Vuoi aumentare energia e benessere?

Prova a considerare il tuo apparato digerente come una specie di MOTORE. Per funzionare senza intoppi, questo motore ha bisogno tutti i giorni di fibre e di acqua. Senza di esse, rischia di bloccarsi e di ingolfarsi!

Tutto quello, che avresti voluto sapere …

Le fibre assolvono a molti compiti vitali che contribuiscono a mantenere l’inverno organismo al massimo della condizione:

  • Le fibre solubili aiutano a rallentare l’assorbimento del glucosio, regolare i livelli di insulina e prevenire gli sbalzi della concentrazione di zuccheri nel sangue.
  • Forniscono  alimento ai batteri amici presenti nel colon , che in cambio producono diverse  vitamine essenziali.
  • Un pasto ricco di fibre sazia di più e quindi è utile per controllare l’appettito.
  • Le fibre accellerano il transito nell’organismo delle sostanze  di scarto che nel loro percorso assorbono le tossine.
  • E’ stato dimostrato che un adeguato apporto  di fibre  coadiuva il benessere dell’apparato cardiovascolare diminuisce il colesterolo nel sangue ed è utile per la prevenzione dei disturbi intestinali.
  • Aiutano a mantenere  in salute l’apparato digerente, contribuendo a migliorare  tono e aspetto della pelle dare lucentezza ai capelli e favorire una linea più snella.

E tu ne consumi abbastanza?

L’apporto medio giornaliero è di circa 17 g – non abbastanza!

I nutrizionisti raccomandano un apporto  di 18-30 g al giorno. Fortunatamente non è una quantità difficile da ssumere: è sufficiente aumentare l’apporto di acqua, frutta, verdura, insalata, cereali, frutti col guscio, legumi e riso non brillato, diminuire il consumo di cibi lavorati.

 Le fibre saziano in modo naturale , guindi mangiandone di più  non si avverte fame – una magnifica notizia per chiunque desideri perdere peso!

LO SAPEVI? 

ESISTONO DUE TIPI DI FIBRE – SOLUBILI E INSOLUBILI:

LE FIBRE IDROSOLUBILI SONO PRESENTI IN FRUTTA, VERDURA E SEMI.frutta-e-verdura

LE FIBRE INSOLUBILI SI TROVANO NELLA CRUSCA DI FRUMENTO E IN  ALTRI CEREALI! 

fibre-alimentari3

 

 

 

 

 

 

Alcuni consigli per introdurre le fibre nella nostra dieta:

Il processo di raffinazione dei cereali elimina il prezioso  contenuto  di fibre! Scegli pane, pasta e farina integrali e riso non brillato. Dimentica gli equivalenti  bianchi- hanno perso tutte le loro fibre.

  • Concediti una bella insalata croccante a pranzo, aggiungendo    frutti col guscio e semi per dare più sapore.
  • Rinforza il pasto serale con un paio  di verdure in più o un’insalata di contorno.
  • A metà mattina e metà pomeriggio sostituisci patatine fritte e merendine  con della bella frutta fresca.
  • Aggiungi lenticchie riso  non brillato, grano e fagioli  a minestre e stufati.      
  • Frullato veloce alla frutta- quando vai di corsa centrifuga della frutta insieme allo yogurt o al latte di soia.
  • Cuoci le verdure a vapore.
  • Aggiungi alla tua alimentazione quotidiana un buon integratore di fibre.

Una dieta ad alto valore  nutrizionale ricca di frutta fresca, insalata, verdure, frutta col guscio, semi e cereali integrali  fornisce un ottimo carburante all’organismo mentre il contenuto di fibre assicura un funzionamento ottimale dell’apparato  digerente…..

BUON APPETITO!

LE FIBRE PER SVOLGERE LA LORO AZIONE BENEFICA SUL NOSTRO L’ORGANISMO NECCESSITANO DI UN’ APPORTO ADEGUATO DI ACQUA… NON TE NE DIMENTICARE.acqua-bere… ALLA PROSSIMA. Ivana Balesova.

2 Commenti

Lascia un commento
  • Ivana Balesova

    Anche se in ritardo.. scusami per questo ci tengo a risponderti.Hai perfettamente ragione sicuramente i nostri nonni la sapevano lunga per quanto riguarda sana alimentazione.Oggi rispetto aqualche decenio fa anche il nostro stile di vita un po è cambiato di conseguenza alimentarci come si faceva una volta diventa veramente nella stragrande maggioranza dei casi difficile. Se prendiamo in considerazione la coltivazione dei terreni non del tutto in sintonia con la natura , conservazione dei cibi disponibili nei supermercati …la stessa frutta e verdura prima di finire sui banchi dei negozi viene privata delle preziose vitamine sali minerali inquanto spesso viene raccolta accerba eccc… e dunque sicuramente lì dove è possibile mangiare cibi freschi è da preferire, ma cmq un buon integratore(non chimico) ci viene incontro per salvaguardare il nostro benessere. Aspetto il tuo riscontro se hai qualcosa da chiedermi rispondo molto volentieri. Ivana. B. Ti auguro buona giornata.

    Rispondi
  • Gianluca

    la dieta mediterranea dei nostri nonni a base di frutta, verdura, ortaggi, legumi e cereali non lavorati, frutta secca e olio di oliva, reramente pesce e carne, rappresentava un mix perfetto di nutrienti, fibre, acqua, aiutava a mantenere salute e a tenere lontane le malattie cardiovascolari, oggi abbiamo snaturato quella che era la migliore alimentazione del mondo dimenticandoci come semplice sia stare in salute…

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento