ecco la giusta terapia omeopatica per combattere l'otiteL’otite è un’infiammazione che interessa l’orecchio. In base alle zona colpita si distinguono 3 tipi di otite, ossia: otite esterna, media ed interna. La terapia omeopatica può essere davvero un buon espediente per curare il fastidio.

Infatti è stato dimostrato come la terapia omeopatica allevia il dolore causato dall’otite.

Le cause di questo doloroso disturbo possono essere di origine batterica o virale. L’otite colpisce nella maggioranza dei casi i bambini, ma anche gli adulti possono far fronte a tale problema, soprattutto se sono predisposti.

I sintomi che si avvertono sono: abbassamento dell’udito, dolore, febbre, e a volte può manifestarsi produzione catarrale.

Solitamente l’otite virale guarisce da sola nel giro di qualche giorno, mentre quella batterica è un po’ più persistente. Tuttavia sono molte le cure possibili per alleviare la sintomatologia, ma tra le medicine naturali, la terapia omeopatica risulta la più efficiente; scopri cos’altro si può curare con l’omeopatia.

Ma per accelerare la guarigione e soprattutto alleviare i sintomi, la terapia omeopatica può essere una valida alternativa.

Infatti sono molte le persone che ricorrono ai rimedi omeopatici, sia perchè sono privi di effetti collaterali e sia perchè se usati in maniera corretta possono apportare  a dei grandi benefici.

Inoltre possono essere assunti da tutti: adulti, anziani e bambini senza distinzione di età.

Ma vediamo ora quali sono i farmaci più adatti per combattere l’otite:

Aconitum napellus: di solito si usa nelle otiti improvvise che insorgono dopo un colpo di freddo. Il dolore che si avverte è molto forte, soprattutto quando il paziente si trova a riposare in un ambiente caldo. L’orecchio infiammato tende a diventare molto rosso, e generalmente compare anche la febre e sete intensa.

Arsenicum album: è il rimedio adatto per le otiti catarrali, ossia caratterizzati dalla presenza di muco con dolori brucianti ed intensi che si aggravano soprattutto di notte. I disturbi peggiorano con il freddo, mentre si attenuano con il caldo.

– Un’altra buona terapia omeopatica utilizzata per combattere le otalgie soprattutto nei bambini piccoli è la Camomilla. In questo caso, l’otite è legata alla dentizione. La zona colpita diventa rossa e calda.

I bambini che non riescono a sopportare il dolore diventano irrequieti e nervosi e si calmano soltanto nel momento in cui vengono cullati.

 

ecco come curare l'otalgia nei bimbiL’otalgia migliora con il freddo e peggiora con il caldo.

Belladonna si utilizza in caso di otite media. Il dolore è intenso e pungente. Quando l’infiammazione è molto forte, si può manifestare anche la febbre e malessere generale. I sintomi migliorano con il riposo e peggiorano con il calore.

Come si può denotare, la terapia omeopatica è una valida alternativa per curare questo disturbo. Se l’infiammazione non dovesse regredire, ma peggiorare con il passare dei giorni, in questo caso è utile rivolgersi ad uno specialista in materia, il quale provvederà ad effettuare ogni tipo di esame idoneo.

0 Commenti

Lascia un commento

    Lascia il tuo commento

    Lascia un commento