La terapia omeopatica prende vita dalla combinazione dei migliori benefici di natura e scienza. Questo binomio è da sempre stato particolarmente prezioso per l’uomo, poiché gli ha consentito di progredire nella vita e nelle conoscenze mediche.

La terapia omeopatica rappresenta una materia di cui tutti hanno sentito parlare almeno una volta, ma questo termine esiste già dal 1.796. Il fondatore dell’omeopatia, il medico tedesco Samuel Hahnemann, ha creato la parola dai vocaboli greci “homio” e “pathos“, che significano “come sofferenza“. Curarsi con la terapia omeopatica

Il Dr. Hahnemann ha fondato il suo studio sul principio base per cui “il simile cura il simile“, cercando dunque di dimostrare che la sostanza che provoca il sintomo, può essere in qualche maniera sfruttata per creare l’antidoto.

Ma la terapia omeopatica può essere considerata come la medicina?

La terapia omeopatica agisce attraverso l’assimilazione dei rimedi.

I rimedi vengono preparati dagli omeopati a partire da composti animali, vegetali, minerali e sintetici: queste sostanze vengono diluite più volte in acqua o alcool e mescolate. Al termine del processo si genera una soluzione che contiene una percentuale molto diluita del composto presente all’inizio.

L’interrogativo principale è: come è possibile che la sostanza che causa la patologia, possa essere la fonte della cura per la stessa malattia?

La terapia omeopatica offre la risposta: quando il rimedio entra nell’organismo, provoca una naturale stimolazione a creare gli anticorpi, agendo sul sistema immunitario in maniera del tutto sicura. La sostanza nociva innescante, infatti, è particolarmente diluita e non può provocare danni alla salute.

Questa azione sul corpo agisce lentamente ma in maniera molto efficace, tant’è che le migliori soluzioni omeopatiche sono utili soprattutto per prevenire un malanno, prima ancora che per la sua cura.

La terapia omeopatica si è rivelata utile per le malattie che non vengono trattate o curate con i farmaci convenzionali.

Esistono rimedi contro infezioni, asma, raffreddore, problemi cutanei, tosse ed ogni genere di allergia. Alcuni omeopati sostengono che la propria terapia possa contrastare anche diversi tumori.

Tra i vantaggi della medicina omeopatica si aggiunge anche il basso costo dei trattamenti, configurando la cura omeopatica alla portata di tutti. Il rimedio inoltre viene studiato appositamente per ogni paziente, in maniera fortemente personalizzata: in questo modo si viene a creare un forte legame tra il paziente e l’omeopata, che cercherà di conoscere sotto ogni punto di vista la persona che ha di fronte.

L'efficacia delle cure omeopaticheL’omeopatia in Italia ha un buon seguito e i rimedi sono venduti anche presso farmacie e parafarmacie. La terapia omeopatica però può essere svolta solo da laureati in Medicina con adeguate specializzazioni, poiché esistono alcune regole imprescindibili in ogni terapia omeopatica.

La preparazione del rimedio deve avvenire ad una perfetta diluizione e la posologia deve essere rispettata pienamente da colui che segue la cura.

Esistono diverse correnti di pensiero a sostegno dell’omeopatia, affiancate dalle opinioni di studiosi che sostengono l’omeopatia meramente per il suo effetto placebo.

Questa conclusione però non spiegherebbe come mai la terapia omeopatica possa essere particolarmente efficace anche nella somministrazione verso bambini, animali e piante.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento