano gli effetti.

I sostenitori della medicina omeopatica ne sottolineano i benefici e l’efficacia ma proprio sotto questo aspetto il parere degli scienziati diverge.

Gli oppositori, infatti, puntano il dito proprio contro i preparati omeopatici e i relativi processi di realizzazione sostenendo che l’eccessiva diluizione del principio attivo tipica dei questi farmaci li renderebbe praticamente inutili.

Sta a voi, quindi, l’ardua sentenza di scegliere se utilizzare o meno la medicina omeopatica in combinazione con le cure tradizionali: se desiderate provarla il consiglio è quello di rivolgervi sempre a personale medico qualificato.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento