Il farmaco omeopatico e la sua validitàIl farmaco omeopatico e le sue caratteristiche principali sono essenzialmente ciò che affascina di più dell’omeopatia e ciò che spinge le persone a chiedersi se sia effettivamente un valido metodo curativo.

L’efficacia del farmaco omeopatico e in generale dell’omeopatia, però, è anche ciò che spinge gli studiosi e i medici a storcere in naso quando si parla di terapia omeopatica sia ai fini curativi sia preventivi.

Per i sostenitori di questo metodo, l’omeopatia sembra essere in grado di sostituire efficacemente la medicina tradizionale, sono infatti molti i disturbi che tale rimedio naturale può combattere; ecco per esempio la terapia omeopatica per l’acufene.

L’efficacia del farmaco omeopatico non è stata ancora dimostrata scientificamente

A differenza di altre terapie alternative come l’agopuntura, l’efficacia del farmaco omeopatico non è ancora stata dimostrata scientificamente né in ambito preventivo, né terapeutico vero e proprio.

Se si chiede a un medico, quindi, il suo parere in merito alla validità del farmaco omeopatico a scopi preventivi probabilmente risponderà che attualmente questo aspetto non è ancora stato accertato.

Al contrario, se si chiede un parere sul farmaco omeopatico a chi sostiene l’uso dell’omeopatia oppure a chi ha già avuto modo di provarla la risposta sarà completamente opposta soprattutto se si parla di uso a scopi preventivi.

Chi ha già usato il farmaco omeopatico in passato per stimolare il sistema immunitario o a scopri preventivi di malattie diverse generalmente è soddisfatto della propria esperienza.

Come vederci chiaro? In realtà, allo stato attuale delle cose non si può non occupare l’una o l’altra posizione: o si è a favore, o si è contro. Vista l’assenza di controindicazioni, il farmaco omeopatico può essere utilizzato da tutti persino dalle donne in gravidanza o dalle persone affette da gravi patologie e già costrette ad assumere farmaci quotidianamente.

Se ci si vuole proteggere dall’aggressività dei malanni invernali si può provare ad assumere il farmaco omeopatico in autunno: le persone che lo provano restano soddisfatte della propria scelta.

In teoria, però, se ci si alimenta nel modo corretto e si conduce uno stile di vita sano l’organismo dovrebbe avere già in sé tutto l’occorrente per contrastare l’aggressione dei virus influenzali.

Quando è opportuno utilizzare il preparato omeopatico?

 

L'omeopatia per prevenire i malanniIl farmaco omeopatico, da solo, può essere utilizzato soltanto a scopi preventivi o nel trattamento di tutta quella sintomatologia che tende anche a guarire da sola e generalmente non evolve verso patologie più gravi: raffreddore; mal di testa; ansia passeggera, ecc.

In tutti gli altri casi, il farmaco omeopatico deve essere necessariamente utilizzato insieme alle terapie universalmente riconosciute: soltanto così, infatti, si può avere la certezza di curarsi al meglio.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento