Dalla pnl un aiuto per combattere la depressioneLa Pnl, programmazione neurolinguistica, è una tecnica utile per aiutare anche le persone che soffrono di depressione, soprattutto per modificare quelle credenze in riferimento a se stessi che possano portare alla depressione.

La depressione è un disturbo dell’umore, caratterizzato da un abbassamento della tonalità affettiva di cui la tristezza e l’irritabilità sono tra le manifestazioni più comuni.

I sintomi di questo malessere sono molteplici e sono sia fisici che psichici e, di solito, si associano a stati ansiosi oltre ad un rallentamento motorio e delle idee e a stati malessere fisico che vanno dai disturbi gastrointestinali alle palpitazioni, crampi, nausea, sudorazione eccessiva, perdita o aumento dell’appetito, grande affaticabilità, forte calo del desiderio sessuale.

La Pnl come aiuto contro la depressione

Nello stato depressivo ci si sente in colpa, si rimugina sul passato, non si ha fiducia in se stessi e si sente di non meritare la fiducia degli altri. Si soffre di insonnia, con forte apatia e perdita di interesse nei confronti della vita, irrequietezza e difficoltà di concentrazione.Ci si sente un peso e si arriva a pensare spesso che l’unica soluzione a tutti i problemi sia il suicidio.

La Pnl considera la depressione come un messaggio che inviamo alla mente in cui diciamo a noi stessi che non siamo in grado di raggiungere quella determinata cosa, che non ce la faremo a realizzare ciò che desideriamo, che non ne siamo all’altezza. Quando si capisce che siamo noi stessi a creare quella spirale depressiva in cui siamo entrati si può imparare, tramite delle apposite tecniche di Pnl, a cambiare questa condizione che fa vedere tutto sotto una luce negativa e ad uscirne.

Imparare che stare bene dipende da noi

 

Imparare a stare bene con la PnlQuando, con la Pnl, diventiamo consapevoli che siamo noi a creare la nostra realtà possiamo non solo cambiare questi stati ma crearne
appositamente degli altri migliori con cui sostituire la depressione come: la gioia, la motivazione, la determinazione, l’estasi, la soddisfazione.

Non si tratta, tramite la Pnl, di inculcare alla persona depressa una qualche tipo di convinzione, ma insegnare alla persona in che modo sia lei stessa a produrre quel risultato e in che modo può cambiarlo, pensando in un certo modo, agendo in un certo modo e dicendo a se stessi determinate cose positive sia sul passato che sul futuro.; ma la Pnl da chi è stata ideata?

Imparare che lo stato depressivo non è uno stato automatico come sembra ma uno stato da cui si può imparare ad uscire.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento