L’omeopatia per bambini può essere una terapia particolarmente utile perché, essendo priva di effetti collaterali, può essere utilizzata nei pazienti più giovani sia a scopo di prevenzione, sia a scopo di cura.

L’omeopatia per bambini stimola efficacemente le difese immunitarie, rendendo il piccolo organismo forte e robusto e quindi meno oggetto ai malanni stagionali.

Ma cosa può curare nello specifico l’omeopatia per i bambini?

Nell’omeopatia per bambini e adulti, il principio chiave è il cosiddetto “principio dei simili”.

Guarire con l'omeopatia per bambiniI laboratori omeopatici individuano alcune sostanze di derivazione minerale, animale o vegetale in grado di riprodurre nei soggetti sani, il medesimo effetto della malattia.

Questa sostanza scatenante viene isolata e fortemente diluita: in questo modo perde la capacità di indurre il malanno ma al contempo, stimola il sistema immunitario rendendo l’organismo in grado di debellare la malattia.

Per comprendere meglio questo concetto, basti pensare alle analogie tra i sintomi del raffreddore e gli effetti che la cipolla ha sul nostro corpo. Se ci avviciniamo ad una cipolla tagliata, gli occhi iniziano a lacrimare; se le sostanze contenute nell’ortaggio vengono inalate, il naso subisce gli stessi effetti di una rinite.

Nell’omeopatia per bambini, i terapisti sfruttano proprio queste sostanze contenute nella cipolla per contrastare con efficacia sorprendente il raffreddore.

Il rimedio quindi è in grado di stimolare nei soggetti di ogni età le capacità immunitarie, senza produrre alcun effetto collaterale.

L’efficacia dell’omeopatia per bambini e neonati, si spiega in primo luogo considerando che gli organismi più giovani non sono abituati all’assunzione di farmaci convenzionali.

Di conseguenza, i soggetti di tenera età hanno un sistema immunitario pulito e reattivo nei confronti di questo tipo di terapia non tradizionale.

 

L’omeopatia è una terapia indicata per tutti i bambini che soffrono di allergie, un problema sempre più diffuso che la medicina tradizionale non riesce a fronteggiare. L’omeopatia per bambini inoltre risulta molto indicata per curare stitichezza, tosse, febbre, bronchite, otite e asma.

Rimedi omeopatici per le malattie dei bambiniI rimedi omeopatici esplicano i propri effetti già dopo alcune ore dalla prima somministrazione: non si tratta però di una soluzione temporanea.

L’omeopatia sconfigge la malattia e non solamente i suoi sintomi (basti pensare per contro, all’azione di un normale antipiretico che abbassa la temperatura ma non guarisce dalla febbre).

Molti omeopati sostengono l’unicismo, ossia l’importanza di somministrare un rimedio per volta, soprattutto ai pazienti più giovani, in modo da individuare e contrastare la malattia in maniera efficace e personalizzata.

Non è disponibile, infatti, una sperimentazione che dimostri gli effetti di diverse soluzioni omeopatiche somministrate mescolandole insieme o nell’arco della stessa giornata. Secondo l’omeopatia l’effetto di tali soluzioni non è prevedibile, né si può assimilare alla somma degli effetti di ogni singola preparazione.

Nell’omeopatia per bambini, infine, è opportuno non utilizzare contemporaneamente antibiotici o altri farmaci senza la prescrizione dell’omeopata: la medicina integrata potrebbe vanificare la terapia omeopatica e acutizzare i sintomi della malattia.

I rimedi dell’omeopatia somministrati ai bambini, rappresentano una valida alternativa alla medicina tradizionale.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento