La vita di oggi è caratterizzata da un perenne stato di ansia e stress, tipico della frenesia del mondo moderno, dei doveri, dei ritmi forsennati e dal poco tempo che si dedica a se stessi.

La ricerca del relax sembra molto difficile soprattutto per la mancanza di tempo libero: in realtà bastano pochi minuti al giorno per ritrovare le energie e staccare la mente dalle preoccupazioni di tutti i giorni.

Come ritrovare il relax e nuove energieSolitamente le persone che cercano un po’ di relax praticano un hobby, escono con gli amici, bevono una tisana calda o organizzano un viaggio. Questi espedienti possono essere molto piacevoli ma non risolvono il problema alla radice, infatti per ritrovare l’equilibrio con riposo e relax esistono delle semplice tecniche.

Per raggiungere il relax non serve né viaggiare né guadagnare enormi ricchezze.

Grazie alle tecniche di rilassamento, possiamo imparare a stare bene ogni giorno, nella nostra stanza. Solo in questo modo possiamo azzerare davvero il cervello e dare una svolta agli affetti, al lavoro, al benessere fisico.

Il primo obiettivo è la consapevolezza che lo stress può essere uno strumento positivo attraverso cui trovare stimoli e voglia di fare. In secondo luogo è opportuno comprendere che non è lo stress stesso il problema, bensì la percezione che noi abbiamo di esso.

Se infatti riusciamo a comprendere pienamente le sensazioni provate, sia positive che negative, possiamo vivere in maniera più equilibrata tutti i problemi dell’esistenza e goderci al massimo ogni bella esperienza. Non si tratta di rassegnazione, bensì di consapevolezza della realtà.

Esistono alcuni facili esercizi per ottenere il pieno rilassamento dello spirito e del corpo.

 

Come prima cosa, si deve scegliere un momento della giornata dedicato a noi stessi. Può essere un rituale quotidiano che si ripete sempre alla stessa ora, ma può trattarsi anche di un momento speciale per recuperare le energie dopo una discussione, una giornata pesante in ufficio, un rapporto teso con una persona cara.

Secondariamente è opportuno individuare il luogo più adatto, che dovrebbe essere isolato, silenzioso, tranquillo, che ci consenta di stare seduti o stesi comodamente, pur senza conciliare il sonno.

Un celebre esercizio di rilassamento è la respirazione controllata. Con gli occhi chiusi e leggeri si conta mentalmente fino a tre, poi si inspira lentamente e profondamente con le narici, trattenendo il fiato per alcuni secondi.

L’espirazione deve essere lenta e avvenire solo con la bocca, mentre il cervello si concentra sui movimenti del torace e sulla profondità della respirazione.

Mano a mano che l’aria viene espulsa, visualizziamo i problemi e le preoccupazioni che si allontanano con essa. Questa tecnica è molto efficace e con pochi giorni di prova può apportare notevoli benefici e molto relax.

Un analogo esercizio si concentra sui suoni: si cerca un ambiente silenzioso nella propria casa, poi si chiudono gli occhi in posizione supina e si cerca di ascoltare con attenzione ogni più piccolo rumore. Si tratta di tutti quei suoni che durante il giorno sono sempre presenti ma non siamo in grado di percepire.

Imparare a rilassarsi per migliorare il proprio benessereSuccessivamente ci si concentra sul proprio corpo, muscolo per muscolo, partendo dalla punta dei piedi fino all’estremità della testa.

Se durante il percorso mentale ci si imbatte in zone contratte o doloranti, ci si sofferma qualche secondo in più, finché si arriva al loro scioglimento completo.

Anche in questo esercizio la respirazione è fondamentale: quando si espira si può ripetere mentalmente un mantra come “Mi sento bene, rilassato, sento nuove energie pervadermi il corpo“.

Se ogni giorno abbiamo la costanza di dedicarci al rilassamento per qualche minuto, corpo e mente ne usciranno profondamente rinnovati, con nuove forze, energie e il giusto stato di relax per vivere il giorno successivo.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento