Ci sono molte cure naturali per il raffreddore che garantiscono una sorprendente efficacia. Il raffreddore corrisponde alla rinite acuta, una malattia virale contagiosa che è causata dal Rhinovirus.

Anche se il raffreddore è un malanno di stagione particolarmente frequente, i suoi sintomi non vanno mai sottovalutati, poiché potrebbero indicare l’arrivo di una sindrome parainfluenzale o influenzale.

Le cure naturali per il raffreddore vengono prescritte a seconda dello stadio della malattia

Cure naturali per il raffreddore, sicure ed efficaciMa quante cure naturali per il raffreddore esistono?

Nella prima fase del raffreddore, il soggetto presenta naso che cola, starnuti, malessere generale, lacrimazione e talvolta anche mal di testa.

In questo stadio l’omeopatia può essere d’aiuto con lo Sticta polmonaria 7 CH e con il rimedio Nux Vomica 7 CH, da assumere 4 volte al giorno nella misura di 5 granuli per volta.

Nello stadio successivo della rinite acuta, detta fase di stato, il naso è sempre più ostruito, il muco è di colore chiaro e il paziente starnutisce con grande frequenza. Il terapista può consigliare cure naturali per il raffreddore come farmaci omeopatici in granuli.

Tra questi i più utilizzati sono il Kalium muriaticum 7 CH (5 granuli, 4 volte al giorno in presenza di muco) e il Kalium bichromicum 7 CH (5 granuli per 3 volte al giorno, in caso di prurito).

Quando il raffreddore è in fase di guarigione, il malato espelle muco fluido e giallastro e solitamente non avverte più prurito o emicrania. L’omeopata può prescrivere il Pulsatilla 9 CH una volta giorno (5 granuli) o in alternativa il Mercurius solubilis in presenza di forte spossatezza ed elevata sudorazione diurna o notturna.

Altre cure naturali per il raffreddore che derivano dal mondo omeopatico sono i globuli di Oscillococcinum e la Corylia (un confetto ogni ora, diradando l’assunzione nel tempo con il miglioramento dei sintomi). In caso di raffreddore provocato da irritazione può risultare particolarmente utile l’Homeoplasmine, un rimedio da applicare localmente.

I farmaci omeopatici rappresentano valide cure naturali per il raffreddore: sono adatti ai pazienti di ogni età e sono privi di effetti collaterali.

 

Esistono altri rimedi contro la rinite, che consentono di non ricorrere alle solite medicine convenzionali (farmaci allopatici).

Il raffreddore di un adulto, ad esempio, può essere contrastato assumendo Echinacea (pianta immunostimolante di cui si trovano preparazioni acquose o alcoliche da somministrare in gocce), oppure un decotto balsamico (da preparare dopo ogni pasto e prima di andare a dormire).

Curare il raffreddore con rimedi naturali

In alternativa, come cure naturali per il raffreddore possono essere utili anche dei suffimigi a base di pino o eucalipto, a patto che gli olii essenziali siano di prima qualità.

Per favorire la respirazione si può arricchire il proprio pasto con peperoncino o spezie (senza abusarne).

Durante la notte può risultare d’aiuto l’applicazione del cerotto nasale, un piccolo dispositivo che tende a dilatare le narici e a favorire la respirazione, nonostante il naso chiuso.

In concomitanza alle cure naturali per il raffreddore e a questo rimedio meccanico, si può applicare localmente un gel a base di pino o altre essenze balsamiche.

Quando il raffreddore è accompagnato anche da colpi di tosse, il miele rappresenta un vero toccasana, così come una quotidiana spremuta fresca di arancia, che apporta la necessaria quantità di vitamina C.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento