Il concetto di ancora in Pnl, rimanda ad un semplice e potente strumento che consente di superare momenti negativi, migliorare le proprie prestazioni, catturare l’attenzione degli ascoltatori e massimizzare la propria produttività; si tratta solo di uno dei modi in cui la Pnl ti può essere utile.

L’ancora in Pnl può riferirsi a situazioni positive o negative ed è importante risalire alla sensazione o emozione originale per controllare al meglio le nostre attuali reazioni. In questo modo possiamo trasformare un momento di difficoltà in un’occasione per sentirci più forti, o trovare coraggio ed appoggio in piccolo e semplici gesti che ci rimandano ad un piacevole evento del passato.

Il concetto di ancora in Pnl può essere spiegato da due semplici esempi.

Poniamo il caso che una ragazza abbia trascorso negli anni del piacevole tempo con la propria madre, svolgendo insieme delle attività divertenti (ad esempio preparare dolci) in un clima di allegria. Preparare dolci è diventato negli anni un rituale settimanale e ora che la ragazza è cresciuta ed è andata a vivere da sola, questa abitudine non si ripete più con la stessa regolarità. La ragazza ha però scoperto che ogni volta che si sente un po’ giù di morale, le basta andare in cucina e preparare una torta o dei biscotti, per sentirsi subito rinfrancata e gioiosa.

Pensiamo invece ora ad un bambino che da piccolo ha sofferto di pressione bassa e un giorno, non sentendosi bene, è stato portato dal medico. In quell’occasione però il bambino è svenuto, a causa del proprio stato di salute: da quel momento, il ragazzino è cresciuto ma ogni volta che si reca dal dottore (per sé o per accompagnare altri) continua ad avvertire la sensazione di svenimento, pur essendo in ottima forma.

L’ancora in Pnl è il concetto che spiega questi episodi, accomunati dal processo di auto condizionamento (uno positivo e uno negativo).

L'ancora in Pnl per migliorare se stessi

L’ancoraggio è il meccanismo che associa uno stimolo esterno o interno ad una risposta emotiva e può svilupparsi sia attraverso un’azione ripetuta, sia tramite un’unica situazione originale in cui la sensazione è stata particolarmente intensa.

Le ancore possono essere utilizzate in maniera molto funzionale per le nostre esigenze. In primo luogo si individuano nell’esperienza personale alcuni stimoli legati a stati d’animo particolarmente piacevoli.

Può essere il sapore del cibo, il profumo della propria casa, il proprio animale domestico, una vittoria significativa. L’ancora in Pnl può essere riferita ad uno o più sensi (vista, udito, tatto, olfatto, gusto).

Se in un momento di difficoltà richiamiamo la nostra ancora (una canzone, un cibo, una distrazione particolare, un abito che ci ha accompagnato durante una bella esperienza) possiamo superare l’ostacolo più facilmente.

 

Se però in quel momento non abbiamo a disposizione un’ancora adatta (ad esempio stiamo per affrontare un esame universitario o un colloquio e abbiamo bisogno di un’iniezione di energia) possiamo creare una nuova ancora.

Per imparare a creare una nuova ancora bisogna individuare uno stimolo unico (energia e non anche eccitazione ad esempio) ed un’azione che si possa riproporre in molti contesti (un grido liberatorio può non essere sempre praticabile!) e non appartenga alle azioni che possiamo svolgere quotidianamente (come mangiare una caramella) per evitare che l’ancoraggio si attivi quando non vogliamo.

L’ancora in Pnl che vogliamo creare, sarà sviluppata in questo caso attraverso un’azione ripetuta. Ad esempio, ogni volta che ci sentiamo energici e pieni di forze, prendiamo l’abitudine di stringere forte i pugni e/o spruzzare un certo profumo e/o pronunciare una frase interiore o un’altra azione di nostra scelta.

Quando avremo bisogno di rivivere quella sensazione sarà sufficiente mettere in atto l’azione o le azioni ad essa ricollegate.

Pnl: nuova forza grazie alle sensazioniSe nella creazione dell’ancora in Pnl invece non possiamo procedere per ripetizione (perché ad esempio non ci troviamo mai in quel determinato stato) si può procedere con una fantasia guidata. In un luogo silenzioso, ci si siede comodamente e ci si rilassa chiudendo gli occhi.

Con la mente cerchiamo di immaginare noi stessi in una situazione in cui potremmo vivere quella sensazione cercando di osservarci da fuori e quando la percezione raggiunge il massimo, rientriamo in noi e mettiamo in atto il rituale scelto (frase interiore, pugni chiusi ecc.) Questa procedura va ripetuta più volte per essere efficace.

Infine, è anche possibile cancellare un’ancora con la Pnl, attraverso la desensibilizzazione: se un soggetto ha la fobia per i cani, si può aumentare a poco a poco l’esposizione ad essi, prima attraverso fotografie o video che li ritraggono, poi avendone uno dall’altra parte della stanza. In questo modo si riduce il potere dell’ancora di evocare l’ansia alla vista di un cane.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento