L’omeopatia si applica con successo a tante problematiche fisiche e psichiche di uomini e donne, comprese quelle di natura sessuale. I rimedi descritti di seguito sono solitamente somministrati per almeno un mese alla diluizione di 7 CH e sono prescritti a prescindere dal sesso del paziente.

Il rimedio Phosforicum acidum aiuta coloro che pur avendo desiderio di fare l’amore sono troppo stanchi per iniziare o continuare il rapporto o le donne che non riescono a provare piacere.

L'omeopatia per risolvere i problemi sessualiIl Conium maculatum è di supporto a seguito di frustrazione o astinenza sessuale, quando l’uomo è soggetto ad eiaculazione precoce o involontaria e la donna non riesce a raggiungere l’orgasmo a causa di un vincolo psicologico che la induce a controllare tutto e contenere le sensazioni.

Scopri come la terapia omeopatica può risolvere anche i problemi ormonali.

L’omeopatia contrasta gli atteggiamenti ninfomani ed esibizionisti con il rimedio Hyoscyamus niger.

Se i soggetti manifestano desiderio sessuale ma hanno difficoltà di erezione o eccitamento, oppure se l’uomo non ha il controllo del proprio corpo e la donna pur non raggiungendo l’orgasmo preferisce essere accomodante piuttosto che comunicare con il partner, l’omeopata può consigliare il Sulfur.

Il Lycopodium è indicato per chi vive ogni atto sessuale come una prova che procura ansia da prestazione o la sensazione di essere costantemente sotto giudizio. La donna ha difficoltà di lubrificazione, l’uomo raggiunge una erezione incompleta ed entrambi possono avere un orgasmo precoce o ritardato. Generalmente questo rimedio è prescritto ai forti fumatori che riversano la loro insicurezza sulle sigarette.

L’omeopatia sostiene con la Nux vomica le persone che hanno desiderio ma per eccessivo stress da lavoro controllano solo la mente e non il corpo: è consigliato a uomini e donne, soprattutto se conducono una vita sregolata a livello alimentare e professionale.

Il Graphites è un rimedio omeopatico che aiuta in caso di mancanza di desiderio o avversione al rapporto che può manifestarsi a seguito di masturbazione o abusi sessuali (o percepiti come tali); i soggetti Graphites possono soffrire di crampi ai polpacci durante l’atto sessuale.

Il Kalium phosphoricum è prescritto in caso di intensa attività mentale che rende difficoltoso il rapporto con difficoltà erettili o assenza di orgasmo. Dopo il rapporto i pazienti Kalium si addormentano, si sentono spossati e avvertono debilitazione anche il giorno seguente.

Alcuni rimedi omeopatici per i disturbi della sfera sessuale sono prevalentemente dedicati alle donne.

 

Liberarsi dai disturbi sessuali con i rimedi omeopaticiIl rimedio Sepia è indicato nei casi di assenza di desiderio, passiva accettazione del rapporto e pesante astenia dopo l’atto sessuale: la donna avverte un forte senso di debolezza fisica e mentale.

L’omeopata può consigliare la Staphysagria quando è presente il desiderio sessuale ma il rapporto è vissuto in maniera conflittuale, come una violazione. Spesso la donna Staphysagria soffre di cistiti e bruciori intimi.

Esistono infine anche rimedi omeopatici indirizzati al mondo maschile come l’Argentum nitricum, in cui il soggetto avverte dolore durante l’erezione o la penetrazione, l’Agnus castus se l’erezione è resa difficile da una sensazione di freddo e atonia e il Caladium seguinum dedicato ai fumatori che pur avendo desiderio perdono l’erezione durante l’amplesso.

L’omeopatia quindi è molto indicata per i disturbi sessuali perché evita l’uso di farmaci allopatici (il cui effetto si limita alla singola assunzione), contrasta il sintomo fisico e tende a risolvere il disagio psicologico: il 95% dei disturbi sessuali ha origine proprio da uno scompenso psichico interiore.

1 Commento

Lascia un commento
  • paolo

    ma dove si trovano questi rimedi e sotto quale nome? si possono acquistare on line ?
    grazie paolo

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento