Relax al lavoro e produttivitàIn un universo lavorativo dove essere sempre al top della forma e dare il massimo ogni giorno è diventato di vitale importanza, parlare di relax sul posto di lavoro può sembrare un controsenso. Come è possibile pensare di potersi concedere il lusso di una pausa nell’intricato meccanismo di giornate organizzate al minuto? È assurdo anche solo immaginare di dedicare del momenti al relax quando spesso non si ha il tempo nemmeno per la pausa pranzo.

Eppure è proprio in giornate frenetiche come queste che rilassarsi serve di più, non solo per la salute dei propri nervi, ma anche per poter garantire una prestazione lavorativa all’altezza delle aspettative, infatti con il relax in ufficio bastano 10 minuti per ricaricarsi.

Relax: combattere lo stress per lavorare meglio

Lo stress, da molti considerato ormai parte inevitabile della vita, è in realtà un nemico molto pericoloso, in grado di portare a problemi fisici e psichici anche gravi. Aumenta i livelli di pressione sanguigna e il rischio di attacchi di cuore e ictus, danneggia il sistema immunitario, contribuisce a peggiorare l’ansia e, nel lungo periodo può portare anche a forme di depressione più o meno profonde.

Oltre a danneggiare la salute in modo spesso irreversibile, influisce negativamente anche sulla prestazione lavorativa. Alcune delle conseguenze di una vita troppo stressante sono mancanza di concentrazione, difficoltà a mantenere l’attenzione per periodi prolungati, irritabilità e decremento della produttività. Per non parlare degli effetti indiretti: lo stress, intaccando il sistema immunitario, apre la via a raffreddori, influenze e piccoli malanni che portano ad assenteismo reiterato con evidenti ripercussioni sull’andamento del ritmo lavorativo.

Nei casi più gravi inoltre, quando lo stress raggiunge livelli troppo elevati, esiste il rischio concreto di “burnout”, esaurimento nervoso ed emotivo accompagnato da frustrazione e depersonalizzazione.

Trova il tempo per il relax anche in ufficio

 

Relax e prestazioni lavorativeAppare quindi evidente che inserire dei momenti di relax all’interno della propria giornata è di vitale importanza non solo per salvaguardare la propria salute, ma anche per ricaricare le energie e lavorare con la giusta concentrazione.

Il modo migliore per ricaricare in fretta le batterie e lasciare andare le tensioni accumulate è praticare qualche semplice esercizio di rilassamento: tecniche come la micro-meditazione o la respirazione profonda aiutano a sciogliere lo stress in soli 10-15 minuti e, se praticate con regolarità, portano benefici duraturi a tutto l’organismo.

Ma se trovare il posto o l’occasione per mettere in atto queste tecniche è difficile nel tuo ufficio, puoi puntare su altri metodi. Per esempio, ascoltare musica mentre ti rechi a lavoro, in pausa pranzo, o anche dietro la tua scrivania, è un ottimo modo per rilassarsi, a patto che la scelta ricada su brani molto soft.

Anche prendersi una pausa ogni tanto per sgranchire le gambe e fare due chiacchiere con un collega può aiutare, ma in questi pochi minuti ricorda che è vietato parlare di lavoro e bere caffè, un eccitante che non aiuta a tenere lo stress sotto controllo.

Dopo questi brevi momenti di relax lontano dalle preoccupazioni, potrai tornare alla tua postazione e riprendere ciò che avevi lasciato con più concentrazione, calma e lucidità mentale. Provare per credere!

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento