Ciao lettore di Più Che Puoi,prima di tutto voglio presentarmi brevemente ma senza dilungarmi, sono un nuovo autore di questo straordinario Portale sulla Crescita e Sviluppo Personale e questi mi inorgoglisce, sono un giovane autore di un libro/ebook recentemente pubblicato “Riparti da Te Stesso”, e sono qui per condividere con te che leggi e frequenti il sito, strumenti>tecniche>attegiamenti da utilizzare nel modo più utile e profittevole nel quotidiano.

Ora bando alle ciance, oggi voglio parlarti di come affrontare o gestire l’ansia.

L’ansia è un’emozione, quindi uno stato d’animo, che genera pensieri, questi pensieri generano delle azioni, queste azioni genreano delle reazioni (uguali e contrarie se ci appelliamo ai principi della Fisica), queste reazioni generano un comportamento.

Senza che ti descrivo i sintomi che si possono provare, voglio dirti come puoi affrontarli.

Prima cosa da fare, un profondo respiro (col naso), deve essere pronfondo ma lento, quando stai per terminare chiudi gli occhi.

Trattieni per poco, questioni di secondi, ora quando butterai fuori l’aria (col naso), fallo con molta calma e lentezza, immaginando che l’ansia o quello stato d’animo che l’ha generata, sia come acqua, che versi fuori dalla bottiglia, fuori da te, che scorre via, svuotando completamente la bottiglia.

Perchè fare questo?

Perchè il respiro profondo e quindi l’ossigeno che arriva al cervello, spezza in un certo modo, i processi neuronali. Il tirarla fuori lentamente, immaginando una bottiglia che si svuota, ti fa essere consapevole che ti stai liberando di questa sensazione.

Il metodo è efficace e molto semplice, certo è da utilizzare con costanza per farlo essere realmente d’aiuto e soprattutto è consigliato per quelle ansie “stupide” e fastidiose, NON per attacchi di panico o cose più “pesanti”.

Spero di esserti stato d’aiuto e di averti dato uno strumento utile per la tua quotidinaità.

Stammi bene, a presto.

Daniele.

6 Commenti

Lascia un commento
  • In Scioltezza

    Ciao Daniele, concordo con quanto scrivi.
    Il respiro è un’ottima tecnica per gestire l’ansia e le paure auto indotte.
    Da appassionato (nel mio piccolo ho un blog che si occupa di crescita personale e tecniche per vivere meglio) conosco molte tecniche per imparare a gestire l’ansia e le paure. Innanzitutto bisogna imparare a riconoscerle quindi per ciascuna esistono specifiche tecniche per guidare “la vocina bastarda” che ronza nella nostra testa e spesso ci manda in loop.

    Rispondi
    • VITTORIA

      Ciao Daniele vorrei sapere come trovare il tuo blog. Un caro saluto e l’augurio di una serena giornata Vittoria

  • Arianna

    Semplice..immediato..da portare sempre con se e la valenza scientifica avvolara ancor più la sua natuarale efficacia.

    Grazie

    Rispondi
  • Paolo Babaglioni

    Esercizio semplice e allo stesso tempo molto utile.

    Io aggiungerei anche la visualizzazione, visualizzando il colore verde che é sinonimo di relax e tranquillità.

    Provare per credere. Approfondisco il tutto nel mio Tecniche di Rilassamento:

    http://www.tecnichedirilassamento.com

    Paolo Babaglioni

    Rispondi
  • Francesca

    Complimenti, questo articolo mi ha davvero aperto gli occhi su tanti aspetti della vita!

    Ti seguo da diverso tempo.. e sicuramente continuerò a farlo!!

    Passa a trovarmi sul mio sito ogni tanto!
    http://www.gagarin.it

    A presto,

    Francesca

    Rispondi
    • Daniele

      interessante il tuo sito.
      ti ringrazio per il commento.

Lascia il tuo commento

Lascia un commento