Hai mai pensato a quelle volte in cui da bambino hai fatto una marachella, ad esempio quando hai raccontato una bugia, o quando hai mangiato tutta la marmellata, o quando non sei andato a scuola per andare a giocare a pallone coi tuoi amici?

In quel momento forse eri preoccupato che i tuoi genitori potessero scoprirti, non ti sentivi in pace con te stesso o eri agitato fino a che quella giornata fosse terminata.

Oggi invece raccontando quelle marachelle agli amici o ai tuoi genitori, potete tranquillamente riderne assieme e divertirvi ricordando ogni particolare.

Cos è dunque che ha fatto la differenza? Cos’è stato che riproponendo la stessa situazione ha cambiato le tue emozioni ad essa associate?

E’ stato il tempo, quando vivi qualcosa nel presente puoi sentire delle emozioni, ma se li ricordi dopo pochi giorni o dopo tanti anni, le emozioni possono essere diverse a seconda delle esperienze che hai vissuto.

Il tempo, o meglio la Percezione che hai del tempo, influisce anche nella gestione delle tue emozioni, nelle relazioni che hai con le persone, nel lavoro che svolgi, nei comportamenti che hai di solito, ed altro ancora.

Il fattore tempo è importantissimo.

Qual è la tua Percezione personale del tempo? Hai sempre fretta o ti muovi con lentezza? Ti piace prendere tutto con calma qualsiasi cosa tu faccia o non vedi l’ora di finire le tue attività? Preferisci agire e comportarti con tranquillità senza alcuna fretta o preferisci agire velocemente?

La Percezione che hai del tempo influisce moltissimo sui tuoi stato d’animo, sulle tue emozioni e queste influenzeranno le azioni che farai e le relazioni che avrai con gli altri.

Cerca dunque di prendere coscienza della tua Percezione del tempo, affinchè tu possa Migliorare i tuoi stati d’animo, le relazioni con le persone e le tue attività, magari facendo dei cambiamenti sui tuoi modi di percepire e di usare il tuo tempo.

Poniti queste domande e rispondi per iscritto:

–         Sei più proiettato verso il passato, verso il presente o verso il futuro?

–         Per te di solito il tempo sembra non passare mai o passa velocemente?

–         Qual è la metafora che rappresenta meglio il tempo per te?

–         Come usi e come gestisci il tuo tempo nella vita?

–         Riesci a controllare il tuo tempo o senti che ti scivola via?

–         L’uso che fai del tuo tempo è Funzionale o no, è Efficace o no?

–         Pensi di avere tanto tempo per te o pensi di averne poco?

–         Usi di più il tuo tempo per fare o dire cose Importanti o per cose urgenti?

–         Ti lasci prendere dalla fretta a volte o rimani impassibile?

–         Senti di sprecare il tuo tempo ogni tanto?

Come vedi, a seconda di cosa Rappresenta per te il tempo e del Significato che gli dai, starai bene o male, sarai tranquillo o nervoso, ti sentirai un leone o sarai insoddisfatto.

Ad esempio quando sei troppo ansioso vuol dire che stai pensando a cosa può accadere in “futuro”, se invece sei triste o malinconico forse stai ricordando cose brutte del “passato”, se hai paura di qualcuno o di qualcosa, ti stai preoccupando del tuo “futuro”, e potrei andare avanti all’infinito.

Vi sono vari disturbi associati al tempo che sembra passare troppo in fretta, ad esempio: cardiopatia, aumento di adrenalina, mal di stomaco, stati ansiogeni, dolori muscolo scheletrici ed altro.

Quando pensiamo troppo al passato in modo negativo e quindi disfunzionale i disturbi associati possono essere: tristezza, malinconia, rabbia, abbattimento, nei casi più gravi depressione, e tutto questo può influire sulla stima di noi stessi.

In questo caso è Bene prima di tutto prendere coscienza dell’Uso che fai del tuo tempo e della Percezione che hai del tempo e poi di modificare quest’uso e questa Percezione se sono dannosi o disfunzionali, in questo modo i tuoi stati d’animo cambieranno.

Ad esempio se sei attaccato troppo al passato, comincia a cambiare Direzione proiettando la tua attenzione verso il tuo futuro, ad esempio facendo dei progetti, mettendo in pratica delle attività per raggiungere degli obiettivi futuri, ed altro ancora.

Anche i tuoi stati d’animo influiscono sulla percezione del tempo, se sei nervoso, agitato o arrabbiato il tempo sembrerà non passare mai, al contrario se ti senti bene con te stessa/o, se sei Felice o soddisfatto, ecco che il tempo assume un altro aspetto.

In pnl (programmazione neuro linguistica) si parla spesso di time line, cioè la “linea del tempo”, che è una percezione soggettiva che abbiamo del nostro tempo.

Ad esempio se tu dovessi disegnare una linea che simbolizza il tempo, come lo vedresti e come lo disegneresti, in verticale, in orizzontale o in profondità?

Come disporresti i tuoi ricordi di un passato recente o remoto? In quale punto disegneresti la realizzazione dei tuoi obiettivi futuri? Ti vedresti associato alla tua “time line” o ti vedresti in modo dissociato?

Tutti questi accorgimenti sono molto importanti per esaminare prima i tuoi modi di vedere il tempo e poi se trovi che la tua visione è disfunzionale, poco pratica o poco efficace relativamente a ciò che vuoi realizzare, è Utile cambiare questa visione, attraverso un processo di ricostruzione o ristrutturazione, in cui spostando ad esempio sulla “linea del tempo” la posizione di ciò che vuoi realizzare in un tempo diverso, o iniziando a vederti in modo associato rispetto alle esperienze positive e dissociato rispetto ai ricordi negativi del passato, comincerai ad attuare dei Cambiamenti Favorevoli per te, che ti permetteranno di Migliorare te stessa/o, i tuoi stati d’animo e le tue esperienze personali, quindi le tue Relazioni con gli altri, i tuoi comportamenti ed i tuoi Atteggiamenti che hai verso di te e verso il mondo oltre che verso il tempo.

Tieni sempre presente il tempo, sia prendendo coscienza di come lo vedi, sia vivendo di più “nel presente”, prendendoti le tue responsabilità, vivendo le Emozioni e Controllando il tempo e l’uso che ne fai, occupandoti sempre di più delle cose “Importanti” e poi di quelle “urgenti”, ok?

Ricordati che ogni volta che usi male il tuo tempo, lo togli a cose Importanti che possono Migliorare la tua vita e quella delle persone a te care o degli altri.

Cerca quindi giorno dopo giorno di usare Sempre Meglio il tuo tempo, in modo Utile per gli altri e per te, in modo Efficace, in modo Funzionale ed in Modo Costruttivo.

Usando Positivamente e Costruttivamente solamente 5 minuti del tuo tempo ogni giorno, dopo un solo anno la tua vita può Migliorare in modo Incredibile.

Provare per Credere.

2 Commenti

Lascia un commento
  • Rolando

    Ciao Lorna,

    una cosa importante che puoi fare è quella di classificare le azioni che vuoi svolgere in ordine di Importanza, poi inizia a fare quelle che sono per te le più Importanti, così se non riesci subito a finire quelle poco importanti non sarà un problema.

    Un’altra cosa che puoi fare è di dividere le azioni ed i tuoi comportamenti in questo modo:

    – azioni importanti ed urgenti
    – azioni importanti ma non urgenti
    – azioni urgenti ma non importanti
    – azioni nè urgenti e nè importanti

    Il fattore di misura delle azioni importanti è dato dai Valori, ciò che per te è Importante e ciò che lo è.
    Il fattore di misura delle azioni urgenti è il tempo, ciò che dovremmo fare subito e ciò che può aspettare.

    Una volta che avrai classificato tra le tue azioni ed i tuoi comportamenti da compiere quelli Importanti, che vanno fatti prima degli altri, e poi quelli urgenti che si trovano dopo quelli importanti, esegui prima quelle importanti ed urgenti, poi quelle importanti ma non urgenti, poi quelle urgenti ma non importanti ed infine quelle nè urgenti e nè importanti.

    In quel caso avrai usato nel migliore dei modi il tuo tempo prezioso.

    Un’altra cosa che puoi fare è quella di svolgere qualcosa che per te è importante nei ritagli di tempo, ad esempio se vuoi leggere un libro ma non riesci a trovare tempo per farlo tutto d’un fiato, se lo leggi 20 minuti al giorno dopo un mese avrai finito di leggere il libro che ti interessa, e così via per tutte le cose che vuoi fare.

    Spero di esserti stato Utile
    un cordiale saluto per te

    Rispondi
  • lorna

    ciao rolando,quando hai scritto quest articolo non lo sapevi ma…era per me..sì..per me,mai come adesso vedo quanto è prezioso il tempo…il tempo..un invenzione per gl uomini mi han detto,stà di fatto che non mi basta mai,è una lotta continua con le ore,i minuti,i secondi..di rado riesco a far tutto ciò che mi serve per i miei traguardi,anche giornalieri,così si accavallano sempre più fino a non controllare più nemmeno “il minimo”..così mi ritrovo disastrata a casa con figli e marito,con il lavoro,decisamente non so come posso gestirlo..ora rispondo ai quesiti..ma per favore..dammi una dritta…ottimo articolo..

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento