farmaco omeopatico emicraniaL’emicrania è una tipologia di mal di testa che di solito di cura con farmaci analgesici ed antinfiammatori. Anche il farmaco omeopatico riscontra grande successo nella cura di questa patologia, così come alcuni farmaci erboristici.

La cura con il farmaco omeopatico si sofferma soprattutto ad osservare bene il soggetto affetto da emicrania, capire le cause di questa patologia cronica e studiarlo nella sua totalità.

Si tengono in considerazione, valutandoli uno per uno, tutti i sintomi che il paziente manifesta, anche quelli che possono apparire più insignficanti.

Quindi, non si esegue una diagnosi in maniera classica, ma si studia attentamente il soggetto che si ha di fronte. In pratica, il soggetto stesso funge da diagnosi vera e propria, grazie allo studio della sua individualità e della sua totalità.

L’omeopatia è solo uno dei metodi di prevenzione e guarigione alternativi a quelli calssici della scienza ufficiale e può combattere e risolvere diversi problemi, come per esempio l’eccessivo stress; ecco come combattere lo stress con l’omeopatia.

Il farmaco omeopatico cura l’emicrania in profondità.

Da tutte queste premesse fatte, si può ben capire che se lo studio dei sintomi e dell’individualità totale del paziente sarà andata a buon fine, il farmaco omeopatico riscontrerà un notevole successo.

Secondo l’omeopatia, le emicranie e le cefalee derivano sempre da turbe specifiche che il paziente ha a livello digestivo, circolatorio, endocrino e reumatico.
Ed è proprio in base al disquilibrio creato da una di queste turbe, che interviene il farmaco omeopatico.

Ad esempio, se l’emicrania ha origine da turbe digestive, si userà, come farmaco omeopatico, l’Iris Versicolor, detta anche emicrania da riposo o della domenica, accompagnata da vomito di natura acida.

O ancora il Kalium Bichromicum, emicrania che si sviluppa a livello di una specifica zona destra dell’emisfero cerebrale.

Il farmaco omeopatico cura anche le emicranie dovute e turbe circolatorie

 

omeopatia ed emicraniaIn questi casi, come farmaci omeopatici, si possono usare la belladonna, quando l’emicrania è accompagnata da fotofobia, faccia arrossata e congestione degli occhi, aggravata dal rumore ed il meliloto, utilizzato quando l’emicrania è accompagnata da piccole emorragie. In genere questa tipologia di emicranie risponde molto bene al farmaco omeopatico.

Per quanto riguarda le emicranie dovute a disturbi ormonali, si usa come farmaco omeopatico, il Lachesis.Questo tipo di emicrania, in genere, è tipicamente femminile e diminuisce in intensità con l’arrivo del ciclo mestruale.

Infine abbiamo le emicranie dovute a turbe reumatiche o vascolari, che vengono curate con la dulcamara, con il rododendro e con il Natrum Sulphuricum.

In genere queste emicranie, iniziano a manifestarsi quando arrivano freddo ed umidità, in genere su pazienti obesi o in sovrappeso o con problemi di depressione.

Questi sono le principali cure per l’emicrania a base di farmaco omeopatico.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento