Ricorrere al farmaco omeopatico è diventato ormai una moda. Si è proprio così… poiché sono moltissimi gli italiani che scelgono le cure omeopatiche per curare diverse malattie.

come guarire con il farmaco omeopaticoL’omeopatia aiuta l’organismo a raggiungere l’equilibrio perduto stimolandone la capacità naturale. Proprio per tale ragione viene definita la migliore tecnica di medicina alternativa, anche se moltissimi sono i dibattiti sull’efficacia di questo rimedio; scopri come l’omeopatia nei bambini può essere utile.

Ma tuttavia esistono vari studi scientifici che attestano l’efficacia di tale rimedio e non solo, ma indicano allo stesso tempo che il miglioramento non può essere imputato all’effetto placebo.

Il principio su cui si basa è analogo in un certo senso a quello dei vaccini, vale a dire si curano le malattie con medicinali ottenute da piante, minerali o sostanze animali che se somministrate in una certa quantità possono produrre sintomi simili a quelli che si vuole curare. Questo principio si basa sulla legge della similitudine.

La scelta del farmaco omeopatico si basa non soltanto sui sintomi che il paziente presenta, ma anche sulla reazione individuale alla patologia e sulle caratteristiche fisiche ed emozionali del soggetto.

Il farmaco omeopatico viene preparato a partire dall’estratto alcoolico della sostanza di base. Viene sottoposto a varie diluizioni, e quando arriva ad un certo livello non rimane alcun residuo della sostanza di partenza.

Dopo ogni diluizione il farmaco viene sottoposto ad un altro procedimento, definito “dinamizzazione”, che consiste in un’agitazione energica della sostanza.

Ma questo ha comportato nella storia dell’omeopatia dei forti dubbi intorno alla sua reale validità.
I rimedi omeopatici sono di 2 tipi: quelli cosiddetti “a nome comune” e quelli definiti “specialità”.

Per quanto riguarda la prima tipologia, essi contengono un unico principio attivo e sono disponibili in varie diluizioni.
Mentre le “specialità” sono dei farmaci che ottenuti dall’insieme di più principi attivi e pensati per curare proprio la sintomatologia.

Per prescrivere e curare con medicinali omeopatici occorre innanzitutto essere laureati in medicina, e successivamente frequentare un corso di formazione triennale.

 

ecco i rimedi omeopatici per guarireIl medico omeopatico deve fare per prima cosa una diagnosi della malattia, ma per fare questo ha bisogno di conoscere non solo i sintomi che il paziente avverte, ma è necessario conoscere le modalità reattive.

Con questo metodo, gli permetterà di risalire alla causa della malattia.

Il farmaco omeopatico si presenta sotto forma di granuli di lattosio che vanno sciolti sotto la lingua e assunti lontano dai pasti. Più raramente si usano le sostanze in forma liquida.

In molti paesi europei la medicina omeopatica è stata affiancata a quella tradizionale nel sistema sanitario nazionale, apportando dei risultati non indifferenti!

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento