Chi è il Medico OmeopataIl Medico Omeopata non è una sorta di guru o santone come molti lo voglio dipingere al fine di cancellarne totalmente la serietà e la professionalità, ma si tratta di un laureato in medicina e chirurgia come tutti gli altri professionisti della sanità che si definiscono come tali.

Egli, semplicemente, ha preferito uno studio ed una direzione filosofica indirizzati verso l’Omeopatia e la cura dei mali attraverso metodi naturali e visioni alternative del metodo scientifico. Comunque sia, il Medico Omeopata è un professionista che osserva, diagnostica e cerca di curare le varie malattie dei propri pazienti, attraverso quelle che comunemente vengono denominate terapie omeopatiche.

La figura filosofica e legale del Medico Omeopata

Entrare in uno studio di un Medico Omeopata (chissà, forse anche il vostro medico di base lo è), è esattamente come giungere in uno studio medico sanitario classico. Troveremo infatti un fonendoscopio, uno sfigmomanometro, siringhe, medicinali e tutto ciò che è consono in un luogo simile.

Questo perché, lo ripetiamo, il Medico Omeopata è quella figura professionale che ha conseguito una laurea in Medicina e Chirurgia, ha sostenuto e superato un’esame di stato, si è iscritto all’Albo dei dottori in medicina per poi proseguire i propri studi, minimo triennali, in omeopatia i quali devono essere certificati dallo Stato.

Tale discorso per sottolineare ancora una volta la professionalità di questa figura e scagionarlo dalle costanti accuse di essere un malfattore, dato che i suoi metodi sono stati controllati ed approvati dal Ministero della Salute Italiana e dalla Comunità Europea.

Dal punto di vista del suo pensiero e della sua filosofia, poi, il Medico Omeopata è quella figura che non va a curare la semplice malattia o il singolo disturbo del paziente, ma fornisce a quest’ultimo tutte le armi affinché egli possa curarsi autonomamente.

Infatti, secondo l’Omeopatia, il paziente viene visto come una globalità, ovvero viene curato, o meglio, istruito affinché tutto il suo organismo ritorni in armonia in tutte le sue parti, consigliandogli anche terapie farmacologiche apposite e composte totalmente da principi naturali attivi diluiti.

Qual è la differenza fondante tra medicina tradizionale e medicina omeopatica?

Scopriamo chi è il Medico OmeopataVisto così, il Medico Omeopata è un dottore come un altro, il quale semplicemente ha deciso una branca particolare della medicina, come gli altri suoi colleghi, in sede di specializzazione, scelgono cardiologia, oppure pneumologia, immunologia ecc.

Sebbene dal punto di vista legale sia veramente così, come dicevamo nel paragrafo precedente, in realtà però il Medico Omeopata è alquanto diverso, seppur egualmente competente, rispetto ai suoi colleghi tradizionalisti.

Questo perché egli vede come la patologia e tutti i suoi disturbi, non si generino a livello fisico, ma siano un prodotto di un situazione non equilibrata a livello psicologico e addirittura energetico/spirituale. Quindi, per curare adeguatamente un paziente, bisogna ristabilire l’equilibrio interiore.

Infatti, l’Omeopatia rifiuta i cosiddetti metodi invasivi e farmacologici tradizionali, in quanto questi non fanno altro che curare la dimensione fisica e fanno così sparire i segni ed i sintomi solamente per un lasso di tempo definito, ma non evitano che essi ritornino.

Ciò perché, secondo la filosofia del Medico Omeopata, la medicina tradizionale non cura la vera origine del problema, la quale, come già sottolineato poco fa, risiede nella psiche dell’individuo, il quale deve allora divenire consapevole delle proprie potenzialità, sia attraverso autotraining, che con l’aiuto di medicinali naturali.

Nelle sue terapie, allora, questa figura professionale consiglia dei farmaci i quali sono composti da principi attivi talmente diluiti da non essere tossici, ma che, secondo la sua filosofia ed alcune prove scientifiche ancora criticate, non perdono anzi, aumentano la propria potenzialità.

Per concludere, il Medico Omeopata è un professionista che conosce la medicina totalmente come i suoi colleghi, ma che può consigliarvi delle vie alternative e meno invasive di guarigione. A voi la scelta!

 

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento